Apri il menu principale

Antonio Marcellini

calciatore italiano
Antonio Marcellini
Antonio Marcellini.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Mediano
Ritirato 1965
Carriera
Squadre di club1
1956-1957 Roma 5 (0)
1957-1958 Alessandria 21 (0)
1958-1959 Catania 31 (0)
1959-1961 Roma 3 (0)
1961-1962 Siena 33 (2)
1962-1965 Trapani 46 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio Marcellini (Roma, 17 gennaio 1937Roma, 22 maggio 2010) è stato un calciatore italiano, di ruolo mediano.

CarrieraModifica

Enfant prodige romano (figlio d'arte), “romano de Roma”, “Tonio” Marcellini, appena schierato, giovanissimo (lo chiamavano “er regazzino”), nella serie maggiore, attirò subito l'attenzione dei tecnici per la sua sorprendente maturità. “Una rivelazione, per vitalità, aggressività e non indifferente senso di orientamento, oltre che per i suoi rilanci tempestivi, rapidi e precisi.”, scrisse un foglio sportivo. “Marcellino pan y vino”, biondino, smilzo, gracile, ma dal piede vellutato.

Ma la tensione e l'emotività lo logorarono dopo poche partite. Si era ritrovato a grandi livelli, sostituto di Venturi infortunato, preferito ad Alloni e Guarnacci, senza aver neanche sognato lontanamente di entrare a far parte della prima squadra.

Il suo esordio contro la Juventus fu di grande livello. Ma la sua verve si esaurì in breve tempo. Troppo provato psicologicamente, spiegò su “Il Corriere dello Sport” lo psichiatra Waida; la causa però era fisica. Dalla possibile nazionale al Siena. Peccato, perché – agli esordi – dopo averci giocato contro, Pepe Schiaffino pontificò:”Mucho grande jogador!” E basta. Tornò nella capitale, per essere poi definitivamente ceduto all'Alessandria, dove diventerà il “lucchetto grigio”, o anche il “piccolo muro”, molti anni prima di Walter Samuel, baluardo insormontabile dell'undici piemontese.[1]

Con la maglia della Roma disputa 5 partite in Serie A nella stagione 1956-1957 ed altre 3 nel biennio che va dal 1959 al 1961.

Nella stagione 1957-1958 colleziona 21 presenze in prestito all'Alessandria.[2]

Prende parte al campionato di Serie B 1958-1959 nella rosa del Catania, totalizzando 31 presenze.

Termina la sua carriera in Serie C giocando prima al Siena e poi al Trapani.

Morì nel 2010, a 73 anni.[3]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni internazionaliModifica

Roma: 1960-1961

NoteModifica

  1. ^ Alberto Pallotta, Angelo Olivieri - Magica Roma. Storia dei 600 uomini giallorossi. Unmondoaparte edizioni 2004.
  2. ^ Le liste di trasferimento 1957-58, Il Corriere dello Sport, 30 agosto 1957, pag.3.
  3. ^ Roma, addio ad Antonio Marcellini, Romanews.eu, 22 maggio 2010. URL consultato il 21 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2013).

Collegamenti esterniModifica