Apri il menu principale

Appuntamento per una vendetta

film del 1969 diretto da Burt Kennedy
Appuntamento per una vendetta
Robert Mitchum.jpg
Robert Mitchum è il principale interprete del film
Titolo originaleYoung Billy Young
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1969
Durata89 min
Rapporto1,85 : 1
Generewestern
RegiaBurt Kennedy
SoggettoHeck Allen
SceneggiaturaBurt Kennedy
ProduttoreTalbot-Youngstein Production
Produttore esecutivoMax E. Youngstein
Casa di produzioneUnited Artists
Distribuzione in italianoDear UA
FotografiaHarry Stradling jr
MontaggioOtho Lovering
Effetti specialiHoward Anderson Company
MusicheShelly Manne
ScenografiaRichard Friedman
TruccoPaul Stanhope jr
Interpreti e personaggi

Appuntamento per una vendetta (Young Billy Young) è un film western del 1969 diretto da Burt Kennedy.

TramaModifica

Dopo aver ucciso un tirannico ufficiale messicano che comanda un treno di soldati, due giovani pistoleros vengono inseguiti dagli altri militari ed uno dei due, Billy Young, resta senza cavallo e viene abbandonato dal suo compagno Jesse Boone. Sfuggito comunque alla cattura, ma appiedato, incontra Ben Kane, che dopo essere stato sceriffo a Dodge City sta andando ad assumere la carica di Vice Sceriffo a Lordsburg, una cittadina del Nuovo Messico, e si unisce a lui.

 
Un antico saloon in stile western, risalente al 1860 circa, conservato a Pinos Altos, nello Stato del Nuovo Messico.

Dopo essere riusciti a respingere un attacco di banditi alla diligenza su cui erano saliti, i due arrivano nella città e qui Kane simpatizza con Lily Beloit, una ballerina del ‘'Gaslight saloon'’. Lei gli rivela che i due uomini che tengono in pugno la città, John Behan e Frank Boone, vogliono ucciderlo alla prima occasione. Behan, inoltre, pretende che Lily diventi la sua amante.

Mentre Billy Young si invaghisce di Evvie Cushnam, la bella figlia del dottore che si trovava sulla diligenza assalita, Jesse Boone, il suo ex compagno d'avventura, si mette nei guai e viene arrestato da Kane. Per liberarlo arriva nella cittadina il padre, Frank Boone. Tra i due esiste da tempo un conto aperto, perché Boone ha ucciso il figlio di Kane quando lui era sceriffo. Ecco quindi che emerge il vero motivo del suo incarico a Lordsburg: vendicarsi di chi ha ucciso suo figlio. Billy Young si schiera con Kane e lo aiuta nella sparatoria, ma alla fine questi lo tramortisce e lo rinchiude in prigione per evitare che lui possa essere ucciso.

Nel corso di un duello, che comprende anche una tradizionale corsa della diligenza, Kane uccide Boone, consumando così la sua vendetta. Poi, sfidando l'opinione benpensante, se ne va assieme a Lily Beloit per sposarla, lasciando l'incarico di Vice sceriffo a Billy Young, che resterà nel paese dove vive la donna amata.

ProduzioneModifica

SceneggiaturaModifica

Il soggetto del film è tratto dal racconto ‘'”Who Rides With Wyatt?”'’ di Will Henry, pubblicato nel 1955.

CastModifica

Una piccola parte la interpreta anche il secondo figlio di Robert, Christopher Mitchum, che in seguito ebbe una modesta carriera come attore, anche in Europa. Un altro attore del cast, Jack Kelly, indossa lo stesso abbigliamento per il quale era noto quale interprete della serie televisiva ‘'”Maverick”'’.

RipreseModifica

Le scene esterne del film sono state girate vicino a Tucson, in Arizona, in un villaggio della prateria appositamente conservato ed usato spesso per l'ambientazione di film western destinati al cinema ed alla televisione.[1] Oltre ad essere il principale interprete di ‘'Young Billy Young'’, Robert Mitchum è anche il cantante della omonima canzone che accompagna la pellicola, con musica di Shelly Manne e parole di Ernie Sheldon.

DistribuzioneModifica

La pellicola ottenne il via libera da parte delle organizzazioni di tutela etica: fu infatti classificato ‘'G’' (per tutti) dalla Motion Picture Code and Rating Administration e fu considerato visibile anche per un pubblico giovane dalla Conferenza Episcopale.

AccoglienzaModifica

CriticaModifica

La pellicola ricevette valutazione medie dalla critica, che la considerò come il frutto più che altro di buon mestiere. Howard Thompson[1] scrisse che il regista "ha semplicemente posto la sua macchina da ripresa nel mezzo di un villaggio della prateria (...) e usa in modo vincente le immagini con uno stile conosciuto. Il risultato non è da buttare via, ma prevedibile e superficiale. (...) con due interpretazioni notevoli di professionisti come Mitchum e Walker ir".

Analoghe valutazioni ebbe in Italia, dove il film uscì nel 1970. Su "La Stampa"[2] fu considerato "western di serie, ma girato con valido mestiere e movimentato da galoppate e sparatorie"

CuriositàModifica

  • Nella cittadina di Lordsburg, che fa parte della Contea di Hidalgo (Nuovo Messico) - dove nel film si immagina lo svolgersi della vicenda - operò negli anni del Secondo Conflitto mondiale un campo militare di prigionia, nel quale furono internati anche soldati italiani[3].

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) dal "The New York Times" del 16 ottobre 1969
  2. ^ recensione di Vice sul numero del 2 giugno 1970, consultato presso l'archivio on line del quotidiano.
  3. ^ notizie sul sito (EN) Copia archiviata, su southernnewmexico.com. URL consultato il 27 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2009). - URL consultato il 19 agosto 2013.

BibliografiaModifica

  • AA.VV. '’”Il Cinema. Grande storia illustrata”'’ - Istituto Geografico De Agostini edit. Novara, 1981
    • volume II - capitolo ”La rinascita del western”
    • volume IV - capitolo ” Nuovi orizzonti per il western”
    • volume VII - capitolo ”Il western degli anni 70”
  • Charles Silver: "I film western" (traduzione da "The western film") . Milano libri Edit. Milano, 1980
  • J. Leutrat, S. Liandreau-Guiges: "Le carte del western". Le Mani Edit. Recco (Ge), 1993
  • Gianni Di Claudio (prefaz. di Sergio Leone): "Il cinema western" Libreria Universitaria Edit. Chieti, 1986

Collegamenti esterniModifica