Apri il menu principale

Antonio Pollarolo

musicista e compositore italiano

Antonio Pollarolo (Brescia, 12 novembre 1676Venezia, 4 maggio 1746) è stato un musicista e compositore italiano, figlio del noto compositore operista Carlo Francesco Pollarolo.

BiografiaModifica

Iniziò la carriera di musicista prima come sostituto del padre in San Marco (1702). Successivamente, nel 1723, ne divenne vicedirettore e attorno al 1740, subito dopo la morte di Antonio Lotti, ricoprì la carica di Maestro di Cappella, incarico che mantenne fino al 4 maggio 1746, giorno della sua morte.

La sua memoria è soprattutto legata a quella del padre, che fu un artista di ben più alta levatura. Nonostante i coevi non abbiano esitato a definirlo “non men del padre emulator che figlio”, la qualità e la quantità della sua produzione sembrano smentire questa affermazione.

Antonio Pollarolo è ricordato principalmente perché fu il primo operista ad impegnarsi a musicare il celeberrimo libretto della Griselda di Apostolo Zeno (Venezia, 1701).

ComposizioniModifica

Opere liricheModifica

Di Antonio Pollarolo si conoscono diverse opere liriche. Quasi tutte hanno debuttato nei teatri di Venezia:

OratoriModifica

  • Recognitio fratrum (1714)
  • Sacrum amoris novendiale (1716)
  • Oratorio per il Santissimo Natale (1718);

Altre composizioniModifica

  • 1 messa a 4 voci e orchestra;
  • 2 Magnificat
  • 1 Confitebor per 5 voci e strumenti;
  • 5 mottetti a 4 voci e strumenti e altri per 1 voce e strumenti o solo continuo;
  • 1 cantata per alto e continuo;
  • 12 arie per Soprano e continuo.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN51521859 · ISNI (EN0000 0004 4606 1570 · LCCN (ENno2008187937 · GND (DE1054824983 · CERL cnp02107529 · WorldCat Identities (ENno2008-187937