Apri il menu principale

Appalto dei servizi pubblici

Con l'appalto dei servizi pubblici l'ente appaltante assegna i servizi da espletare ad una o ad un raggruppamento di imprese, che si indica col termine di appaltatore.

Gli affidamenti dei servizi di trasporto pubblico localeModifica

La normativa che regola l'affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale è stata rivista più volte negli ultimi anni. Inizialmente i servizi erano gestiti da aziende municipalizzate; successivamente si è imposta la loro trasformazione in società per azioni per favorire poi l'apertura ad un meccanismo di mercato. Il passaggio verso un meccanismo di "concorrenza per il mercato" è tuttora in corso.

Tipologie di appalti e di contrattiModifica

Il servizio pubblico locale, rientrando nella categoria dei servizi pubblici, deve essere erogato indipendentemente dall'effettivo profitto che se ne può trarre con la vendita dei titoli di viaggio. In altre parole, il fatto di essere un servizio pubblico impone che gli autobus (ad esempio) possano anche andare in giro semi-vuoti, indipendentemente da pure logiche di profitto aziendale.

Il profitto per l'azienda esercente deriva in parte dalla vendita dei titoli di viaggio e in parte dal corrispettivo erogato dall'ente affidante. Le modalità specifiche possono differire secondo le seguenti tipologie di contratti:

  • contratto net cost: sia il rischio industriale (legato ai costi di esercizio ed all'attività di impresa) che in rischio commerciale – legato all'attività di vendita, cioè al livello di ricavi ottenibile – sono a carico del gestore, che ottiene un corrispettivo pattuito in anticipo e calcolato come differenza tra costi di esercizio e ricavi da traffico preventivati. In tale tipologia l'ente affidante conosce a priori l'onere netto che dovrà sostenere. Questo contratto è ritenuto fortemente incentivante perché spinge sia a contenere i costi che ad attuare strategie a sostegno della domanda.
  • contratto gross cost: Il rischio industriale è a carico dell'operatore mentre il rischio commerciale è a carico dell'ente concedente. Il gestore cioè riceve un corrispettivo basato sui soli costi, concordato in anticipo e pagato per la produzione di un ammontare prestabilito di servizio. In tale tipologia il gestore non deve fare previsioni sulle entrate del servizio offerto. L'impresa è incentivata solo a contenere i costi, mentre i ricavi sono gestiti ed incassati esclusivamente dall'ente affidante

Assegnazione degli appaltiModifica

L'affidamento degli appalti viene definito in base a diversi fattori.

Per la scelta dell'azienda che gestirà il servizio, gli enti pubblici (o le agenzie della mobilità) stilano una tabella di punteggi che tiene conto di numerose variabili: prezzi, qualità, tecnologie impiegate, condizioni dei lavoratori, ecc.

Voci correlateModifica