Apri il menu principale

Antonio Gasparetti

traduttore e ispanista italiano

BiografiaModifica

Gasparetti fu traduttore di numerose opere di autori spagnoli, specialmente del teatro di Lope de Vega e degli scritti di Francisco de Quevedo; si concentrò sui poeti, sui drammaturghi e sui prosatori del periodo centrale del Siglo de Oro.

OpereModifica

TraduzioniModifica

  • Clement Vaulet, Il mio parroco fra i ricchi, Milano, Vecchi, 1926 dal francese
  • Clement Vaulet, Il mio parroco tra i poveri, Milano, Vecchi, 1927 dal francese
  • Concha Espina, Le fanciulle scomparse e la fiamma di cera, Firenze, Vallecchi, 1928
  • La collezione di comedias nuevas escogidas: Madrid, 1652-1681, Venezia, Olschki, 1932
  • Lope de Vega, La gatomaquia, Firenze, La nuova Italia, 1932
  • Francisco de Quevedo, Il pitocco, Torino, UTET, 1935
  • Wenceslao Fernández Flórez, Le sette colonne, Milano, Rizzoli, 1936
  • Miguel de Unamuno, Il Cristo di Velázquez, Brescia, Morcelliana, 1948
  • Miguel de Cervantes, Novelle esemplari, Milano, Rizzoli, 1956 (2 voll.)
  • Benito Pérez Galdós, Misericordia, Milano, Rizzoli, 1956
  • Tirso de Molina, L'ingannatore di Siviglia e Il convitato di pietra, Milano, Rizzoli, 1956
  • Pedro Antonio de Alarcón, Capitan Veleno, Milano, Rizzoli, 1957
  • Jacinto Benavente, Teatro scelto, Roma, Casini, 1957 (anche curatela)
  • Pedro Calderón de la Barca, La vita è sogno, Milano, Rizzoli, 1957
  • José Zorrilla, Don Giovanni Tenorio, Milano, Rizzoli, 1957
  • Luis de Granada, Vita del venerabile maestro Giovanni D'Avila, Milano, Edizioni Paoline, 1958
  • Gabriel Miró, Il libro del signor Siguenza, Milano, Rizzoli, 1958
  • José María de Pereda, Il richiamo della montagna, Milano, Rizzoli, 1958
  • Lope de Vega, La fedele custode, Pescara, Edizioni Paoline, 1958
  • Lope de Vega, Soliloqui di un'anima a Dio, Milano, Edizioni Paoline, 1958
  • Azorín, Vita di uno strano signore, Milano, Rizzoli, 1959
  • Juan Ramón Jiménez, Platero y yo, Milano, Nuova Accademia, 1959 (anche curatela)
  • Gabriel Miró, Itinerario nel nulla, Milano, Nuova Accademia, 1959 (anche curatela)
  • Francisco de Quevedo, I sogni, Milano, Rizzoli, 1959
  • Francisco Villaespesa, "La reggia delle perle", Edizioni Paoline, 1960, 1961, 1962
  • Pío Baroja, La via delle perfezioni, Milano, Rizzoli, 1960
  • Vicente Blasco Ibáñez, Fango e canneti, Milano, Rizzoli, 1960
  • Mariano José de Larra, Articoli scelti, Milano, Edizioni Paoline, 1960
  • Lazzarino del Tormes, Milano, Rizzoli, 1960 (anche curatela)
  • Francisco Martínez de la Rosa, La congiura di Venezia, Milano, Edizioni Paoline, 1960 (anche curatela)
  • Juan Eusebio Nieremberg, Lettere scelte, Bari, Edizioni Paoline, 1961
  • Emilia Pardo Bazán, Signorotti di Galizia, Milano, Rizzoli, 1961
  • Miguel de Unamuno, Vita di Don Chisciotte e Sancio, Milano, Rizzoli, 1961
  • Vita e imprese di Stefanello González, uomo di buon umore, Milano, Rizzoli, 1961
  • Eduardo Marquina, Teresa di Gesù: quadri carmelitani, Catania, Edizioni Paoline, 1962
  • Alonso Gerónimo de Salas Barbadillo, La figlia di Celestina, Milano, Rizzoli, 1962
  • Fernán Caballero (scrittrice), Simón Verde, Modena, Edizioni Paoline, 1963
  • Marcial Olivar, Museo d'arte di Catalogna, Barcellona, Novara, De Agostini, 1963
  • Lope de Vega, La dama sciocca, Milano, Rizzoli, 1963
  • Lope de Vega, Le famose asturiane, Milano, Rizzoli, 1963
  • Cristóbal de Villalón, Dal viaggio in Turchia, Bari, Edizioni Paoline, 1963
  • Fernán Caballero, La gabbiana, Milano, Rizzoli, 1964
  • Garci Rodríguez de Montalvo, Amadigi di Gaula, Torino, Einaudi, 1965
  • Lope de Vega, Castigo, non vendetta, Milano, Rizzoli, 1965
  • Lope de Vega, Il certo per l'incerto, Milano, Rizzoli, 1965
  • Lope de Vega, Fuenteovejuna, Milano, Rizzoli, 1965
  • Lope de Vega, Peribáñez e il commendatore di Ocaña, Milano, Rizzoli, 1965
  • Lope de Vega, La schiava del suo innamorato, Milano, Rizzoli, 1965
  • Lope de Vega, Il cane dell'ortolano, Milano, Rizzoli, 1966
  • Pedro Calderón de la Barca, Casa con due porte mal si guarda, Roma, Edizioni Paoline, 1966
  • José Echegaray, O pazzia o santità, Roma, Edizioni Paoline, 1966
  • Antonio Mira de Amescua, Lo schiavo del demonio, Catania, Edizioni Paoline, 1966
  • Baltasar Gracián, Oracolo manuale e arte di prudenza, Milano, Rizzoli, 1967
  • Emilia Pardo Bazán, Madre natura, Milano, Rizzoli, 1967
  • Manuel Bretón de los Herreros, Muori e vedrai!, Catania, Edizioni Paoline, 1967
  • Agustín Moreto, Il bel don Diego, Catania, Edizioni Paoline, 1967
  • Benito Pérez Galdós, La matta di casa, Catania, Edizioni Paoline, 1967
  • Armando Palacio Valdés, Marta e Maria, Milano, Club degli editori, 1974

BibliografiaModifica

  • Giuseppe De Luca; Fausto Minelli, Carteggio: 1940-1946, Edizioni di Storia e Letteratura, 2001, p. 333.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87850842 · BAV ADV10022491 · WorldCat Identities (EN87850842