Apri il menu principale

Anthony Steffen

attore italiano
Anthony Steffen nel film Il pistolero segnato da Dio (1968)

Anthony Steffen, pseudonimo di Antonio Luiz de Teffé Von Hoonholtz (Roma, 21 luglio 1930Rio de Janeiro, 4 giugno 2004), è stato un attore italiano.

Nella sua carriera interpretò oltre 60 film, lavorando saltuariamente anche come sceneggiatore ed aiuto regista.
È principalmente ricordato per i ruoli interpretati negli Spaghetti Western, come Django o Ringo.

BiografiaModifica

Nato in ambasciata Brasiliana in Italia, a Palazzo Pamphilj. Era figlio dell'ambasciatore Manuel de Teffé, pilota di corse automobilistiche e fondatore del circuito di Gávea, e dell'italiana Wanda Barbini, entrambi di nobile famiglia. [2] Era il pronipote del barone de Teffé, pronipote del conte von Hoonholtz, nipote dell'ambasciatore Oscar de Teffé von Hoonholtz, pronipote del comandante Manuel Antonio da Costa Pereira (fondatore del noto fabbrica di tessuti Bangu), nipote pronipote del secondo barone di Javari e nipote di Nair de Teffé, ex first lady del Brasile, moglie del maresciallo Hermes da Fonseca, consideravano la prima donna caricaturista al mondo. [3]

A vent'anni ha iniziato a lavorare e poi a progredire nella sua professione. Ha partecipato a numerosi film dei cosiddetti spaghetti western europei - produzioni sia italiane che americane. Ha recitato accanto a Sophia Loren, Gina Lollobrigida, Claudia Cardinale, Elke Sommer, Giuliano Gemma, Franco Nero, Clint Eastwood, Gian Maria Volonté, tra le altre star del cinema europeo e americano.

Dopo l'immensa recitazione nei film, si è allontanato dalla recitazione e ha iniziato a vivere sul jet set internazionale. Negli anni '80 tornò in Brasile, risiedendo a Rio de Janeiro. Per dieci anni visse in un attico a Leblon, dove morì nel 2004.

Alcuni scrittori brasiliani lo onorarono con un libro intitolato: Anthony Steffen, attore brasiliano nell'universo occidentale, di Daniel Camargo, Fabio Vellozo e Rodrigo Pereira, Editora Matriz, 2007.

Filmografia parzialeModifica

AttoreModifica

 
Nel film Gli sbandati (1955) il primo a destra

SceneggiatoreModifica

Aiuto registaModifica

ProduttoreModifica

Doppiatori italianiModifica

  • Pino Locchi in Le diciottenni, Beatrice Cenci, La cieca di Sorrento, 1000 dollari sul nero, Killer Kid, Il pistolero segnato da Dio, I morti non si contano, Il suo nome gridava vendetta, Uno straniero a Paso Bravo, Django il bastardo, W Django!, Play Motel
  • Sergio Graziani in Sodoma e Gomorra, Gli amanti latini, Arizona si scatenò... e li fece fuori tutti, Al tropico del cancro, Sette scialli di seta gialla, Il mio nome è Scopone e faccio sempre cappotto
  • Giuseppe Rinaldi in La trovatella di Pompei, I cavalieri del diavolo, Gentleman Jo... uccidi, Un treno per Durango, Roma, l'altra faccia della violenza
  • Paolo Ferrari in Città di notte, Afrodite, dea dell'amore, Una bara per lo sceriffo
  • Pino Colizzi in Avventura al motel, Tequila!, Quel ficcanaso dell'ispettore Lawrence
  • Nando Gazzolo in 7 dollari sul rosso, Lo credevano uno stinco di santo
  • Giancarlo Maestri in Un angelo per Satana, Pochi dollari per Django
  • Luciano De Ambrosis in Arriva Sabata!, Killer Fish - L'agguato sul fondo
  • Silvano Tranquilli in Ringo, il volto della vendetta
  • Michele Kalamera in Un uomo chiamato Apocalisse Joe
  • Giacomo Piperno in Malocchio
  • Renato Izzo in Gli invincibili fratelli Maciste
  • Adalberto Maria Merli in Perché uccidi ancora?
  • Riccardo Cucciolla in Solitudine
  • Pierangelo Civera in Sedici anni

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN64218292 · ISNI (EN0000 0001 2136 7408 · LCCN (ENno98110506 · GND (DE1013574311 · BNF (FRcb142297504 (data) · WorldCat Identities (ENno98-110506