Apri il menu principale

Antonio Caetani (cardinale XVII secolo)

cardinale italiano
Antonio Caetani
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms cardinals Luigi & Antonio Caetani.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1566 a Roma
Ordinato presbitero1593[1]
Nominato arcivescovo31 agosto 1605 da papa Paolo V
Consacrato arcivescovo11 settembre 1605 dal cardinale Roberto Bellarmino, S.J.
Creato cardinale19 aprile 1621 da papa Gregorio XV
Deceduto17 marzo 1624 a Roma
 

Antonio Caetani (Roma, 1566Roma, 17 marzo 1624) è stato un cardinale italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Roma nel 1566. Era fratello del cardinal Bonifacio e nipote di Nicolò Caetani di Sermoneta, già arcivescovo di Capua.

Fu nominato arcivescovo di Capua da papa Paolo V dal 31 agosto 1605 e conservò quest'incarico fino alla morte. Fu arcivescovo per 17 anni ma non visse mai nella diocesi poiché era anche nunzio apostolico in Germania e in Spagna. Nominò Felice Siliceo, già preposito di Canosa, come vicario generale dell'arcidiocesi. Visitò tre volte l'arcidiocesi nel 1612, nel 1613 e nel 1616. Gli fu nominato, come vescovo coadiutore il nipote Luigi Caetani, che gli successe il giorno della sua morte.

Papa Gregorio XV lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 19 aprile 1621.

Morì il 17 marzo 1624 all'età di 58 anni a Roma ed è sepolto a Santa Pudenziana.

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ Data incerta.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN52867541 · ISNI (EN0000 0001 0901 6728 · SBN IT\ICCU\IEIV\055566 · LCCN (ENno2019020352 · GND (DE133089916 · BNF (FRcb115764187 (data) · BAV ADV10118377 · CERL cnp01100958