Antonio de Nigris

calciatore e allenatore messicano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il giurista italiano, vedi Giovanni Antonio De Nigris.
Antonio de Nigris Guajardo
Nazionalità Messico Messico
Altezza 186[1] cm
Peso 77[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Termine carriera 2009
Carriera
Giovanili
1995-1999Monterrey
Squadre di club1
1999-2002Monterrey65 (37)
2002América3 (0)
2003Villarreal15 (2)
2003-2004Poli Ejido31 (2)
2004Once Caldas19 (1)
2004-2005Puebla13 (1)
2005Pumas UNAM15 (2)
2006Monterrey0 (0)
2006Santos2 (1)
2006-2007Gaziantepspor39 (15)
2008Ankaraspor25 (7)
2008Ankaragücü14 (2)
2009Larissa7 (0)
Nazionale
2001-2008Messico Messico17 (4)
Palmarès
Transparent.png Copa América
Argento Colombia 2001
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Antonio de Nigris Guajardo (Monterrey, 1º aprile 1978Larissa, 15 novembre 2009) è stato un calciatore messicano, di ruolo attaccante.

BiografiaModifica

È morto per un arresto cardiaco. Lascia la moglie Sonia e la figlia di 5 anni Miranda.[2] La stampa greca ha riportato che de Nigris si era svegliato alle 3:30 circa del mattino accusando dolori al petto; la moglie Sonia chiamò un'ambulanza, ma il giocatore morì durante il viaggio verso l'ospedale.[3][4][5]

Un giorno dopo il suo decesso, il medico greco Christos Kravaritis dell'Ospedale di Larissa dichiarò che de Nigris era morto a causa di una patologia cardiaca di origine genetica; successivamente, la Federazione calcistica turca dichiarò che il medico dell'Ankaragücü che aveva visitato de Nigris gli aveva diagnosticato una malformazione genetica del cuore, e che de Nigris era stato avvertito dei rischi a cui sarebbe andato incontro proseguendo la carriera calcistica.[6][7][8]

Aveva un fratello, Aldo, anch'egli calciatore.

CarrieraModifica

ClubModifica

Iniziò la carriera calcistica nel Club de Fútbol Monterrey, debuttandovi il 6 febbraio 2000. Presto si mise in evidenza grazie al numero di gol segnati, 37 in 65 partite. Fu dunque il Club América di Città del Messico ad assicurarsi il giocatore, che però dopo sole tre partite e nessuna rete, lasciò il club. Giocò nella Primera División con il Villarreal e nella Segunda División con il Poli Ejido, segnando in totale quattro reti nei due anni in Spagna; con l'Once Caldas, squadra colombiana, disputò la Coppa Intercontinentale 2004, persa ai calci di rigore contro il Porto, realizzando il tiro dagli 11 metri a lui affidato. Tornò al calcio messicano, prima al Puebla e poi con il Pumas UNAM, con cui arrivò fino alla finale della Coppa Sudamericana 2005, subendo poi la sconfitta da parte del Boca Juniors dopo i tiri di rigore.

Il 20 marzo 2006 passò al Santos in Brasile, ma giocò solo due partite prima di trasferirsi al Gaziantepspor in Turchia, segnando quindici reti alla prima stagione con la compagine rossonera guidata da Walter Zenga.[9] Dopo due anni in Turchia, il 27 agosto 2009 fu ceduto al Larissa in Grecia.

NazionaleModifica

Il suo debutto con la Nazionale di calcio del Messico fu in occasione della partita contro il Brasile del 7 marzo 2001, nella quale segnò anche il suo primo gol in Nazionale, quello del provvisorio 2-0. De Nigris ha partecipato alla Copa América 2001 e alla FIFA Confederations Cup 2001, ma non segnò in nessuna di queste due competizioni. Dopo un periodo di sette anni fuori dal giro della Nazionale, fu nuovamente convocato il 6 febbraio 2008 dal commissario tecnico Hugo Sánchez per un'amichevole contro gli Stati Uniti; la sua ultima partita con la maglia della Tri fu la vittoria 2-1 contro il Ghana del 26 marzo 2008; in tutto vestì la maglia della rappresentativa messicana per 17 volte, segnando quattro reti.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

América: Verano 2002

Competizioni stataliModifica

Santos: 2006

NoteModifica

  1. ^ a b (PT) De Nigris (Antonio De Nigris Guajardo), su futpedia.globo.com. URL consultato il 4 novembre 2009 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2008).
  2. ^ Morto nazionale messicano De Nigris sportmediaset.mediaset.it
  3. ^ (ES) Tomó el riesgo Archiviato il 20 novembre 2009 in Internet Archive.
  4. ^ (ES) Murió el futbolista mexicano Antonio de Nigris
  5. ^ (ES) Consternación por la repentina muerte de Antonio de Nigris Archiviato il 17 novembre 2009 in Internet Archive.
  6. ^ (ES) Un mal genético
  7. ^ (ES) De Nigris murió por un problema cardiaco genético, según la autopsia
  8. ^ (ES) La alegría del Tano, la tristeza del fútbol
  9. ^ Zenga lo ha voluto pubblicamente ricordare tramite il sito ufficiale del Palermo dopo la morte dei giocatore. Cfr. Scomparsa De Nigris: cordoglio di Zenga e del Palermo Ilpalermocalcio.it

Collegamenti esterniModifica