Antonio IV di Costantinopoli

arcivescovo ortodosso bizantino
Antionio IV di Costantinopoli
Patriarca ecumenico di Costantinopoli
Elezione1) gennaio 1389
2) marzo 1391
Fine patriarcato1) luglio 1390
2) maggio 1397
PredecessoreNilo Kerameus
Macario
SuccessoreMacario
Callisto II
 
Mortemaggio 1397

Antonio IV di Costantinopoli (prima metà del XIV secolo1397) è stato un arcivescovo ortodosso bizantino. Fu patriarca di Costantinopoli dal 1389 al 1390 e successivamente dal 1391 alla sua morte.

BiografiaModifica

Antonio IV fu eletto patriarca di Costantinopoli, nel 1389 durante il regno di Giovanni V Paleologo (1341-1391), succedendo a Nilo Kerameus. Nel 1390 con il tentato colpo di Stato di Giovanni VII Paleologo, che riuscì a reggere la capitale per cinque mesi, Antonio fu destituito dal suo incarico, venendo sostituito da Callisto II Xanothopoulos. Con il ritorno sul torno di Giovanni V e poco dopo la successione di Manuele II Paleologo (1391-1425), Antonio tornò sul seggio patriarcale (1391). Nel 1397 Antonio mandò i suoi legati perché chiedessero aiuto al regno di Polonia e al metropolita di Kiev, visto che i Turchi ottomani stavano assediando Costantinopoli,[1] nello stesso anno morì, gli successe Matteo I.

NoteModifica

  1. ^ Ostrogorsky,  p. 495.

BibliografiaModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN69321887 · GND (DE102423229 · CERL cnp00286988 · WorldCat Identities (EN69321887