Apri il menu principale
Antonio Bordon
Antonio Bordon.jpg
Antonio Bordon con la maglia del Genoa (1973)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1984
Carriera
Giovanili
Farra d'Isonzo
Squadre di club1
1969-1970 Farra d'Isonzo ? (?)
1970-1971 Monfalcone 37 (5)
1971-1972 Udinese 38 (17)
1972-1974 Genoa 56 (13)
1974-1975 Cesena 16 (3)
1975-1978 Foggia 93 (22)
1978-1979 Bologna 27 (6)
1979-1981 Cesena 61 (19)
1981-1984 Foggia 73 (16)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio Bordon (Cormons, 11 dicembre 1950) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Caratteristiche tecnicheModifica

Era un tipico centravanti di area di rigore, molto potente fisicamente, piuttosto macchinoso nei movimenti[1].

CarrieraModifica

Dopo un inizio di carriera in formazioni friulane delle serie minori, si mette in luce con la maglia dell'Udinese nella stagione 1971-1972, nella quale vince la classifica marcatori del girone A della Serie C.[2]

Nel 1972 passa al Genoa, con cui nella stagione 1972-1973 vince il campionato di Serie B, realizzando 13 reti e componendo una coppia d'attacco con Sidio Corradi (a segno 14 volte). Nella stagione successiva esordisce in massima serie ma in 18 incontri disputati non riesce mai ad andare a segno, e i liguri chiudono la stagione all'ultimo posto.

Nel corso della stagione 1974-1975 torna in Serie A col Cesena, dove realizza 3 reti in 16 incontri.

Nel 1975 si trasferisce al Foggia, in Serie B, con cui centra la sua seconda promozione in massima serie, andando a segno in 9 occasioni. Resta in Puglia per altri due campionati di massima serie, il secondo dei quali concluso con la retrocessione, realizzando 13 reti complessive, quindi passa al Bologna, dove nella stagione 1978-1979 con 6 reti (fra cui la rete decisiva su calcio di rigore nell'ultimo incontro contro il Perugia)[3] risulta il miglior marcatore in campionato della squadra, contribuendo alla salvezza finale per differenza reti a discapito del Lanerossi Vicenza.

Nel 1979 torna a Cesena, dove resta per tre stagioni, ottenendo nella stagione 1980-1981 la sua terza promozione in Serie A, realizzando 13 reti. Disputa un incontro in massima serie nella stagione 1981-1982, quindi torna a Foggia, dove disputa due campionati di Serie B e una di Serie C1.

In carriera ha totalizzato complessivamente 129 presenze e 22 reti in Serie A e 195 presenze e 55 reti in Serie B.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Genoa: 1972-1973

NoteModifica

  1. ^ Roberto Pruzzo, il bomber Archiviato l'11 ottobre 2010 in Internet Archive. Pagine70.com
  2. ^ (EN) Serie C1 Top Scorers Rsssf.com
  3. ^ (EN) Italy 1978-1979 Rsssf.com

BibliografiaModifica

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterniModifica