Apri il menu principale

Antonio Lucifero (vescovo)

vescovo cattolico italiano
Antonio Lucifero
vescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of the House of Lucifero.png
 
Incarichi ricopertiVescovo di Crotone (1508–1521)
 
NatoXV secolo a Crotone
Nominato vescovo15 marzo 1508 da papa Giulio II
Consacrato vescovoin data sconosciuta
Deceduto1521 a Crotone
 

Antonio Lucifero (Crotone, XV secoloCrotone, 1521) è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Di nobile famiglia[1] appartenente alla casata dei Lucifero, fu avviato alla vita ecclesiastica a cavallo tra il XV e il XVI secolo; il 15 marzo 1508 venne nominato vescovo di Crotone da papa Giulio II, succedendo ad Andrea della Valle nominato vescovo di Mileto[2].

È ricordato soprattutto per aver dato avvio ai lavori di riedificazione della cattedrale e del palazzo vescovile[3], servendosi in entrambi i casi anche di materiale proveniente dal Tempio di Hera Lacinia, che Lucifero stesso a tal scopo fece demolire[4].

Antonio Lucifero si spense nella sua Crotone nel 1521.

NoteModifica

  1. ^ Giovanni Fiore, Della Calabria illustrata, a cura di Ulderico Nisticò, vol. III, Soveria Mannelli, Rubbettino Editore, 1999 [1977], p. 61, ISBN 978-88-498-0196-5.
  2. ^ Famiglia Lucifero, su nobili-napoletani.it. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  3. ^ Andrea Pesavento, Da un insieme di edifici contigui alla forma attuale. Il palazzo del vescovo di Crotone, su archiviostoricocrotone.it. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  4. ^ AA.VV., Collezionismo e politica culturale nella Calabria vicereale borbonica e postunitaria, a cura di Alessandra Anselmi, Roma, Gangemi Editore, 2012, p. 638, ISBN 978-88-492-9628-0. URL consultato il 23 febbraio 2019.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica