Antonio Rigopoulos

indologo italiano

Antonio Rigopoulos (Venezia, 4 settembre 1962) è un indologo, traduttore e accademico italiano.

BiografiaModifica

Dopo la maturità scientifica al liceo G. B. Benedetti di Venezia si laurea nel 1987 in Storia (con indirizzo storico-religioso) presso l'Università Ca’ Foscari, con una tesi discussa con Franco Michelini Tocci e Mario Piantelli. Nello stesso anno vince una borsa di studio presso l'Università della California, Santa Barbara (UCSB), Dipartimento di Religious Studies, ove tra il 1988 e il 1990 è Teacher Assistant. Presso la UCSB consegue il Master of Arts (nel 1989) e il PhD (nel 1994) sotto la guida di Gerald James Larson, Ninian Smart e Barbara Holdrege. Durante il soggiorno californiano entra in contatto con Raimon Panikkar. Nel 1995 vince una borsa di studio post-dottorale di durata biennale presso il Dipartimento di Studi sull'Asia Orientale, Università Ca' Foscari, e studia sotto la guida di Giuliano Boccali e Gian Giuseppe Filippi. Dal 1999 al 2002 è ricercatore di Religioni e filosofie dell'India presso il Dipartimento di Studi sull'Asia Orientale, Università Ca' Foscari. Dal 2002 al 2015 è professore associato di Indologia presso lo stesso Dipartimento (dal 2011 rinominato Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea). Dal maggio 2015 è professore ordinario di Indologia presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea, Università Ca' Foscari, dove insegna Lingua e letteratura sanscrita, Lingua pali, Lingua e letteratura marathi e Il sistema della caste tra passato e presente.

Dal 2013 è direttore scientifico della rivista Annali di Ca' Foscari - Serie orientale.

Dal 2015 è membro del consiglio direttivo dell'Associazione italiana di studi sanscriti.

Dal 2016 al 2020 è stato presidente del corso di laurea magistrale interateneo di Scienze delle Religioni (con l'Università di Padova).

Dal 2020 è coordinatore del comitato editoriale di Edizioni Ca' Foscari.

Opere principaliModifica

  • The Hagiographer and the Avatar: The Life and Works of Narayan Kasturi. Albany, N.Y., State University of New York Press, 2021.
  • Oral Testimonies on Sai Baba. As Gathered During a Field Research in Shirdi and Other Locales in October-November 1985. Venezia, Edizioni Ca' Foscari, 2020 (https://edizionicafoscari.unive.it/it/edizioni4/libri/978-88-6969-447-9/)
  • "Il samādhi dello Yoga classico e la sua svalutazione nell'Advaita Vedānta di Śaṅkara". In F. Freschi - F. Fabbro (a cura di), Yoga e Advaita. Antiche tradizioni indiane. Roma, Carocci, 2019, pp. 32-61.
  • "Tolerance in Swami Vivekānanda's Neo-Hinduism". In Philosophy & Social Criticism, vol. 45, 4 (2019): 438-60.
  • "Il corpo umano è un termitaio nelle cui profondità si annida un cobra. Note sul Vammīka Sutta". In F. Berto - L. Candiotto (a cura di), E' tutto vero. Saggi e testimonianze in onore di Luigi Vero Tarca. Milano - Udine, Mimesis, 2018, pp. 231-52.
  • "Transcending the Body, Exhibiting the Body: Notes on the Ideology and Practice of Hindu Asceticism". In C. Cremonesi - F. Fava - P. Scarpi (a cura di), Il corpo in scena: tecniche, rappresentazioni, performance. Padova, Libreria Universitaria, 2018, pp. 81-101.
  • "Asceti e termitai. A proposito di Buddhacarita 7, 15". In A. Crisanti - C. Pieruccini - C. Policardi - P. M. Rossi (a cura di), Anantaratnaprabhava. Studi in onore di Giuliano Boccali. Milano, Ledizioni, 2017, vol. 1, pp. 195-215.
  • "Silenzio, gesto, parola: i linguaggi dell'Assoluto del Sai Baba di Shirdi". In M. Raveri - L. V. Tarca (a cura di),  I linguaggi dell'Assoluto. Milano - Udine, Mimesis, 2017, pp. 255-85.
  • "A Modern kalpavṛkṣa: Sathya Sāī Bābā and the Wish-Fulfilling Tree". In F. M. Ferrari - T. Dähnhardt (eds.), Roots of Wisdom, Branches of Devotion: Plant Life in South Asian Traditions. Sheffield, Equinox, 2016, pp. 3-28.
  • "The Construction of a Cultic Center Through Narrative: The Founding Myth of the Village of Puttaparthi and Sathya Sāī Bābā", in History of Religions, vol. 54, 2 (2014): 117-150.
  • The Mahānubhāvs. London - New York - Delhi, Anthem Press, 2011.
  • Introduzione ai testi tradotti. In Hinduismo antico, vol.1 (a cura di Francesco Sferra). Milano, Mondadori, 2010.
  • Guru. Il fondamento della civiltà dell'India. Con la prima traduzione italiana del 'Canto sul Maestro'. Roma, Carocci, 2009.
  • Hinduismo. Brescia, Queriniana, 2005.
  • (a cura di) Guru. The Spiritual Master in Eastern and Western Traditions: Authority and Charisma. Venezia, Venetian Academy of Indian Studies, 2004.
  • (a cura di) Dattalaharī. L'onda di Datta. Venezia, Cafoscarina, 1999.
  • Dattātreya: The Immortal Guru, Yogin, and Avatāra. A Study of the Transformative and Inclusive Character of a Multi-Faceted Hindu Deity. Albany, N.Y., State University of New York Press, 1998.
  • The Life and Teachings of Sai Baba of Shirdi. Albany, N.Y., State University of New York Press, 1993.
Controllo di autoritàVIAF (EN33644297 · ISNI (EN0000 0000 8218 3103 · LCCN (ENn91113753 · GND (DE139535063 · BNF (FRcb16531541p (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n91113753
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie