Apri il menu principale

Antonio Landi (1725-1783)

poeta, letterato e drammaturgo italiano

Antonio Landi (Livorno, 1725Berlino, 1783) è stato un poeta, letterato e drammaturgo italiano.

Fu una figura di un certo rilievo all'interno del panorama teatrale, letterario e culturale italiano ed europeo.

Lavorò come consigliere di Corte a Berlino e fu autore del compendio in francese della monumentale Storia della letteratura italiana di Girolamo Tiraboschi.

Indice

BiografiaModifica

La ricostruzione della biografia di Antonio Landi ha presentato delle difficoltà legate al fatto che per lungo tempo parte degli studiosi ritennero esistesse un contemporaneo omonimo, anch'egli letterato e autore teatrale[1].

Intraprese il percorso ecclesiastico come abate e nel 1765 si recò a predicare nella collegiata di Sant'Andrea presso Empoli. Tuttavia il suo stile di vita considerato "scostumato" gli procurò rimproveri da parte della Chiesa e alla fine abbandonò l'abito talare[2].

Si trasferì quindi a Berlino al servizio dell'imperatore Federico II di Prussia, su segnalazione del Granduca di Toscana, con l'incarico di comporre ed adattare lavori scenici per il suo teatro, dove divenne anche consigliere di corte.

Durante la sua permanenza a Berlino fu autore di libretti d'opera ma soprattutto del Histoire de la litterature d'Italie, compendio in francese dell'omonima opera di Tiraboschi, e di una storia degli imperatori sassoni, pubblicata in tedesco[3].

OpereModifica

Libretti teatrali:

  • L'Aspasia tragedia d'Inanto Lanido Acc. Ap. All'illustriss. Signora Vittoria Gaetani Borgherini, Firenze, Anton Giuseppe Pagani, 1761;
  • Il Rodrigo tragedia dell'abate Antonio Landi fiorentino dedicata al merito singolare dell'illustriss. signore Giuseppe Riccardi patrizio fiorentino de' marchesi di Chianni, Rivalto, Montevaso, e Mela, Firenze, Stamperia Imperiale, 1765;
  • Amore e Psiche, Berlin 1767;
  • Oreste e Pilade, Berlino, Haude und Spener, 1771;
  • Oreste e Pilade, Berlino, Haude und Spener, 1786;
  • I Greci in Tauride, Berlino, Haude und Spener, 1772;
  • Vorspiel nel Britannico, Berlino 1772;
  • Angelica e Medoro, Berlino, Haude und Spener, 1776;
  • Il Rodrigo tragedia dell'abbate Antonio Landi fiorentino, Napoli, Per il Flauto Regio Impressore, 1776;

Opere letterarie e storiche:

  • Raccolta di poesie teatrali dell'abate Antonio Landi, Firenze, Domenico Marzi e Compagni, 1771;
  • Des Herrn Abt A. L. ... Regierungsgeschichte der Fürsten aus dem alten Hause Sachsen, in den Königreichen Italien und Teutschland und in dem Kaiserthume. Aus der Italienischen Handschrift ubersetzt von J. A. Mebes, Berlino 1784;
  • Histoire de la litterature d'Italie, tirée de l'italien de Mr. Tiraboschi, et abregée par Antoine Landi, Berna 1784;

Traduzioni:

  • Storia della letteratura italiana del cavaliere abate Girolamo Tiraboschi compendiata in lingua francese da Antonio Landi ... ed ora tradotta in lingua italiana dal p. G.A.M. ... con annotazioni sopra tutti gl'italiani traduttori de' classici autori latini ec. ec., Venezia, Adolfo Cesare e Antonio Rosa, 1801-1805.

NoteModifica

  1. ^ L'edizione a stampa dell'Indice Biografico Italiano presenta come omonimi due Antonio Landi del Settecento, rimandando a due distinte schede dell'Archivio Biografico Italiano (ABI). Tuttavia l'edizione on-line dell'ABI riunisce le due schede in una sola, documentando così che si tratta di un'unica persona e non di due omonimi contemporanei.
  2. ^ Schmidl Carlo, Landi Antonio, voce in Dizionario universale dei musicisti. A cura di Carlo Schmidl, IIa, Milano, Sonzogno, 1938, p. 445
  3. ^ Natali Giulio, Storia letteraria d'Italia, I, Milano, Casa Editrice Vallardi, 1973, pp. 50; 386-387

BibliografiaModifica

  • Indice Biografico Italiano (IBI) a cura di Tommaso Nappo - Paolo Noto, III, Monaco - Londra - New York - Parigu, K. G. Saur, 1993, p. 803
  • Componimenti poetici in lode del molto rever. Sig. abate Antonio Landi fiorentino che nella Quaresima dell'anno 1765 con sommo applauso ha predicato nell'insigne collegiata di S. Andrea della terra d'Empoli, Firenze, Stamperia Imperiale, 1765;
  • Jöcher Christian Gottlieb, Landi (Anton), voce in Allgemeines Gelehrten-Lexicon. Adelung, Johann Christoph (dal Bd. 3 Rotermund, Heinrich Wilhelm), III, Leipzig – Delmenhorst – Bremen, In Johann Friedrich Gledischens Handlung, 1810, p. 156;
  • Melzi Gaetano, INANTO LANIDO, voce in Dizionario di opere anonime e pseudonime di scrittori italiani o come che sia aventi relazione all'Italia di Gaetano Melzi, II, Milano, Arnaldo Forni Editore, 1852, p. 26;
  • Natali Giulio, Storia letteraria d'Italia, I, Milano, Casa Editrice Vallardi, 1973, pp. 50; 386-387;
  • Parducci Amos, La tragedia classica italiana del secolo XVIII: anteriore all'Alfieri, Rocca San Casciano, Licinio Cappelli, 1902, pp. 269; 294; 354;
  • Pera Francesco, Ricordi e biografie livornesi, Livorno, Vigo, 1867, p.220;
  • Sartori Claudio, I libretti a stampa dalle origini al 1800. Catalogo analitico con 16 indici, Indici I, Cuneo, Bertola & Locatelli Editori, p. 278;
  • Schmidl Carlo, Landi Antonio, voce in Dizionario universale dei musicisti. A cura di Carlo Schmidl, IIa, Milano, Sonzogno, 1938, p. 445.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN28287398 · ISNI (EN0000 0000 6634 435X · GND (DE134302117 · BAV ADV11781775 · CERL cnp01142639