Antonio Lella

calciatore italiano
Antonio Lella
Antonio Lella1923.jpg
Antonio Lella nel 1923, con la casacca del Liberty.
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore[1]
Carriera
Giovanili
19?? - 1921Liberty
Squadre di club1
1921-1928Liberty45 (5)
1928-1930Bari39 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

«...rappresentava per gli sportivi baresi l'esempio di un atleta modesto e bravo.»

(Gianni Antonucci[2])

Antonio Lella – detto Totò[2] – (Bari, 4 marzo 1905Novara, 31 agosto 1932) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore. Costituì, assieme ad altri ex calciatori libertiani il tratto d'unione fra il vecchio Liberty e il nuovo Bari.[2]

CarrieraModifica

Muove i primi passi da calciatore nelle formazioni "Allievi" (o "boys") del Football Club Liberty di Bari[3] e debutta in prima squadra prima del 1921,[3] nelle tante amichevoli che la formazione bianco-blu gioca all'epoca. Indossa la divisa libertiana anche nei seguenti campionati di Prima Divisione, a partire da quello organizzato dalla C.C.I. nel 1921, in cui totalizza con la prima squadra 3 presenze e nessuna rete. Il suo nome non compare nei tabellini di presenze del Liberty, delle stagioni 1924-1925 e 1926-’27.

A seguito della fusione del Bari Football Club (nome che il Liberty aveva assunto dal febbraio del 1927) e dell'U.S. Ideale nell'Unione Sportiva Bari, è uno dei sei atleti del "vecchio" Liberty confermati per la prima squadra in Divisione Nazionale.[4] Nella stagione 1928-1929 in Divisione Nazionale gioca 26 partite e va in gol una volta, in prima giornata contro il Modena, incontro in cui l'allora allenatore biancorosso Ernő Erbstein lo sperimenta come attaccante[4] (i galletti poi perdono la gara per 2-3). Lo storico barese Gianni Antonucci lo definisce "pilastro" del Bari.[4]

Nella trasferta di Fiume (contro la Fiumana),[2] del 19 gennaio 1930 (finita 0-0), uscendo da una mischia a petto in fuori con la palla, viene colpito da un avversario con un calcio all'addome, che causa una lesione al polmone destro.[2] Smette di giocare e si cura nel sanatorio di Miazzina, in provincia di Novara,[2] ma assiste alle trasferte che il Bari effettua nel Nord Italia.[2] Il 24 aprile del 1932, di ritorno da un incontro del Bari a Milano, viene sorpreso da un acquazzone e s'infradicisce.[2] Le sue condizioni s'aggravano e muore il 31 agosto del 1932.[2]

Viene sepolto nel piccolo cimitero di Cambiasca in uniforme da gioco e con il distintivo del Bari.[2]

Nel 1944, nel quartiere Marconi di Bari gli viene intitolato un campo (il campo Antonio Lella) dove il rifondato Liberty e per due incontri l'A.S.Bari vi disputano il torneo misto pugliese 1944-1945;[2] mentre negli anni duemiladieci, su iniziativa congiunta dell'Unione Nazionale Veterani dello Sport e del comune di Bari gli viene intitolata una delle salite dello Stadio San Nicola.[5]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei club[6]Modifica

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1921-1922 Liberty 1D 3 0[7]
1922-1923 1D 7 2[8]
1923-1924 1D 7 0[9]
1924-1925 1D 0 -[10]
1925-1926 1D 14 3[11]
1926-1927 1D 0 -[12]
1927-1928 1D 14 0[13]
1928-1929 Bari DN 26 1[14]
1929-1930 B 13 0[15]
Totale carriera 84 6

NoteModifica

  1. ^ Gianni Antonucci, p. 103.
  2. ^ a b c d e f g h i j k Gianni Antonucci, pp. 117-118.
  3. ^ a b Gianni Antonucci, pp. 36-40.
  4. ^ a b c Gianni Antonucci, pp. 102-103.
  5. ^ A Bari il giardino dei Veterani dello Sport Archiviato il 4 maggio 2014 in Internet Archive. www.unvsbari.org - URL consultato il 4 maggio 2014 -
  6. ^ Non sono conteggiate le presenze nei tornei precedenti al 1921 (non le citano neanche le fonti).
  7. ^ Gianni Antonucci, p. 44.
  8. ^ Gianni Antonucci, p. 50.
  9. ^ Gianni Antonucci, p. 60.
  10. ^ Gianni Antonucci, p. 68.
  11. ^ Gianni Antonucci, p. 78.
  12. ^ Gianni Antonucci, p. 88.
  13. ^ Gianni Antonucci, p. 100.
  14. ^ I tabellini del campionato di Divisione Nazionale 1928-1929 (i tabellini e resoconti del testo "90 Bari" e del sito Solobari, già non del tutto simili, contrastano con quelli delle squadre avversarie della stagione 1928-1929, che sono invece del tutto concordi al sito Enciclopediadelcalcio.it) - URL consultato il 5 novembre 2012
  15. ^ Gianni Antonucci, Il conteggio di presenze e reti coincide con quello di Solobari.it.

BibliografiaModifica

  • Gianni Antonucci, 1908-1998 90 Bari, Bari, Uniongrafica Corcelli, 1998.

Collegamenti esterniModifica