Apri il menu principale

Gli antiquark sono le antiparticelle dei quark, dei quali ricalcano caratteristiche e varietà, con l'unica differenza nel segno della carica elettrica, che è opposto (per ciascuna varietà di quark esiste il corrispondente antiquark avente la stessa massa e stessa quantità di carica, ma con segno opposto).

Per esempio: l'antiparticella del quark up (simbolo ) che ha carica elettrica +2/3 e (dove e è la carica dell`elettrone) è l'antiquark up (simbolo ) che ha carica elettrica -2/3 e.

Indice

Le caratteristiche degli antiquarkModifica

I quark si differenziano dai leptoni, l'altra famiglia di particelle elementari, per la carica elettrica. I leptoni (come l'elettrone, il muone, il tau o i neutrini) hanno carica intera (+1, 0 o -1) mentre gli antiquark hanno carica -2/3 o +1/3. Tutti gli antiquark hanno spin 1/2 ħ.

Nome Carica Massa stimata (MeV/c2)
Antiquark up ( ) -2/3 da 1,5 a 4 [1]
Antiquark down ( ) +1/3 da 4 a 8 [1]
Antiquark strange ( ) +1/3 da 80 a 130
Antiquark charm ( ) -2/3 da 1 150 a 1 350
Antiquark bottom ( ) +1/3 da 4 100 a 4 400
Antiquark top ( ) -2/3 174 300 ± 5 100

Le caratteristiche dei quarkModifica

I quark si differenziano dai leptoni per la carica elettrica. I leptoni (come l'elettrone, il muone, il tau o i neutrini) hanno carica intera (+1, 0 o -1) mentre i quark hanno carica +2/3 o -1/3. Tutti i quark hanno spin 1/2 ħ, ovvero sono fermioni.

Nome Carica Massa stimata (MeV/c2)
Su / Salita (u) +2/3 da 1,5 a 4 [1]
Giù / Discesa (d) -1/3 da 4 a 8 [1]
Strano / Sbieco (s) -1/3 da 80 a 130
Incanto / Centro (c) +2/3 da 1 150 a 1 350
Basso / Bello / Bellezza (b) -1/3 da 4 100 a 4 400
Alto / Vero / Verità (t) +2/3 174 300 ± 5 100

NoteModifica

  1. ^ a b c d le stime della massa di u e d sono controverse e ancora in fase di investigazione; infatti esistono suggerimenti in letteratura che il quark u sia essenzialmente privo di massa.

BibliografiaModifica

  • (EN) Richard Feynman, The reason for antiparticles, in The 1986 Dirac memorial lectures, Cambridge University Press, 1987, ISBN 0-521-34000-4.
  • (EN) Richard Feynman, Quantum Electrodynamics, Perseus Publishing, 1998, ISBN 0-201-36075-6.
  • Richard Feynman, QED: La strana teoria della luce e della materia, Adelphi, ISBN 88-459-0719-8.
  • (EN) Steven Weinberg, The quantum theory of fields, Volume 1: Foundations, Cambridge University Press, 1995, ISBN 0-521-55001-7.
  • (EN) Claude Cohen-Tannoudji, Jacques Dupont-Roc e Gilbert Grynberg, Photons and Atoms: Introduction to Quantum Electrodynamics, John Wiley & Sons, 1997, ISBN 0-471-18433-0.
  • (EN) J. M. Jauch e F. Rohrlich, The Theory of Photons and Electrons, Springer-Verlag, 1980, ISBN 0-201-36075-6.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fisica