Apri il menu principale
Anton Mitrjuškin
Spar-Ufa (1).jpg
Mitrjuškin impegnato contro l'Ufa il 23 maggio 2015.
Nazionalità Russia Russia
Altezza 190 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Sion
Carriera
Giovanili
2010Rostov[1]
2010-2015Spartak Mosca
Squadre di club1
2013-2016Spartak-2 Mosca10 (-13)
2013-2016Spartak Mosca3 (-5)
2016Sion II7 (-13)
2016-Sion57 (-93)
Nazionale
2011-2012Russia Russia U-1616 (-9+)
2012-2013Russia Russia U-1721 (-17)
2014-2015Russia Russia U-199 (-8)
2014-Russia Russia U-2114 (-24)
Palmarès
Transparent.png Europei U-17
Oro Slovacchia 2013
Transparent.png Europei U-19
Argento Grecia 2015
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 novembre 2017

Anton Mitrjuškin (in russo: Антон Владимирович Митрюшкин?, angl. Anton Vladimirovich Mitryushkin; Krasnojarsk, 8 febbraio 1996) è un calciatore russo, portiere del Sion e della Nazionale russa Under-21.

BiografiaModifica

Il padre, Vladimir, era un giocatore di hockey su ghiaccio nell'Enisej, club di Krasnojarsk.[1]

Caratteristiche tecnicheModifica

Ha una stile di parata tradizionale, non acrobatico, ottimi riflessi ed è bravo anche con i piedi.[1]

CarrieraModifica

ClubModifica

Assoluto protagonista del successo russo nell'edizione 2013 dei campionati Under-17, giocato da capitano, è votato come miglior calciatore del torneo alla fine della competizione: durante la finale giocata contro l'Italia (0-0, 5-4 ai rigori) para tutto il possibile durante i tempi regolamentari e ai calci di rigore, riesce a neutralizzare 3 tiri dagli undici metri.[2] Prova a ripetersi con l'Under-19 ma in finale la Spagna Under-19 supera i russi 2-0.[1]

PalmarèsModifica

IndividualeModifica

  • Miglior giocatore degli Europei Under-17: 1
Slovacchia 2013

NazionaleModifica

Slovacchia 2013

NoteModifica

  1. ^ a b c d Massimiliano Palma, Anton Mitryushkin: 1996 – Russia, Generazioneditalenti.it, 27 luglio 2015. URL consultato il 25 settembre 2015.
  2. ^ Rigori amari per l'Italia, festeggia la Russia, UEFA, 17 maggio 2013. URL consultato il 25 settembre 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica