Antonio D'Amato

imprenditore italiano
D'Amato tra il ministro Federica Guidi ed il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ottobre 2014

Antonio D'Amato (Napoli, 16 giugno 1957) è un imprenditore italiano.

BiografiaModifica

Laureato in giurisprudenza presso l'Università Federico II di Napoli, diviene presidente nel 1991 del Gruppo Finseda, fondato dal padre Salvatore, leader a livello internazionale nella produzione di imballaggi alimentari e operante in Italia, Regno Unito, Germania, Portogallo e Stati Uniti.

Dal 2000 al 2004 è stato presidente di Confindustria

Da 2013 è presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere del lavoro
— 1º giugno 2005[1]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN239306512 · ISNI (EN0000 0003 8582 3892 · SBN IT\ICCU\LO1V\164310 · LCCN (ENn88208678 · WorldCat Identities (ENlccn-n88208678
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie