Antonia del Balzo

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri omonimi, vedi Antonia del Balzo (1461-1538).
Antonia del Balzo
Regina consorte di Sicilia
Arms of the Aragonese Kings of Sicily.svg Arms of the Lords of Baux.svg
In carica 26 novembre 1373 –
23 gennaio 1375
Predecessore Costanza d'Aragona
Successore Martino d'Aragona
Nascita 1355 circa
Morte Messina, 23 gennaio 1375
Sepoltura Cattedrale di Santa Maria Assunta, Messina
Dinastia Del Balzo
Padre Francesco I del Balzo
Madre Margherita di Taranto
Consorte di Federico IV di Sicilia
Religione Cattolica

Antonia del Balzo (1355 circa – Messina, 23 gennaio 1375) fu regina consorte del regno di Sicilia (o di Trinacria) dal 1372 al 1375.

Stemma della famiglia del Balzo

OrigineModifica

Antonia era figlia secondogenita del Duca d'Andria Conte di Montescaglioso Francesco I del Balzo, e della sua seconda moglie Margherita di Taranto, figlia di Filippo di Taranto (figlio del re di Napoli Carlo II e di Maria d'Ungheria) e di Caterina II di Valois, figlia del conte Carlo di Valois e dell'imperatrice titolare Caterina I di Courtenay.[1]

BiografiaModifica

Il 26 novembre 1373, Antonia del Balzo sposò il re di Trinacria, Federico IV di Aragona[1], il figlio maschio secondogenito del re di Trinacria, Pietro II[2], quarto re della dinastia aragonese e di Elisabetta di Carinzia, figlia di Ottone III del Tirolo e di Eufemia di Slesia-Liegnitz.
Per Federico, vedovo di Costanza, figlia di Pietro IV d'Aragona, erano le seconde nozze,

Dopo circa due anni, il 23 gennaio 1375, Antonia morì durante un attacco navale del potente Enrico III il Rosso, Conte di Aidone.
Antonia fu inumata nella cattedrale di Messina[1].

FigliModifica

A Federico Antonia non diede figli.[3]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica