Con il termine antidetonante si indicano alcuni composti chimici che, miscelati come additivi alle benzine, hanno il compito di diminuire il fenomeno del battito in testa nei motori a combustione interna e pertanto ne aumentano il numero di ottano.

I composti con maggiore potere antidetonante presentano in genere le seguenti caratteristiche:

Esempi di agenti antidetonanti

modifica

L'uso dei seguenti antidetonanti è stato abbandonato:

Altri agenti antidetonanti sono:

  1. ^ Minerva. Dizionario di Chimica e Chimica Industriale: Amminoacidi - Azoto, ossidi di, su minerva.unito.it. URL consultato il 25 giugno 2020 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2013).
  2. ^ a b Sapere.it. URL consultato il 27 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2006).
  3. ^ Indice di Ottani della benzina, su ciclopiemonte.com. URL consultato il 27 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2010).

Bibliografia

modifica

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica
Controllo di autoritàThesaurus BNCF 25395