Apri il menu principale

Anthops ornatus

specie di animale della famiglia Hipposideridae
(Reindirizzamento da Anthops)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pipistrello dalla faccia a fiore
Anthops ornatus.jpg
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Hipposideridae
Genere Anthops
Thomas, 1888
Specie A.ornatus
Nomenclatura binomiale
Anthops ornatus
Thomas, 1888
Areale

Distribution of Anthops ornatus.tif

Il pipistrello dalla faccia a fiore (Anthops ornatus Thomas, 1888) è un pipistrello della famiglia degli ipposideridi, unica specie del genere Anthops (Thomas, 1888), endemico delle Isole Salomone.[1][2]

Indice

EtimologiaModifica

Il termine generico deriva dalla combinazione delle due parole greche Άνθως-, fiore e -ὤψ, aspetto, con chiara allusione alla particolare forma della foglia nasale. A ciò fa riferimento anche il termine specifico ornatus, ovvero ornato.

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 46,6 e 61 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 48 e 53 mm, la lunghezza della coda tra 3 e 6,5 mm, la lunghezza del piede tra 9,5 e 11 mm, la lunghezza delle orecchie tra 18,5 e 22 mm e un peso fino a 8 g.[3]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio presenta un ingrossamento sul rostro davanti alle ossa nasali. I canini superiori hanno una grossa cuspide smussata alla base. Gli incisivi superiori sono curvati e separati tra loro. La cresta sagittale è poco sviluppata. La coclea è relativamente grande. Le vertebre lombari sono fuse, mentre quelle caudali sono quattro.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 2 1 1 1 1 2 3
3 2 1 2 2 1 2 3
Totale: 30
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

AspettoModifica

La pelliccia è molto lunga, soffice e setosa. Il colore generale del corpo è finemente brizzolato, dovuto al colore dei singoli peli, che sono nerastri alla base, bianchi o argentati nella parte centrale e bruno-grigiastri all'estremità. La foglia nasale è grande, color giallo-arancione ed è composta da una porzione anteriore a forma di ferro di cavallo, con due fogliette laterali crenulate lungo i margini e da una sezione posteriore molto particolare, con tre creste longitudinali che si protendono superiormente e terminano ognuna con una formazione sferica aperta posteriormente. Nei maschi è presente una piccola sacca ghiandolare sulla fronte. Le orecchie separate tra loro, triangolari e con l'estremità appuntita. Le membrane alari sono marroni chiare. La coda è molto corta, ridotta a circa meno della metà della lunghezza del femore ed è completamente inclusa nell'uropatagio.

BiologiaModifica

AlimentazioneModifica

Si nutre probabilmente di insetti raccolti nella vegetazione.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è limitata alle isole di Bougainville, Buka, Nggela Sule, Choiseul, Santa Ysabel e Guadalcanal, nelle Isole Salomone.

Vive nelle foreste pluviali fino a 200 metri di altitudine. Vola frequentemente intorno alle case nei villaggi.

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerata la mancanza di informazioni recenti circa lo stato conservativo e le possibili minacce, classifica A.ornatus come specie con dati insufficienti (DD).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Hamilton, S. 2008, Anthops ornatus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Anthops ornatus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Bonaccorso, 1998.

BibliografiaModifica

  • Tim F. Flannery, Mammals of the South-West Pacific and Moluccan Islands, Cornell University Press, 1995, ISBN 978-0-8014-3150-0.
  • Frank J. Bonaccorso, Bats of Papua New Guinea, Conservation International, 1998, ISBN 978-1-881173-26-7.
  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi