Antonio Davis

cestista statunitense

Antonio Lee Davis (Oakland, 31 ottobre 1968) è un ex cestista statunitense, professionista in Grecia, in Italia e nella NBA.

Antonio Davis
Davis nel 1992-93 all'Olimpia Milano
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Altezza206 cm
Peso111 kg
Pallacanestro
RuoloAla grande / centro
Termine carriera2006
Carriera
Giovanili
McClymonds High School
1986-1990UTEP Miners122 (1.122)
Squadre di club
1990-1992Panathīnaïkos
1992-1993Olimpia Milano29 (323)
1993-1999Indiana Pacers420 (3.786)
1999-2003Toronto Raptors302 (3.959)
2003-2005Chicago Bulls137 (1.080)
2005-2006N.Y. Knicks36 (181)
2006Toronto Raptors8 (35)
Nazionale
1989-2002Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti17
Palmarès
 Campionati americani
ArgentoMessico 1989
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

È il padre di Kaela Davis.

Carriera

modifica

Uscito dalla University of Texas at El Paso (UTEP) nel 1990, venne selezionato dagli Indiana Pacers al secondo giro del Draft NBA 1990 con la 45ª scelta assoluta. Nonostante ciò, cominciò la sua carriera professionistica in Europa con l'ingaggio da parte dei greci del Panathīnaïkos, con cui militò per due stagioni.

In vista della stagione 1992-1993 approdò all'Olimpia Milano allenata da Mike D'Antoni. Davis viaggiò a 11,1 punti e 9,9 rimbalzi di media in 29 gare di regular season, tirando con il 62,4% da due. A marzo Davis e la squadra vinsero la Coppa Korać 1992-1993 dopo aver battuto la Virtus Roma sia nella gara di andata che in quella di ritorno. Proprio nel finale di stagione, che vedeva Milano affrontare gli imminenti play-off scudetto come una delle principali candidate alla conquista del titolo,[1] Davis subì una frattura alla mano destra che lo costrinse a chiudere anzitempo il torneo.[2][3] Priva del lungo americano, che per via dei regolamenti e delle tempistiche non poté essere rimpiazzato, la formazione lombarda uscì ai quarti di finale contro la Scavolini Pesaro.

Dopo l'annata milanese, Davis iniziò la sua prima parentesi in NBA dopo avere firmato con gli Indiana Pacers come free agent. Qui rimase per un totale di sei stagioni, durante le quali partì spesso dalla panchina pur giocando in ogni stagione più di 21 minuti di media. Le sue medie punti durante questo periodo oscillarono tra un minimo di 7,6 punti della stagione 1994-1995 e un massimo di 10,5 punti del 1996-1997, con anche almeno 6 rimbalzi di media in ciascuna di queste annate. Al suo ultimo anno con i Pacers, nel 1998-1999, si classificò terzo nella graduatoria del premio NBA di sesto uomo dell'anno.

Nell'estate 1999, il trentenne Davis venne scambiato ai Toronto Raptors in cambio di Jonathan Bender.[4] Si ritagliò fin da subito un posto nel quintetto titolare della franchigia canadese, confezionando 11,5 punti e 8,8 rimbalzi in 31,4 minuti di media al suo primo anno con la nuova squadra. Durante l'anno seguente, nel febbraio 2001, venne chiamato a sostituire l'infortunato Theo Ratliff all'All-Star Game di quell'anno,[5][6] in una stagione che successivamente chiuse con 13,7 punti e 10,1 rimbalzi di media. Nel 2001-2002 incrementò ulteriormente la propria media punti a 14,5 a partita, suo massimo in una stagione NBA, mentre in rimbalzi furono in media 9,6. Nel 2002-2003 fece invece registrare 13,9 punti e 8,2 rimbalzi a gara.

Iniziò ai Raptors anche la stagione 2003-2004, ma il 1º dicembre 2003 a torneo in corso venne scambiato ai Chicago Bulls insieme a Jerome Williams e Chris Jefferies in cambio di Jalen Rose, Donyell Marshall e Lonny Baxter i quali fecero il percorso inverso.[7] Le sue medie, già a Toronto ad inizio stagione, scesero sotto i 10 punti a partita, tuttavia continuò a fornire il proprio contributo da veterano rimanendo stabilmente in quintetto base.

Nell'ottobre 2005, prima dell'inizio della NBA 2005-2006, i Bulls lo girarono ai New York Knicks insieme a Eddy Curry per ricevere in cambio Tim Thomas, Mike Sweetney e Jermaine Jackson oltre a scambi di scelte a draft futuri. Quella fu l'ultima annata NBA di Davis, che venne da lui trascorsa tra gli stessi Knicks e un breve ritorno ai Toronto Raptors con cui giocò le ultime otto partite in NBA della propria carriera, prima di chiudere anzitempo la stagione per via di un problema alla schiena ed essere tagliato nel marzo 2006.[8]

Nazionale

modifica

Con gli Stati Uniti disputò i Campionati americani del 1989 e i Campionati mondiali del 2002.

Statistiche

modifica

College

modifica
Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1986-1987 UTEP Miners 28 1 8,6 34,4 - 43,3 1,8 0,1 0,2 0,3 1,3
1987-1988 UTEP Miners 30 30 30,2 59,0 - 54,8 6,5 0,7 0,6 1,2 9,3
1988-1989 UTEP Miners 32 30 31,7 54,2 0,0 61,9 8,0 0,4 0,4 0,8 14,3
1989-1990 UTEP Miners 32 32 31,0 52,0 0,0 64,2 7,6 0,7 0,5 1,1 10,8
Carriera 122 93 25,8 53,8 0,0 60,0 6,1 0,5 0,4 0,9 9,2

Regular Season

modifica
Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1993-1994 Indiana Pacers 81 4 21,4 50,8 0,0 64,2 6,2 0,7 0,6 1,0 7,7
1994-1995 Indiana Pacers 44 1 23,4 44,5 - 67,2 6,4 0,6 0,4 0,7 7,6
1995-1996 Indiana Pacers 82 14 25,5 49,0 50,0 71,3 6,1 0,5 0,4 0,8 8,8
1996-1997 Indiana Pacers 82 28 28,5 48,0 7,1 66,6 7,3 0,8 0,5 1,0 10,5
1997-1998 Indiana Pacers 82 12 26,7 48,1 0,0 69,6 6,8 0,7 0,5 0,9 9,6
1998-1999 Indiana Pacers 49 1 25,9 47,1 - 70,3 7,0 0,7 0,4 0,9 9,4
1999-2000 Toronto Raptors 79 78 31,4 44,0 - 76,5 8,8 1,3 0,5 1,3 11,5
2000-2001 Toronto Raptors 78 77 35,0 43,3 0,0 75,4 10,1 1,4 0,3 1,9 13,7
2001-2002 Toronto Raptors 77 77 38,7 42,6 0,0 81,8 9,6 2,0 0,7 1,1 14,5
2002-2003 Toronto Raptors 53 52 35,7 40,7 - 77,1 8,2 2,5 0,4 1,2 13,9
2003-2004 Toronto Raptors 15 15 35,9 38,3 - 75,5 9,5 0,9 0,5 0,5 8,6
Chicago Bulls 65 64 31,3 40,7 - 76,8 8,1 1,9 0,4 0,9 8,9
2004-2005 Chicago Bulls 72 62 25,6 46,1 - 75,7 5,9 1,1 0,4 0,6 7,0
2005-2006 N.Y. Knicks 36 31 20,8 42,8 0,0 73,8 4,8 0,4 0,6 0,3 5,0
Toronto Raptors 8 8 23,9 45,2 - 35,0 4,5 0,9 0,4 0,1 4,4
Carriera 903 524 28,9 44,8 8,7 72,7 7,5 1,1 0,5 1,0 10,0

Playoffs

modifica
Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1994 Indiana Pacers 16 0 25,1 53,9 100 55,9 6,6 0,4 0,7 1,1 8,4
1995 Indiana Pacers 17 0 21,6 45,1 - 62,7 5,7 0,4 0,5 0,6 5,9
1996 Indiana Pacers 5 0 25,4 52,0 - 86,7 6,2 0,6 0,6 1,2 7,8
1998 Indiana Pacers 16 0 28,7 46,2 - 67,0 6,8 0,9 0,8 1,1 9,2
1999 Indiana Pacers 13 0 25,1 41,3 - 66,1 7,1 0,6 0,4 1,1 7,9
2000 Toronto Raptors 3 3 35,0 58,3 - 78,6 8,3 1,0 0,3 1,3 13,0
2001 Toronto Raptors 12 12 40,4 50,0 - 81,1 11,1 1,9 0,8 1,8 16,4
2002 Toronto Raptors 5 5 40,4 45,3 - 60,7 10,6 1,4 0,4 1,0 17,0
2005 Chicago Bulls 6 6 29,2 43,5 - 73,9 6,8 1,8 0,7 0,7 9,5
Carriera 93 26 28,5 47,8 100 67,3 7,4 0,9 0,6 1,1 9,7

Palmarès

modifica
Olimpia Milano: 1992-93
  1. ^ La caduta degli dei, su archiviostorico.gazzetta.it, 26 febbraio 2000.
  2. ^ Roma, canestri disperati Se perde c'è il baratro (PDF), su archivio.unita.news, 27 marzo 1993.
  3. ^ L'orgoglio di Milano respinge Treviso, su archiviolastampa.it, 29 marzo 1993.
  4. ^ (EN) Pacers, Raptors Finalize Trade, su cbsnews.com, 1º agosto 1999.
  5. ^ (EN) Ratliff Out Possibly Six Weeks, su latimes.com, 9 febbraio 2001.
  6. ^ (EN) All-Star Game Replacements for Injured Players, su nba.com (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2017).
  7. ^ (EN) Bulls Acquire Davis, Williams and Jefferies from Toronto, su nba.com, 1º dicembre 2003.
  8. ^ (EN) Raptors waive Antonio Davis, su espn.com, 23 marzo 2006.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica