Antonio Martino (storico)

storico e scrittore italiano
Antonio Martino nel 2003

Antonio Martino (Savona, 13 giugno 1957) è uno storico e scrittore italiano.

Indice

BiografiaModifica

Antonio Martino è nato a Savona nel 1957 da una famiglia originaria di Stella, è sposato con due figli. È socio della Società Savonese di Storia Patria, nonché collaboratore dell'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea.

Vita militareModifica

Figlio di un combattente della seconda guerra mondiale (il padre ha svolto il servizio militare in Sardegna dal 1941 al 1945[1]), terminati gli studi ha frequentato il 90º Corso Allievi Ufficiali di complemento alla Cecchignola e ha prestato servizio con il grado di Sottotenente nell'Arma delle Trasmissioni presso il 33º Btg.gu.elt. Falzarego a Conegliano Veneto. A seguito di successivi richiami (1985, 1997) attualmente riveste il grado di Maggiore.

Vita civileModifica

Diplomato perito industriale Elettronico all'Istituto Tecnico Industriale Statale "Galileo Ferraris" di Savona, ha lavorato per oltre 30 anni a Genova presso Selex Sistemi Integrati, un'azienda sistemistica per la Difesa, ora è in quiescenza.

Impegno culturale e socialeModifica

Da 10 anni si occupa di storia locale: dalla seconda metà del Settecento al secondo dopoguerra presso gli archivi statali, comunali ed ecclesiastici. È stato molto attivo nelle iniziative dell'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia (UNUCI), di cui ha rivestito cariche sociali.

Appartiene alla Società Savonese di Storia Patria, per cui ha pubblicato alcuni studi.

Ha collaborato inoltre con varie Istituzioni ed Amministrazioni, quali il Comune di Stella e l'Istituto Storico della Resistenza e dell'età contemporanea di Savona (ISREC) per il quale ha pubblicato alcuni saggi su "Quaderni savonesi".

Il metodoModifica

È da sempre ricercatore genealogista per diletto[2].

Inizia nel 1992 attraverso lo spoglio dei registri parrocchiali poi passa agli Archivi Vescovili, comunali e di Stato[3].

Martino supera la difficoltà di reperire i documenti prodotti nei periodi storici di cui si occupa, consultandoli, una volta liberati da eventuali vincoli del segreto di Stato, presso gli archivi statali, comunali ed ecclesiastici[4].

Nei suoi libri Martino pubblica le trascrizioni di questi documenti per lo più inediti che si soffermano sulla tematica in esame nel dato periodo, ottenendo così una rievocazione di avvenimenti, di storie personali e collettive e di usi e costumi.

Inoltre nei suoi testi inserisce numerose immagini d'epoca dei luoghi e delle persone per documentare visivamente e richiamare la memoria del periodo trattato.

Esempio emblematico del metodo di ricerca del Martino si incontra nel caso dell'Eccidio di Cadibona, di cui recentemente si è occupato, pubblicando un libro in merito.

I documenti inerenti alle prime indagini della Questura di Savona sono inclusi nel fascicolo "Cadibona – Riesumazione salme" del fondo Questura di Savona, conservata nell'Archivio di Stato di Savona. Copie degli stessi sono presenti nella busta "Procedimento Penale contro Massa Giorgio + 6" dei fascicoli processuali del fondo Tribunale Civile e Penale di Verona conservata nell'Archivio di Stato di Verona. La ricerca si conclude la sentenza emessa dal Tribunale Penale di Verona, "Sentenze emesse 1959". Per un migliore approfondimento sui protagonisti di questa vicenda sono state introdotte ulteriori informazioni, tratte dalla documentazione inedita dell'Archivio di Stato di Savona, fondo Questura di Savona, e dell'Archivio Storico Diocesano di Savona-Noli, testimonianze di preti diocesani sulla guerra, raccolte nel 1974[5].

PubblicazioniModifica

Volumi monograficiModifica

  • Vanoli. Famiglia originaria di Indemini: ramo di Stella (SV), Magazzeno Storico Verbanese. Biographica. Gruppi famigliari, 2004. (Edizione online).[6]
  • Appendice del libro di R. Musso, Storia di Stella, Grifl, Rocchetta di Cairo, 2004, contenente il saggio: Il "Liber criminalium": cronache di Stella del ‘700, e la serie dei podestà, elenchi di proprietari, statistiche.[7]
  • Savona e provincia nel Dopoguerra. Situazione politico - economica e ordine pubblico nelle relazioni dei prefetti (1945-1949), Grifl, Rocchetta di Cairo, 2008. ISBN 88-96185-01-7[8][9]
  • Antifascisti savonesi e guerra di Spagna. “Miliziani rossi” e altri “sovversivi” nelle carte della R. Questura di Savona, prefazione di Marco Puppini, Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, Savona, 2009.[10][11]
  • Pertini e altri socialisti savonesi nelle carte della R.Questura, Gruppo editoriale L'espresso, Roma, 2009.
  • Lavoratori portuali "sovversivi" nelle carte della R.Questura di Savona, Gruppo editoriale L'espresso, Roma, 2009 (2ª ed. 2011).
  • L'eccidio di Cadibona. Indagini su un episodio di violenza postbellica dimenticato (1945-1959), Gruppo editoriale L'espresso, Roma, 2009.
  • La guerra e le parole. La stampa clandestina della Resistenza savonese (1944-1945), Gruppo editoriale L'espresso, Roma, 2010.[12]
  • Andrea Aglietto, con Giuseppe Milazzo e Giuseppe Cava, collana "Protagonisti della Resistenza e dell'antifascismo", Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, Savona, 2010.
  • Il difficile cammino verso la democrazia. I documenti del C. L. N. Provinciale di Savona (1945-1946), Gruppo editoriale L'espresso, Roma, 2010
  • Attività ribelli. La Resistenza savonese nei rapporti dei prefetti (gennaio 1944 - aprile 1945), Gruppo editoriale L'espresso, Roma, 2011.
  • Militanti di professione. Michelangeli, Roncagli e altri comunisti savonesi nelle carte di polizia (1920-1957), Gruppo editoriale L'espresso, Roma, 2011.

Volumi miscellaneiModifica

  • I soldati dell'esercito napoleonico del Dipartimento di Montenotte caduti e prigionieri durante la campagna di Spagna e Portogallo (1808-1813) in Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria, n.s., vol. XLII, Savona 2006, pp. 261–333.[13] Ripubblicato su Vittorio Scotti Douglas (a cura), Ancora sugli Italiani in Spagna durante la Guerra de la Independencia: atti della Giornata internazionale di studio, Milano, 24 gennaio 2008, Edizioni Comune di Milano: Amici del Museo del Risorgimento, Milano, 2008.
  • Fuorusciti e confinati dopo l'espatrio clandestino di Filippo Turati nelle carte della R. Questura di Savona in Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria, n.s., vol. XLIII, Savona 2007, pp. 453–516.[14]
  • “Pippo” Rebagliati esponente dell'antifascismo e del movimento operaio savonese in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 4, Savona 2007.[15]
  • Da Vado Ligure alla Terra promessa. L'emigrazione clandestina ebraica nel 1946 in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 5, Savona 2008.[16]
  • Giuseppe Musso. Dall'antifascismo alla solidarietà verso gli ebrei in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 5, Savona 2008.[17]
  • Ordine pubblico e stampa locale in Savona e provincia nei giorni dell'attentato a Togliatti in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 6, Savona 2008.[18]
  • Antifascisti ex combattenti della Grande Guerra nelle carte della R. Questura di Savona in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 9, Savona 2008.[19]
  • La cronaca savonese del "Corriere Ligure" quotidiano di informazione del P.W.B. (Maggio-Luglio 1945) in Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria, n.s., vol. XLV, Savona 2009, pp. 469–514.[20]
  • L'attività del Clero di Savona e provincia nelle relazioni mensili della R. Questura nel 1943 in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 14, Savona 2009.[21]
  • Rebagliati Carlo e Giacosa Arturo, antifascisti di Millesimo in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 17, Savona 2009.[22]
  • L'attività di intelligence dell'organizzazione "Otto" nella relazione del prof. Balduzzi in Quaderni savonesi. Studi e ricerche sulla Resistenza e l'età contemporanea dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea della Provincia di Savona, n. 24, Savona 2011.
  • La riorganizzazione delle forze di polizia nel secondo dopoguerra a Savona (1945-1946) in Atti e Memorie della Società Savonese di Storia Patria, n.s., vol. XLVII, Savona 2011, pp. 177–204.
  • La missione alleata "Indelible" nella II Zona operativa savonese in Storia e Memoria dell'Istituto Ligure per la storia della Resistenza e dell'Età contemporanea di Genova, Vol. 1/2011[23]

CollaborazioniModifica

  • Mario Berruti, Extra Muros. Dalla torre medievale all'Antica Farmacia del Borgo, Biblioteca Mediateca Finalese, Finale Ligure, 2007.
  • Mario Berruti, I Berruti di Finalborgo, Teco Editrice, Brescia, 2007.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica