Appello (diritto)

ricorso a una corte superiore per rivedere la decisione di una corte inferiore o un ente amministrativo

Con appello, in diritto, si indica la richiesta di modifica di una sentenza.

L'istituto, derivato dal diritto romano, prevede il ricorso ad un giudice superiore per impugnare la decisione di un giudice inferiore. A seconda degli ordinamenti e dei periodi storici, il giudice a cui ci si appella può essere espressione del sovrano, del popolo (provocatio ad populum), oppure uno specifico tribunale istituito per tale funzione (la corte d'appello).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 26692 · GND (DE4005967-4
  Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto