Apri il menu principale

Approssimante labiovelare sorda

Approssimante labiovelare sorda
IPA - numero169
IPA - testoʍ
IPA - immagine
IPA voiceless labio-velar approximant.svg
UnicodeU+028D
Entityʍ
X-SAMPAW
Kirshenbaumw<vls>
Ascolto

L'approssimante labiovelare sorda (tradizionalmente chiamata una fricativa labiovelare sorda) è un tipo di suono consonantico, usato in alcune lingue parlate. Il simbolo in alfabeto fonetico internazionale che rappresenta questo suono è ʍ, una lettera w minuscola ruotata. Rappresenta in realtà la rispettiva sorda della u semiconsonantica, lettera che nell'Alfabeto fonetico internazionale è w.

[ʍ] è generalmente chiamato "fricativa" per ragioni storiche, ma in inglese, la lingua in cui il simbolo ʍ è utilizzato principalmente si tratta di una approssimante sorda, pari a [w] o [hw]. In rare occasioni il simbolo è appropriato per una fricativa velare labializzata, [xʷ], in altre lingue.

CaratteristicheModifica

  • Il suo modo di articolazione è approssimante, cioè il suono è prodotto da un restringimento del tratto vocale sul luogo di articolazione, ma non abbastanza per produrre un flusso d'aria turbolento.
  • Il suo luogo di articolazione è velare labializzato, il che significa che si articola con la parte posteriore della lingua sollevata verso il palato molle (il velo), mentre si arrotondano le labbra.
  • La sua fonazione è sorda, il che significa che è prodotto senza vibrazione delle corde vocali.
  • Si tratta di una consonante orale, il che significa che all'aria è permesso di uscire attraverso solamente la bocca.
  • Si tratta di una consonante centrale, il che significa che è prodotta da un flusso d'aria lungo il centro della lingua, piuttosto che ai lati.
  • Il meccanismo del flusso d'aria è polmonare, il che significa che si articola spingendo aria esclusivamente con i polmoni e il diaframma, come nella maggior parte dei suoni.

Nelle lingueModifica

  • In italiano tale fono non è presente.
  • Nell'inglese della Cornovaglia viene rappresentato come wh e hw nella scrittura standard, come in whath scritto anche hwath [ʍæːθ] cioè 'quale', composto da what the, nonché sinonimo di which.
  • Nell'inglese della Scozia, come in wine [ʍʌɪ̯n] 'vino'.
  • In alcuni dialetti del sud dell'Inglese americano, come in wine [ʍaːn] 'vino'.
  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica