Aqua Teen Hunger Force

serie animata statunitense
Aqua Teen Hunger Force
serie TV d'animazione
Aqua Teen Hunger Force Poster.jpg
Poster della serie
Titolo orig.Aqua Teen Hunger Force
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreDave Willis, Matt Maiellaro
RegiaDave Willis, Matt Maiellaro
StudioWilliams Street, Radical Axis, Awesome Inc.
ReteCartoon Network (ep. pilota), Adult Swim
1ª TV30 dicembre 2000 – 30 agosto 2015
Episodi139 (completa) in 11 stagioni
Rapporto4:3 (st. 1-4)
16:9 (st. 5-11)
Durata ep.11-12 min
1ª TV it.1º febbraio 2018 – in corso
1º streaming it.TIMvision
Episodi it.30 / 139 Completa al 22%
Dialoghi it.Nicola Bruno
Studio dopp. it.Multimedia Network
Dir. dopp. it.Nicola Bruno
Genereumorismo surreale, umorismo nero

Aqua Teen Hunger Force — anche noto come Aqua Unit Patrol Squad 1, Aqua Something You Know Whatever, Aqua TV Show Show, Aqua Teen Hunger Force Forever o con l'acronimo ATHF — è una serie televisiva animata statunitense del 2000, creata, diretta e sceneggiata da Dave Willis e Matt Maiellaro.

La serie è incentrata su Frullo, Fritto e Polpetta, tre prodotti da fast food antropomorfi che convivono insieme in un quartiere di periferia. I protagonisti interagiscono spesso con il loro vicino di casa Carl Brutananadilewski e diverse creature in cui si imbattono regolarmente. Nonostante il loro scopo iniziale fosse quello di sventare il crimine, la sottotrama è andata piano piano a svanire nel corso dei primi episodi.[1]

Nata come spin-off di Space Ghost Coast to Coast,[1][2] la serie è stata trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti su Cartoon Network (solo l'episodio pilota) e su Adult Swim dal 30 dicembre 2000 al 30 agosto 2015, per un totale di 139 episodi ripartiti su 11 stagioni. In Italia la serie viene pubblicata su TIMvision dal 1º febbraio 2018, dove sono state rese disponibili l'ottava, la nona e la decima stagione.[3]

Dalla serie sono stati tratti i quattro spin-off Carl's Stone Cold Lock of the Century of the Week, Spacecataz, Soul Quest Overdrivee AquaDonk Side Pieces, un film intitolato Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters (oltre a un film in uscita intitolato Aqua Teen Hunger Force: Plantasm) e cinque videogiochi (due dei quali per browser), distribuiti da Macrospace, Oberon Games e Midway Games rispettivamente per dispositivi mobili, PC e PlayStation 2.[4][5][6][7]

TramaModifica

La serie è basata sulle avventure surreali di tre prodotti da fast food antropomorfi: Frullo, un milkshake egoista e patologicamente bugiardo; Fritto, una scatola di patatine fritte intelligente, e Polpetta, una palla di carne macinata mutaforme infantile. I tre vivono insieme come coinquilini e raramente vanno d'accordo con il loro vicino di casa umano Carl Brutananadilewski, un uomo di mezza età fanatico dello sport e del sesso. I protagonisti interagiscono anche con vari cattivi o altri individui nel corso di ogni episodio; queste interazioni sono spesso limitate a un episodio, ma alcuni personaggi minori riappaiono raramente negli episodi successivi. Alcuni episodi prevedono che i protagonisti interagiscano con delle celebrità, personaggi storici o atleti professionisti realmente esistenti. I Lunamiani, due alieni proveniente dalla Luna, appaiono spesso durante la serie. Servono come antagonisti primari e scatenano il caos attraverso una serie di azioni illegali o distruttive. Gli episodi spesso finiscono con la morte non canonica dei protagonisti o con la distruzione delle loro proprietà; tuttavia, anche se in molti episodi la casa di Carl o degli Aqua Teen viene gravemente danneggiata o distrutta, ritorna come nuova e senza spiegazione nell'episodio successivo.

Nelle prime sette stagioni di Aqua Teen Hunger Force, i protagonisti vivevano in un quartiere di periferia nel sud del New Jersey. Durante l'ottava stagione, la sede è stata cambiata a Seattle, a Washington[8], anche se il quartiere rimane pressoché identico a quello delle prime sette stagioni. A partire dalla nona stagione, lo stesso quartiere si trova nella località fittizia di Seattle, nel New Jersey.

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 18 2000-2002 inedita
Seconda stagione 24 2003 inedita
Terza stagione 13 2004 inedita
Quarta stagione 13 2005-2006 inedita
Quinta stagione 10 2008 inedita
Sesta stagione 10 2009 inedita
Settima stagione 12 2010 inedita
Ottava stagione 10 2011 2018
Nona stagione 10 2012 2018
Decima stagione 10 2013 2018
Undicesima stagione 9 2015 inedita

Personaggi e doppiatoriModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Aqua Teen Hunger Force.

Personaggi principaliModifica

  • Frullo (in originale: Master Shake) (stagioni 1-11), voce originale di Dana Snyder, italiana di Luigi Ferraro.
    Il primo componente degli Aqua Teen. È un bicchiere da frappé con una cannuccia rosa e delle mani gialle situate ai lati del bicchiere. Frullo ha un carattere avido, pigro e crudele contro tutti. Anche se viene specificato pochissime volte all'interno del cartone, all'interno di Frullo sembra esserci un pistacchio collegato alla sua cannuccia che gli permette di sparare una sostanza biancastra e di creare qualsiasi cosa voglia per poi farla esplodere.
  • Fritto (in originale: Frylock) (stagioni 1-11), voce originale di Carey Means, italiana di Fabrizio Russotto.
    Il secondo componente degli Aqua Teen. È una scatola rossa fluttuante di patatine fritte, con un apparecchio e il pizzetto. Fritto è il personaggio più intelligente del gruppo e rappresenta, tra l'altro, la figura paterna di Polpetta, spesso salvandolo dai vari scherzi di Frullo. Può sparare raggi laser dagli occhi.
  • Polpetta (in originale: Meatwad) (stagioni 1-11), voce originale di Dave Willis, italiana di Gianluca Machelli.
    Il terzo componente degli Aqua Teen. È una palla di carne macinata con un solo dente. Molte volte è infantile e ingenuo, tanto che viene bullizzatto da Frullo. Per questo Fritto, la maggior parte delle volte, lo protegge dai vari scherzi cattivi di Frullo. A volte dimostra di avere alte capacità intellettuali, anche se per la maggior parte del tempo rimane infantile e immaturo.
  • Carl Brutananadilewski (stagioni 1-11), voce originale di Dave Willis, italiana di Dario Oppido.
    L'irascibile vicino in sovrappeso degli Aqua Teen. Oltre ad essere calvo è baffuto, Carl è molto sarcastico e ama la pornografia, lo sport, la sua automobile e avere rapporti sessuali. Molte volte sgrida gli Aqua Teen quando li trova usare la sua piscina o quando loro (specialmente Frullo) distruggono la sua auto. Tuttavia, probabilmente perché non sembra avere dei veri amici, occasionalmente socializza con loro, in particolare quando condividono un obiettivo o qualcos'altro in comune.
  • Dana Snyder al Florida SuperCon nel 2014

  • Carey Means nel 2018

  • Dave Willis al Dragon Con nel 2008

Personaggi ricorrentiModifica

  • Dott. Weird (stagioni 1-11), voce originale di C. Martin Croker.
    Uno scienziato pazzo che vive in un manicomio abbandonato sulla perennemente piovosa Jersey Shore. É stato creato da Frylock.
  • Steve (stagioni 1-11), voce originale di C. Martin Croker, italiana di Corrado Conforti.
    L'assistente del Dott. Weird. Diventa spesso vittima dei suoi esperimenti.
  • Lunamiani.
    • Ignignokt (stagioni 1-11), voce originale di Dave Willis, italiana di Giuliano Bonetto.
      Un alieno bidimensionale proveniente dalla Luna. È il leader dei Lunamiani ed è verde, alto e più calmo rispetto a Err. Come quest'ultimo, è estremamente arrogante e afferma di essere superiore a chiunque viva sulla Terra.
    • Err (stagioni 1-11), voce originale di Matt Maiellaro, italiana di Raffaele Palmieri.
      Un alieno bidimensionale proveniente dalla Luna. Rispetto a Ignignokt è viola, basso e molto irascibile.
  • Plutoniani.
    • Ogletorphe (stagioni 1-11), voce originale di Andy Merrill, italiana di Massimo Bitossi.
      Un alieno proveniente da Plutone. È il leader dei Plutoniani ed è arancione e molto stupido.
    • Emory (stagioni 1-11), voce originale di Mike Schatz, italiana di Alberto Caneva.
      Un alieno proveniente da Plutone. È verde ed è il più intelligente.
  • George Lowe (stagioni 1-11), voce originale di George Lowe.
  • MC Pee Pants (stagioni 1-3), voce originale di MC Chris.
  • Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future (stagioni 1-11), voce originale di Matt Maiellaro.
  • Boxy Brown (stagioni 2-11), voce originale di Dave Willis.
  • Markula (stagioni 5-11), voce originale di Matt Maiellaro.

Personaggi secondariModifica

Guest starModifica

Molti episodi di Aqua Teen Hunger Force vedono le apparizioni di ospiti esterni al cast principale. La maggior parte degli ospiti che fanno queste apparizioni sono comici, ma altri come l'atleta Bart Oates o i musicisti Chuck D, T-Pain, Chickenfoot e Insane Clown Posse sono comunque apparsi nel corso della serie.

George Lowe, la celebre voce originale di Space Ghost, ha fatto diverse apparizioni durante la serie. Lowe ha fatto la sua prima apparizione in Aqua Teen Hunger Force nella puntata della prima stagione Mail-Order bride e da allora ha continuato a fare molti altri camei. Lowe ha avuto anche un ruolo prominente nell'episodio della quarta stagione Antenna e ha ridoppiato il personaggio Space Ghost, anche se per una breve apparizione, nel film Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters. Lowe è stato in seguito considerato un membro del cast principale nel 2011 durante la stagione Aqua Unit Patrol Squad 1, dove ha annunciato il titolo di ogni episodio e dove ha continuato a partecipare sempre in più episodi

David Cross, H. Jon Benjamin e Kristen Schaal sono apparsi tutti nell'episodio della quinta stagione Bible Fruit. L'episodio in questione portò anche alla creazione di una serie spin-off intitolata Soul Quest Overdrive, che presentava tutte le guest star dell'episodio.

Molti ospiti delle prime due stagioni hanno inoltre ripreso i loro ruolo di guest star nel finale della seconda stagione The Last One. Questo è l'episodio che presenta più apparizioni speciali tra tutti gli episodi della serie. Una gag in esecuzione della serie vede che la maggior parte delle voci degli ospiti speciali siano accreditate sotto nomi falsi durante i titoli di coda.

ProduzioneModifica

Ideazione e sviluppoModifica

Da sinistra: Matt Maiellaro e Dave Willis, creatori, sceneggiatori, registi e doppiatori di Aqua Teen Hunger Force
 
La serie Space Ghost Coast to Coast da cui è tratto Aqua Teen Hunger Force.

La serie ha le sue origini durante le fasi di scrittura della sesta stagione di Space Ghost Coast to Coast nel 1999, dove sarebbero dovuti apparire i prototipi di Frullo, Fritto e Polpetta.[9][10][11] L'episodio, noto in seguito come Baffler Meal, è stato oggetto di diverse riscritture, comprendenti circa trenta bozze diverse, e si sarebbe concentrato in particolare su una fittizia catena di fast food chiamata Burger Trench dove il collettivo irrompeva nello studio di Space Ghost,[1][9][10][11] tuttavia è stato rifiutato a causa della mancanza del supereroe per la maggior parte dell'episodio.[9][11] Secondo una delle sceneggiature iniziali di Baffler Meal, le mascotte del Burger Trench dovevano dirottare il programma di Space Ghost, poiché quest'ultimo non aveva i soldi per pagare il cibo ordinato in un fast food.[9] L'episodio in seguito è stato riscritto completamente e intitolato Kentucky Nightmare, eliminando le apparizioni degli Aqua Teen.

Nel 2000 gli sceneggiatori Dave Willis e Matt Maiellaro hanno presentato una serie completa basata sui protagonisti di Baffler Meal, tuttavia secondo i dirigenti di Cartoon Network, sarebbe stata "una mossa molto poco convenzionale e molto poco professionale".[9] Nonostante ciò, Aqua Teen Hunger Force è entrato in fase di produzione e il 30 dicembre 2000, Cartoon Network ha trasmesso senza preavviso una versione incompleta dell'episodio pilota Rabbot come parte della "Programmazione speciale".[10][12][13][14]

Il 9 settembre 2001, la serie ha iniziato ufficialmente le sue trasmissioni in concomitanza con l'apertura del blocco televisivo Adult Swim dedicato agli adulti. Anche se inizialmente la trama prevedeva che gli Aqua Teen dovevano sventare i crimini della loro città, questa premessa è sparita col proseguire degli episodi, infatti è servita soprattutto "per placare i dirigenti di Cartoon Network che non volevano trasmettere una serie del genere". Per sviluppare e animare la prima stagione è servito un anno di lavoro. Secondo Willis, la produzione della seconda stagione è cominciata prima ancora di aver completato la prima, così che potessero assicurarsi che la serie venisse presa effettivamente dal network.[9] Secondo il creatore Dave Willis, i primi dieci episodi della prima stagione sono in parte le sceneggiature respinte da Space Ghost Coast to Coast. Originariamente la serie era stata intitolata Aqua Teen Hunger Force Unit Patrol Squad 1, nome in seguito riutilizzato per l'ottava stagione della serie.[15]

La sceneggiatura iniziale di Baffler Meal è stata rielaborata e prodotta ufficialmente in seguito all'accoglienza di Aqua Teen Hunger Force. L'episodio è stato trasmesso il 1º gennaio 2003 subito dopo il conto alla rovescia per il nuovo anno di Adult Swim.

Secondo Willis, dopo la trasmissione dell'episodio Boost Mobile, la Boost Mobile Company ha regalato loro dei "kit di lozioni".[16][17]

 
(Da sinistra a destra) Ned Hastings, Jim Fortier, Dave Willis e Daniel McDevitt al panel di Aqua Teen Hunger Force e Squidbillies del Dragon Con nel 2008

Scrittura e direzioneModifica

Da sinistra: Jay Wade Edwards e Ned Hastings, editori, sceneggiatori, registi e produttori della serie

Ogni episodio di Aqua Teen Hunger Force è stato scritto e diretto dai creatori della serie Dave Willis e Matt Maiellaro e prodotto dalla Williams Street. Gran parte del dialogo è stato composto con l'improvvisazione da parte del talento vocale[18]. Anche se la serie è stata interamente sceneggiata, i commenti e le parti improvvisate vengono adattati al movimento della bocca durante il processo di animazione. La serie non attraversa alcuna fase di storyboarding.[19] Per completare la sceneggiatura di ogni singolo episodio si passano circa due o tre giorni.[20] Dalla registrazione al prodotto finito si spendono invece circa 10-12 settimane.[20][21]

Molti membri del cast hanno lavorato in passato alla serie animata Space Ghost Coast to Coast[22].

Stile e animazioneModifica

 
La Radical Axis ha animato la serie fino all'ottava stagione, quando è stata sostituita dalla Awesome Incorporated

L'animazione della serie è affidata alla Radical Axis fino all'ottava stagione, mentre per le restanti tre stagioni alla Awesome Incorporated.[19] I software principali adottati per l'animazione della serie sono Adobe Photoshop per le immagini, Adobe After Effects per le animazioni e Final Cut Pro per le eventuali modifiche.[19][21][23]

Per realizzare le sceneggiature, Jay Edwards e Ned Hastings impiegano circa quattro o cinque settimane, dopo di che trascorrono una settimana ad animare approssimativamente le varie scene e completare i lavori di voice over.[23] Gli animatori utilizzano come punto di riferimento il software QuickTime Player e dedicano altre cinque settimane a realizzare gli episodi per poi comprimerli in 11 minuti di esecuzione.[23] Il budget conta di 60.000-250.000 dollari per episodio.[20][23] Si utilizzano cinque o sei animatori per episodio, tre dei quali per le animazioni 2D.[19] Fino all'ottava stagione, le animazioni 2D venivano realizzate su carta, metodo che ha perso di praticità. Con l'arrivo di Awesome Incorporated, le animazioni 2D vengono realizzate su Adobe Photoshop frame dopo frame.[19]

CastModifica

 
George Lowe ha fatto diversi cameo durante il corso della serie. È noto soprattutto per aver prestato la voce al supereroe Space Ghost in Space Ghost Coast to Coast

Il cast principale della serie è composto da Dana Snyder nei panni di Frullo,[24] Carey Means nel ruolo di Fritto,[25] e dal co-creatore della serie Dave Willis sia per Polpetta che per Carl Brutananadilewski,[26][27] nonché di Ignignokt.[28] Matt Maiellaro ha prestato la voce a Err e Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future.[29][30] I membri del cast principale e Maiellaro recitano occasionalmente anche altri personaggi minori, oltre ai loro ruoli principali. Tutti e tre i personaggi principali compaiono in quasi ogni episodio. Tuttavia sono tutti assenti nell'episodio Sirens della quinta stagione e nell'episodio Le navicelle gemelle della decima stagione. Nell'episodio Robots Everywhere della quinta stagione, Fritto e Frullo fanno solo brevi cameo parlati, mentre Polpetta è completamente assente.

 
C. Martin Croker ha prestato la voce ai due personaggi di supporto Dott. Weird e Steve. È noto soprattutto per il ruolo di Zorak in Space Ghost Coast to Coast

L'artista voice-over George Lowe ha fatto diverse apparizioni in tutta la serie. Lowe in precedenza ha interpretato il ruolo di Space Ghost in Space Ghost Coast to Coast e Cartoon Planet, da cui diversi membri del cast e della troupe hanno lavorato per Aqua Teen Hunger Force. Lowe ha fatto la sua prima apparizione in Aqua Teen Hunger Force nell'episodio Mail-Order Bride della prima stagione e ha continuato a realizzare molti altri cameo negli episodi successivi. Ha avuto un ruolo di spicco come se stesso nell'episodio Antenna della quarta stagione e ha ripreso il ruolo di Space Ghost per una rapida apparizione in Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters. Lowe è stato in seguito considerato un membro del cast principale nel 2011 durante Aqua Unit Patrol Squad 1, dove ha annunciato il titolo di ogni episodio e ha continuato a fare cammei. Più tardi, Lowe ha fatto un'altra apparizione di spicco nell'episodio Il copyright di Aqua Something You Know Whatever.

 
MC Chris ha fornito la voce a MC Pee Pants in diversi episodi.

L'animatore della serie C. Martin Croker, noto per la sua interpretazione di Zorak in varie serie animate e speciali, ha fornito le voci sia del Dott. Weird che di Steve,[31][32] durante le aperture delle prime due stagioni, e nell'episodio L'Ipersonno. Croker ha anche doppiato diversi uccelli nell'episodio Eggball della settima stagione. Andy Merrill ha interpretato Oglethorpe al fianco di Mike Schatz nei panni di Emory in diversi episodi.[33][34] Merrill è anche noto per la sua interpretazione di Brak in diverse serie e speciali e ha fornito la voce di Merle negli episodi Escape from Leprechaupolis e The Last One. Il rapper MC Chris ha fornito la voce di MC Pee Pants in diversi episodi.[35] Chris ha anche fornito la voce di Carl bambino nell'episodio Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future ed è tornato per un ruolo musicale nell'episodio One Hundred della settima stagione, dopo una lunga assenza. Tommy Blacha si è unito al cast ricorrente con l'introduzione del suo personaggio Wongburger nell'episodio Dickesode della quarta stagione. Con l'eccezione di Tommy Blacha, l'intero cast ricorrente ha ripreso il proprio ruolo in Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters.

Nel corso della serie, Dave Willis ha doppiato un totale di 72 mostri principali apparsi in episodi separati per ciascuno.[16][17]

Vari comici, atleti e altre celebrità hanno fatto apparizioni come ospiti, solitamente accreditati sotto pseudonimi.

Titoli alternativiModifica

Secondo Willis, i frequenti cambi di titolo delle stagioni sono stati fatti per "pura noia", affermando di aver cambiato intenzionalmente il nome ogni anno sperando che le persone non trovassero la serie su TV Guide.[16][17]

Nel 2011, per l'ottava stagione, il titolo della serie è stato cambiato in Aqua Unit Patrol Squad 1[8]. Maiellaro poi ha affermato in un'intervista che "lui e Willis erano stanchi del vecchio titolo e hanno voluto provare a cambiarlo per rinnovare l'immagine dello show e per dare una sensazione di nuovo nel cartone"[36]. Per la nona stagione, il titolo è stato cambiato in Aqua Something You Know Whatever, per la decima stagione è cambiato in Aqua TV Show Show e per l'undicesima stagione in Aqua Teen Hunger Force Forever.

CancellazioneModifica

Nel 2015 Adult Swim ha cancellato Aqua Teen Hunger Force dopo 15 anni di trasmissione[37]. La cancellazione va contro i desideri di Willis e Maiellaro, infatti, a detta loro, la serie era ancora a metà strada e che durante la serie hanno appreso molte cose riguardo all'animazione. Willis ha affermato su Reddit che il presidente di Adult Swim, Mike Lazzo, ha preso la decisione di porre fine alla serie perché secondo lui "era giunto il momento di passare ad altro"[38]. L'episodio The Last One Forever and Ever (For Real This Time) (We Fucking Mean It) è falsamente promosso come finale di serie, infatti, il vero finale di serie è The Greatest Story Ever Told, che è stato pubblicato sul sito ufficiale di Adult Swim il 26 agosto 2015. Fino al momento della sua conclusione, la serie è stata la più longeva serie originale nella storia di Adult Swim. Da Aqua Teen Hunger Force sono stati prodotti due spin-off: Carl's Stone Cold Lock of the Century of the Week che è ancora in produzione, e Soul Quest Overdrive.

Potenziale futuroModifica

Durante un'intervista sulla cancellazione della serie, Maiellaro ha dichiarato che non ci sono piani per rilanciare Aqua Teen Hunger Force, ma che potrebbe tornare in futuro.[39] Nel 2017, ad Adult Swim è stato chiesto perché non facessero più episodi della serie, a cui hanno risposto che "potrebbero" durante un bump.[40]

Nel 2019, durante un'intervista con Decider, Maiellaro ha dichiarato di essere aperto ad un revival. Nella stessa ha affermato che nel 2017 la Adult Swim aveva in progetto uno speciale televisivo che tuttavia non è andato in porto.[41]

Colonna sonoraModifica

 
Schoolly D ha composto la sigla originale di Aqua Teen Hunger Force

La sigla del cartone, per le prime sette stagioni, è stata eseguita dal rapper Schoolly D. Più tardi, la sigla è stata remixata in occasione del film degli Aqua Teen e del videogioco Saints Row: The Third del 2011. Dopo un'assenza pluriennale dalla serie, Schoolly D è tornato per la settima stagione dove ha eseguito una sigla alternativa che è stata utilizzata esclusivamente nell'episodio Rabbot Redux. Dalle stagioni successive, la sequenza iniziale è caratterizzata da una colonna sonora differente. Schoolly D è tornato, ancora una volta, nel tema musicale della nona stagione che ha scritto e interpretato insieme al gruppo Mariachi El Bronx. La colonna sonora della decima stagione invece è composta dal rapper Flying Lotus. Nel novembre del 2006, Schoolly D e la Cartoon Network sono stati citati in giudizio a causa del tema musicale originale della serie. Infatti, il batterista Terence Yerves sostenne di aver collaborato con Schoolly D nel 1999 e di essere stato a conoscenza di un qualche utilizzo della canzone in una serie televisiva, ma di non aver mai approvato l'utilizzo della stessa in Aqua Teen Hunger Force. Tuttavia, egli non depositò mai i diritti d'autore alla Biblioteca del Congresso. Dopo la causa, Yerves richiese 150.000$ per tutte le volte che la serie veniva mandata in onda, insieme al sequestro di tutte le copie dei DVD che erano in commercio e alla cancellazione della serie stessa.

DistribuzioneModifica

La serie è stata presentata inizialmente su Cartoon Network il 30 gennaio 2000 con l'episodio pilota Rabbot. In seguito è stata riproposta su Adult Swim, blocco televisivo della rete, dal 9 settembre 2001 al 30 agosto 2015.

Nel dicembre 2007 è stato rivelato che la serie sarebbe stata presentata in anteprima in Italia coi primi cinque episodi della prima stagione durante il Future Film Festival 2008.[42] Gli episodi sono stati trasmessi sottotitolati in italiano il 18 gennaio 2008,[43][44] tuttavia la serie non fu mai presa in considerazione per una trasmissione televisiva.[45][46] Il 1º febbraio 2018 sono state pubblicate l'ottava, la nona e la decima stagione della serie su TIMvision.[3]

Trasmissione internazionaleModifica

Edizioni home videoModifica

Negli Stati Uniti, i DVD della serie sono stati rilasciati in 8 volumi; tuttavia, gli episodi contenuti in ciascuno di esso non corrispondono esattamente al numero di episodi trasmessi per ogni singola stagione. Il primo volume è composto da 16 episodi (i primi 16 episodi dei 18 della prima stagione), il secondo è composto da 13 episodi (gli ultimi due episodi della prima stagione più i primi 12 episodi della seconda stagione escluso l'episodio Broodwich), il terzo è composto da 13 episodi (nella quale sono stati recuperati tutti gli altri episodi della seconda stagione), il quarto è composto da 13 episodi (tutti gli episodi della terza stagione), il quinto è composto da 13 episodi (tutti gli episodi della quarta stagione), il sesto è composto da 13 episodi (i primi 9 episodi della quinta stagione più i primi quattro episodi della sesta stagione) il settimo è composto da 11 episodi (gli ultimi 6 episodi della sesta stagione più i primi 5 episodi della settima stagione) e l'ottavo è composto da 17 episodi (gli ultimi 7 episodi della settima stagione più tutta l'ottava stagione).

Nel maggio 2022, Warner Bros. Home Entertainment ha annunciato un set di DVD intitolato Aqua Teen Hunger Force: The Baffler Meal Complete Collection, composto da tutti gli episodi della serie, il film Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters e ore di contenuti bonus. Il DVD verrà pubblicato il 12 luglio 2022.[52][53][54]

Volume Episodi Data di pubblicazione DVD
Regione 1 Regione 2 Regione 4
1 16 18 novembre 2003 27 aprile 2009 4 aprile 2007
2 13 20 luglio 2004 7 dicembre 2009 7 novembre 2007
3 13 16 novembre 2004 25 gennaio 2010 6 agosto 2008
4 13 6 dicembre 2005 5 luglio 2010 4 febbraio 2009
5 13 29 gennaio 2008 31 gennaio 2011 1º aprile 2009
6 13 16 dicembre 2008 N/A 10 febbraio 2010
7 11 1º giugno 2010 16 giugno 2010
8 17 11 ottobre 2011 30 novembre 2011

AccoglienzaModifica

 
Un cosplayer di Carl Brutananadilewski

Nel gennaio 2009, IGN ha posizionato la serie al 39º posto nella top dei 100 miglior film d'animazione o spettacoli televisivi[55]. La serie è stata nominata per due Teen Choice Awards, nel 2007 e 2008[56]. Nel 2011, Dave Willis e Matt Maiellaro hanno ricevuto una nomination agli Annie Award per la scrittura di un episodio dell'ottava stagione, Il Creditore[57]. Nel 2013, IGN ha aggiornato la serie inserendola al 19º posto nella top delle migliori 25 serie animate per adulti[58].

ControversieModifica

Nel settembre 2020, dopo la pubblicazione della serie sul servizio in streaming HBO Max, Adult Swim ha ritirato permanentemente l'episodio Shake Like Me di Aqua Teen Hunger Force e The Story of Jimmy Rebel di The Boondocks, considerandoli insensibili culturamente. Nell'episodio di Aqua Teen, il cui titolo fa riferimento al libro Black Like Me di John Howard Griffin, viene mostrato il protagonista Frullo con comportamenti stereotipati, trasformandosi fisicamente dopo essere stato morso da un uomo afroamericano infettato da dei rifiuti tossici.[59][60][61]

James Rolfe, noto per aver creato Angry Video Game Nerd, ha citato la serie come ispirazione per la sua serie animata e, in generale, al suo senso dell'umorismo.[62] Anche lo YouTuber Jason Gastrow, meglio noto come Videogamedunkey, ha citato la serie come fonte di ispirazione per la sua commedia.[63]

Allarme bomba di Boston del 2007Modifica

 
Un Lunamiano a LED situato a Cambridge (Massachusetts)

Nel 2007, la serie ha ricevuto particolare attenzione a causa di una trovata pubblicitaria che divenne nota come Boston Bomb Scare. Infatti, il 31 gennaio 2007, come parte di una campagna Guerriglia marketing, Peter Berdovsky e Sean Stevens hanno installato dei Lite-Brite a LED che ritraggono i Lunamiani (Mooninites in originale) in undici diverse città: Boston, New York, Los Angeles, Chicago, Atlanta, Seattle, Portland, Denver, Austin, San Francisco e Filadelfia. A Boston, le autorità hanno considerato i LED sospetti, spingendo la chiusura delle strade principali e persino dei corsi d'acqua per le indagini. La Turner Broadcasting System ha in seguito ammesso di aver posizionato i LED e si è scusata per il malinteso.

Berdovsky e Stevens sono stati accusati di disturbo della quiete pubblica, ma nonostante il clamore, i due derisero il fatto accaduto durante alcune interviste[64]. Successivamente, tutte le accuse penali sono state ritirate in cambio delle scuse di Berdovsky e Stevens durante la data del processo e accettando un patteggiamento che consisteva in servizi sociali presso lo Spaulding Rehabilitation Center. Turner Broadcasting ha pagato al Boston Police Department un milione di dollari per coprire il costo delle ricerche e un ulteriore milione per buona volontà[65]. Questa azione è stata progettata per risolvere reclami penali e civili. A causa di questo incidente, il direttore generale di Cartoon Network si è anche dimesso. Tra le 11 città in cui sono stati collocati i display, solo Boston li vedeva come una questione di interesse.

RiconoscimentiModifica

La serie, nel corso degli anni, ha ricevuto tre nomination:

Altri mediaModifica

LungometraggiModifica

Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for TheatersModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters.

Il 13 aprile 2007, Adult Swim ha distribuito nei cinema americani un film basato sulla serie, Aqua Teen Hunger Force Colon Movie Film for Theaters. Il film introduce un quarto componente degli Aqua Teen, una pepita di pollo chiamato Chicken Bittle, che nella versione originale è stato doppiato dall'attore Bruce Campbell. I Plutoniani e Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future, entrambi personaggi ricorrenti, fanno apparizioni nel film, così come i Lunamiani, il Dott. Weird e MC Pee Pants[66].

Aqua Teen Forever: PlantasmModifica

In un'intervista del 2010, lo staff della Radical Axis ha annunciato un sequel in fase di produzione intitolato Death Fighter, menzionando la possibilità che potesse essere realizzato in 3D.[67] Inizialmente è stato progettato per essere trasmesso nei cinema.

La sceneggiatura di Death Fighter è stata completata e approvata nel 2014; tuttavia, Dave Willis ha affermato indirettamente che il progetto era stato demolito, subito dopo aver annunciato la cancellazione della serie.[68] In seguito ha menzionato su Reddit che sarebbe costato 3,4 milioni $ per la produzione, esprimendo interesse per un finanziamento tramite Kickstarter.[69]

Il 12 maggio 2021, Adult Swim ha confermato la produzione di tre nuovi film originali Direct-to-video, incluso un nuovo lungometraggio basato su Aqua Teen Hunger Force, in esclusiva su HBO Max e distribuito successivamente in versione fisica e in video on demand.[70][71]

Nel novembre 2021 è stato annunciato che il film verrà pubblicato nel 2022.[72] In seguito, Dana Snyder ha rivelato durante un'intervista che il film sarebbe stato pubblicato nell'estate 2022 insieme alla serie di cortometraggi AquaDonk Side Pieces, formata dai 10 ai 12 episodi.[73] Il 30 aprile 2022, Willis ha affermato durante un'intervista che il film verrà distribuito a novembre 2022, rivelando che la produzione sarebbe terminata a maggio dello stesso anno.[74][75] Il 18 maggio è stato annunciato che il film Aqua Teen Hunger Force: Plantasm sarebbe stato presentato durante il relativo panel dell'Adult Swim Festival il 6 agosto 2022.[76]

Durante il panel è stato rivelato che il titolo ufficiale è Aqua Teen Forever: Plantasm. Inoltre è stata mostrata un'anteprima del film, confermando la pubblicazione in blu-ray e in digitale (anche in versione 4K) per l'8 novembre 2022 tramite Warner Bros. Home Entertainment. Il film vedrà una separazione tra gli Aqua Teen e Carl e in seguito si riuniscono per combattere un tale di nome Amazin, guidato dal magnate della tecnologia Neil (doppiato da Peter Serafinowicz) e dal suo fidato aiutante scienziato Elmer (doppiato da Paul Walter Hauser).[77]

VideogiochiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Aqua Teen Hunger Force Zombie Ninja Pro-Am.

Nel corso del tempo sono stati pubblicati alcuni videogiochi basati sulla serie animata. Il primo, Aqua Teen Hunger Force: Destruct-O-Thon, è stato pubblicato per mobile nel 2004 ed è stato pubblicato e distribuito dalla Macrospace[4]. Nel 2005, Oberon Games ha pubblicato il secondo, Aqua Teen Hunger Force: Studio Shakedown, per PC. L'ultimo, Aqua Teen Hunger Force Zombie Ninja Pro-Am, è stato pubblicato per Playstation 2 da Midway Games nel 2007 ed è stato sviluppato da Creat Studios. Un gioco online in Flash basato sulla serie intitolato The Worst Game Ever è stato reso disponibile su Adult Swim Games[78]. Un altro gioco chiamato Carl Freaking Strip Poker, è stato reso disponibile in passato su Adult Swim Games, ma alla fine fu rimosso dal sito.

Serie spin-offModifica

SpacecatazModifica

Nel 2003, TV Tome ha rivelato che Matt Maiellaro e Dave Willis, i creatori della serie, stavano sviluppando un episodio pilota intitolato inizialmente Spacecatraz, basato sui personaggi dei Lunamiani e dei Plutoniani di Aqua Teen Hunger Force. L'episodio sarebbe stato trasmesso tra fine 2003 e inizio 2004, tuttavia non sono state rivelate alcune informazioni su una serie completa.[79][80]

Originariamente pensato come spin-off di Aqua Teen, Spacecataz si è basato su "una storia interstellare con enormi navicelle come in Star Trek". Successivamente, Adult Swim ha rifiutato l'episodio pilota, pensando che i creatori avrebbero potuto fare poco con quei personaggi. Tuttavia i produttori hanno deciso di tagliare l'episodio in diversi segmenti, inserendoli al posto della sigla della terza stagione di Aqua Teen Hunger Force durante la trasmissione e nel DVD, con la speranza di sollevare abbastanza proteste dei fan per costringere Adult Swim a riprendere la serie.[81][82]

Carl's Stone Cold Lock of the Century of the WeekModifica

Nell'ottobre 2007, il sito ufficiale di Adult Swim ha pubblicato una webserie settimanale originariamente intitolata Carl's Pissed (in seguito I'm Pissed, Carl e Carl's Stone Cold Lock of the Century of the Week), incentrata sulle riflessioni di Carl Brutananadilewski di Aqua Teen Hunger Force riguardo al mondo dello sport, principalmente della NFL. In seguito, alcuni segmenti della serie sono stati pubblicati all'interno del sesto volume in DVD di Aqua Teen.[83]

La serie è stata realizzata per il programma radiofonico ESPN Radio di Scott Van Pelt, poiché Scott era un grande fan di Aqua Teen. Dal 2015, viene trasmessa in televisione durante una versione a tarda notte di SportsCenter ospitato da SVP.[84]

Soul Quest OverdriveModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Soul Quest Overdrive.

Nel 2010, Maiellaro e Willis hanno sviluppato un altro spin-off di Aqua Teen Hunger Force intitolato Soul Quest Overdrive, preso in considerazione da Adult Swim per una prima stagione composta da sei episodi.[85] I personaggi sono basati su quelli apparsi originariamente nell'episodio Bible Fruit di Aqua Teen, trasmesso per la prima volta il 23 marzo 2008. Bible Fruit presenta i personaggi principali di Soul Quest Overdrive (con l'eccezione di Mick) sotto forma di frutti antropomorfi. Successivamente i personaggi sono stati cambiati in pezzi di attrezzature sportive antropomorfe, mantenendo personalità simili e i loro nomi originali. In Bible Fruit, le versioni "frutta" dei personaggi erano doppiate dagli stessi doppiatori che avrebbero continuato a dare la voce alle rispettive controparti delle attrezzature sportive in Soul Quest Overdrive. Il personaggio di Mick non compare nell'episodio pilota e non ha avuto alcuna controparte in Bible Fruit. Gavin McInnes, che ha fornito la sua voce di Mick, è stato personalmente contattato da Adult Swim per via della sua interpretazione di un forte accento scozzese.[86][87]

AquaDonk Side PiecesModifica

 
Logo di AquaDonk Side Pieces, pubblicato su Youtube dal 18 aprile 2022.[88]

Il 19 maggio 2021, Adult Swim ha annunciato un nuovo spin-off intitolato AquaDonk Side Pieces, incentrato su diversi personaggi secondari di Aqua Teen Hunger Force tra cui i Lunamiani, i Plutoniani, MC Pee Pants, la Confraternita degli Alieni, Happy Time Harry, Handbanana e The Cybernetic Ghost of Christmas Past.[88][89] Inoltre è stato rivelato che avrebbe contenuto dagli 8 ai 10 episodi e che sarebbe stato pubblicato su HBO Max verso fine 2021.[89]

Nel novembre 2021, durante l'Adult Swim Festival, la rete ha mostrato una clip di AquaDonk Side Pieces, posticipando la data d'uscita al 2022.[88][90][91] In seguito, il doppiatore Dana Snyder ha confermato la distribuzione dei corti (formati dai 10 ai 12 episodi) in concomitanza con la distribuzione del secondo film di Aqua Teen Hunger Force su HBO Max nell'estate 2022.[73]

Nell'aprile dello stesso anno, MC Chris e Dana Snyder hanno rivelato che i corti di AquaDonk Side Pieces sarebbero stati pubblicati su Youtube e il sito ufficiale di Adult Swim a partire dal 18 aprile 2022.[92][93][94] L'animazione è stata realizzata da Bento Box Entertainment mentre il tema musicale, intitolato AquaDonk Side Pieces Theme, è stato prodotto da DJAT e DJ Tease.

Titolo originale Pubblicazione USA
1 The Return of Handbanana 18 aprile 2022
2 The Broodwrap 19 aprile 2022
3 MC P Pants University 20 aprile 2022
4 Moon Master 9: Beware the Gorgotron 21 aprile 2022
5 Frat Aliens: Hell Week 22 aprile 2022
6 Breakie B 23 aprile 2022
7 Markula the Slumlord 24 aprile 2022
8 Merlo's Revenge on Unbelievable Ron 25 aprile 2022
9 The Dumbest Doll of All 26 aprile 2022
10 Handbanana's Demise 28 aprile 2022

MerchandiseModifica

Grazie al successo di Aqua Teen Hunger Force sono stati distribuiti diversi merchandise relativi alla serie, tra cui magliette, cappellini, braccialetti e altri. Tra gli altri sono disponibili anche i costumi di Halloween dei personaggi di Frullo e Carl, per gli adulti, e sono stati resi disponibili una serie di action figure da collezione, giocattoli e peluche vari, insieme a delle decalcomanie per auto. Diversa merce personalizzata era stata resa disponibile sul sito ufficiale Adult Swim Shop, il quale ha chiuso nel marzo del 2012. Drall'ambito degli album musicali, per la serie sono state distribuite la colonna sonora del film di Aqua Teen Hunger force e un album di Natale, cantato dai personaggi della serie, intitolato Have Yourself a Meaty Little Christmas[95].

Nel settembre del 2010, Adult Swim Shop ha introdotto una mongolfiera con le sembianze di Polpetta, dal costo di 70.000$. L'acquisto include un giro di prova di un'ora in qualsiasi parte degli Stati Uniti e l'acquirente ha il diritto di tenerlo, sebbene servirebbe un brevetto di pilota. Il pallone è stato l'elemento più costoso di Adult Swim Shop, superando la fontana di Metalocalypse "Dethklok Fountain", che è stato rilasciato all'inizio del 2010 per 40.000$. Il pallone ad aria calda, tuttora, non è più disponibile.

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Tegan O'Neil, The end of Aqua Teen Hunger Force marks the end of an era for TV animation, in TV Club. URL consultato il 14 agosto 2018.
  2. ^ a b (EN) The Life and Death of Aqua Teen Hunger Force, in pastemagazine.com. URL consultato il 14 agosto 2018.
  3. ^ a b c AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA ANIMAZIONE: "Aqua Teen Hunger Force", su antoniogenna.net. URL consultato il 7 novembre 2020.
  4. ^ a b (EN) Levi Buchanan, Aqua Teen Hunger Force: Destruct-o-Thon, su IGN, 10 dicembre 2004. URL consultato il 13 maggio 2018.
  5. ^ (EN) Aqua Teen Hunger Force: Studio Shakedown - IGN.com. URL consultato il 14 agosto 2018.
  6. ^ Wayback Machine, su oberongames.com, 16 febbraio 2007. URL consultato il 14 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2007).
  7. ^ (EN) Aqua Teen Hunger Force Zombie Ninja Pro-Am - IGN.com. URL consultato il 14 agosto 2018.
  8. ^ a b (EN) 'Aqua Teen Hunger Force' changes title to 'Aqua Unit Patrol Squad 1', in EW.com. URL consultato il 6 luglio 2018.
  9. ^ a b c d e f Flak Magazine: Aqua Teen Hunger Force: The Interview, 09-22-03, su web.archive.org, 13 giugno 2006. URL consultato il 7 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2006).
  10. ^ a b c (EN) The Creators Of ‘Aqua Teen Hunger Force’ Reflect On The Show’s 13-Season Run, in UPROXX, 26 agosto 2015. URL consultato il 6 marzo 2018.
  11. ^ a b c (EN) 15 Facts About Aqua Teen Hunger Force, su mentalfloss.com, 20 giugno 2015. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  12. ^ The Daily Ghost Planet : The Past!, su lustforlunch.com. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  13. ^ The Daily Ghost Planet : The Past!, su lustforlunch.com. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  14. ^ (EN) [adult swim]: A (not so) Brief History, su geeknation.com. URL consultato l'11 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2013).
  15. ^ (EN) Saying Goodbye to ‘Aqua Teen Hunger Force’ with Co-Creator Dave Willis, in Splitsider, 22 luglio 2015. URL consultato il 7 marzo 2018 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2018).
  16. ^ a b c (EN) Aqua Teen Hunger Force feat. Thundercat + Special Guests (Full Panel) | Adult Swim Festival 2020, su youtube.com. URL consultato il 17 novembre 2020.
  17. ^ a b c (EN) David King, Adult Swim Festival 2020 Recap: Aqua Teen Panel, su Bubbleblabber, 15 novembre 2020. URL consultato il 17 novembre 2020.
  18. ^ Flak Magazine: Aqua Teen Hunger Force: The Interview, 09-22-03, su flakmag.com, 26 settembre 2003. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2003).
  19. ^ a b c d e (EN) 15 Years of Glorious Mayhem: 'Aqua Teen Hunger Force' Says Peace Out!, su Animation World Network. URL consultato il 18 marzo 2019.
  20. ^ a b c (EN) Heather Kuldell, [a cartoon is born], su Creative Loafing Charlotte. URL consultato il 15 maggio 2019.
  21. ^ a b (EN) Aqua Teen Hunger Force, su ReadJunk.com: Music & Movie News, Reviews & Interviews. URL consultato il 18 marzo 2019.
  22. ^ Welcome to Williams Street - Arts and Culture - Vanguard - Portland State University, su psuvanguard.com, 15 luglio 2011. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2011).
  23. ^ a b c d ...::: aqua teen adventures :::..., su web.archive.org, 27 ottobre 2005. URL consultato il 18 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2005).
  24. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Master Shake, su web.archive.org, 2 settembre 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2011).
  25. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Frylock, su web.archive.org, 7 luglio 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).
  26. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Meatwad, su web.archive.org, 7 luglio 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).
  27. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Carl Brutananadilewski, su web.archive.org, 7 luglio 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011).
  28. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Ignignokt, su web.archive.org, 16 settembre 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2008).
  29. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Err, su web.archive.org, 4 agosto 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2008).
  30. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - The Cybernetic Ghost of Christmas Past from the Future, su web.archive.org, 12 giugno 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2008).
  31. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Dr. Weird, su web.archive.org, 5 ottobre 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2011).
  32. ^ Adult Swim - Aqua Teen Hunger Force - Steve, su web.archive.org, 5 ottobre 2011. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2011).
  33. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Oglethorpe, su web.archive.org, 14 ottobre 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2008).
  34. ^ XWiki - Aqua Teen Hunger Force - Emory, su web.archive.org, 14 settembre 2008. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2008).
  35. ^ [adult swim] - Aqua Teen Hunger Force - MC Pee Pants, su web.archive.org, 4 marzo 2009. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2009).
  36. ^ Aqua Unit Patrol Squad 1: Are the Characters from Aqua Teen Hunger Force Really Moving to Seattle? - Los Angeles Art - Style Council, su blogs.laweekly.com, 22 agosto 2011. URL consultato il 6 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2011).
  37. ^ (EN) Jessica Goodman, 'Aqua Teen Hunger Force Forever' Will Be The Show's Final Season, in Huffington Post, 27 aprile 2015. URL consultato il 6 luglio 2018.
  38. ^ I am Dave Willis, co-creator of Aqua Teen Hunger Force...AMA! • r/IAmA, su reddit. URL consultato il 6 marzo 2018.
  39. ^ (EN) ‘Aqua Teen Hunger Force’ Creators Talk Cancellation, Weirdness, su 90.1 FM WABE, 20 luglio 2015. URL consultato il 13 marzo 2020.
  40. ^ (EN) Is Adult Swim Teasing An "Aqua Teen" Revival?, su Bubbleblabber. URL consultato il 13 marzo 2020.
  41. ^ (EN) ‘Aqua Teen Hunger Force’s Co-Creator Is Open to a Revival, su Decider, 19 aprile 2019. URL consultato il 13 marzo 2020.
  42. ^ francesca, Aqua Teen Hunger Force in anteprima al FFF2008, su TvBlog, 18 dicembre 2007. URL consultato il 7 novembre 2007.
  43. ^ Future Film Festival » Programma ven 18, su web.archive.org, 12 gennaio 2008. URL consultato il 7 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2008).
  44. ^ Futuro dei Toons a Occidente | Future Film Festival, su web.archive.org, 28 agosto 2016. URL consultato il 7 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  45. ^ Allarme violenza in tv, segnaletica anche per i cartoons - Digital-News, su Digital-News.it, 12 aprile 2008. URL consultato il 7 novembre 2020.
  46. ^ Associazione NewType Media, Debutta sul Web italiano Adult Swim, su AnimeClick.it. URL consultato il 7 novembre 2020.
  47. ^ Aqua Teen Hunger Force: Volume 1 DVD Release Date November 18, 2003. URL consultato il 7 novembre 2020.
  48. ^ a b Aqua Teen Hunger Force, Volume 1 by Matt Maiellaro | 9322225057524 | Booktopia, su booktopia.com.au. URL consultato il 7 novembre 2020.
  49. ^ (DE) imfernsehen GmbH & Co KG, Aqua Teen Hunger Force Staffel 1 Episodenguide. URL consultato il 7 novembre 2020.
  50. ^ YESASIA: Aqua Teen Hunger Force (DVD) (Vol.1) (Japan Version) DVD - Pony Canyon - Anime in Japanese - Free Shipping - North America Site, su yesasia.com. URL consultato il 7 novembre 2020.
  51. ^ (FR) Adult Swim France [adultswimfrance], C'est l'histoire d'un milkshake, d'une barquette de frites et d'une boulette de viande. (Tweet), su Twitter, 3 luglio 2019 (archiviato il 24 novembre 2021).
  52. ^ Aqua Teen Hunger Force: The Complete Collection (DVD) (12-July) - Your Entertainment Source, su yes.b2bwave.com. URL consultato il 12 maggio 2022.
  53. ^ (EN) Jason Price, FEAST ON THIS! — 'Aqua Teen Hunger Force: The Baffler Meal Complete Collection' To Be Unleashed In July!, su Icon Vs. Icon, 11 maggio 2022. URL consultato il 12 maggio 2022.
  54. ^ (EN) Dillon Gonzales, Warner Bros. To Release A Complete DVD Collection Of Adult Swim's Hit Series 'Aqua Teen Hunger Force', su Geek Vibes Nation, 12 maggio 2022. URL consultato il 12 maggio 2022.
  55. ^ IGN - 39. Aqua Teen Hunger Force, su tv.ign.com, 30 maggio 2010. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2010).
  56. ^ Aqua Teen Hunger Force. URL consultato il 13 maggio 2018.
  57. ^ (EN) 'Rango' Wins Annie Award for Best Animated Feature, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 13 maggio 2018.
  58. ^ (EN) Matt Fowler, The 25 Best Adult Cartoon TV Series, su IGN, 6 aprile 2018. URL consultato il 13 maggio 2018.
  59. ^ (EN) Sean L. Malin, Adult Swim Quietly Retires a Number of ‘Offensive’ Animated TV Episodes, in The Daily Beast, 29 settembre 2020. URL consultato il 6 novembre 2020.
  60. ^ Beatrice Pagan, The Boondocks e Aqua Teen Hunger Force: Adult Swim rimuove degli episodi considerati offensivi culturalmente, su TV - BadTaste.it, 30 settembre 2020. URL consultato il 6 novembre 2020.
  61. ^ (EN) Alexandra Del Rosario, Alexandra Del Rosario, Adult Swim Pulls Problematic ‘The Boondocks’ And ‘Aqua Teen Hunger Force’ Episodes From Streaming, su Deadline, 29 settembre 2020. URL consultato il 6 novembre 2020.
  62. ^ (EN) Aqua Teen Hunger Force - Cinemassacre Review, su youtube.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  63. ^ (EN) H3 Podcast #34 - VideoGameDunkey & Leah, su youtube.com. URL consultato il 6 novembre 2020.
  64. ^ (EN) Probe into Boston ad stunt chaos, 1º febbraio 2007. URL consultato il 4 febbraio 2018.
  65. ^ (EN) Turner, 2nd firm to pay $2 million over scare, in msnbc.com, 5 febbraio 2007. URL consultato il 4 febbraio 2018.
  66. ^ (EN) staff, Bruce Campbell As A Chicken Nugget!! "Fucks!", "Shits!", And "Bleeps" Ahoy!! It's AQUA TEEN..., in Aint It Cool News. URL consultato il 13 maggio 2018.
  67. ^ (EN) Radical Axis Interview Comic-Con; CEO Scott Fry, VP of Production Craig Hartin and Animation Director Todd Redner, in Collider, 30 luglio 2010. URL consultato il 13 maggio 2018.
  68. ^ Dave Willis speaking at a C2CE convention panel on April 25, 2015, su twitch.tv, 17 giugno 2015. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2015).
  69. ^ (EN) r/IAmA - I am Dave Willis, co-creator of Aqua Teen Hunger Force...AMA!, su reddit. URL consultato il 13 maggio 2018.
  70. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Anthony D'Alessandro, Adult Swim Has Three Movies In The Works For ‘Aqua Teen Hunger Force’, ‘The Venture Bros.’ & ‘Metalocalypse’, su Deadline, 12 maggio 2021. URL consultato il 12 maggio 2021.
  71. ^ (EN) Mercedes Milligan, Adult Swim Greenlights 'Aqua Teen Hunger Force,' 'Metalocalypse' & 'The Venture Bros.' Original Movies, su Animation Magazine, 12 maggio 2021. URL consultato il 12 maggio 2021.
  72. ^ (EN) [swimpedia] [swimpedia], The upcoming Aqua Teen Hunger Force movie will apparently be releasing in 2022! (Tweet), su Twitter, 14 novembre 2021 (archiviato il 16 novembre 2021).
  73. ^ a b Drunk On Dana - RVA Mag, su rvamag.com. URL consultato il 20 marzo 2022.
  74. ^ (EN) Radio Labyrinth Podcast - Aqua Donk Side Pieces with Special Guest Dave Willis - S7 Ep17. URL consultato il 30 aprile 2022.
  75. ^ (EN) https://twitter.com/swimpedia/status/1520446894819975168, su Twitter. URL consultato il 30 aprile 2022.
  76. ^ (EN) Ray Flook, Rick and Morty S06, Aqua Teen Return Highlight Adult Swim Block Party, su Bleeding Cool News And Rumors, 18 maggio 2022. URL consultato il 19 maggio 2022.
  77. ^ (EN) Jason Price, 'Aqua Teen Forever: Plantasm' — All-New Original Film Set To Drop In November!, su Icon Vs. Icon, 6 agosto 2022. URL consultato il 7 agosto 2022.
  78. ^ Worst Game Ever - Free Online Flash Game on Adult Swim, su games.adultswim.com, 2 settembre 2013. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2013).
  79. ^ Aqua Teen Hunger Force Central -- #2 in the hood, G., su web.archive.org, 28 dicembre 2003. URL consultato il 9 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2003).
  80. ^ Spacecatraz - TV Tome, su web.archive.org, 15 agosto 2003. URL consultato il 9 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2003).
  81. ^ (EN) Brian Boone, The untold truth of Aqua Teen Hunger Force, su Looper.com, 25 marzo 2020. URL consultato il 9 novembre 2020.
  82. ^ (EN) Tonight’s special guests? The cast of a whole new show!: 21 TV episodes that tried and failed to spawn spin-offs, su TV Club. URL consultato il 9 novembre 2020.
  83. ^ (EN) DVD Review: Adult Swim Double Feature: ‘Robot Chicken’ S3 & ‘Aqua Teen Hunger Force’ S6, su geeksofdoom.com. URL consultato il 14 novembre 2020.
  84. ^ Carl's Lock of the Century, su ESPN.com. URL consultato il 14 novembre 2020.
  85. ^ (EN) Hunter Daniels, Radical Axis Interview Comic-Con; CEO Scott Fry, VP of Production Craig Hartin and Animation Director Todd Redner, su Collider, 30 luglio 2010. URL consultato il 9 novembre 2020.
  86. ^ ADULT SWIM – SOUL QUEST OVERDRIVE | Rooster, su web.archive.org, 6 luglio 2018. URL consultato il 9 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2018).
  87. ^ (EN) Soul Quest Overdrive | TV Guide, su TVGuide.com. URL consultato il 9 novembre 2020.
  88. ^ a b c (EN) Aqua Teen Hunger Force Debuts First Look at AquaDonk Side Pieces Spinoff, su Anime. URL consultato il 14 novembre 2021.
  89. ^ a b (EN) John Schwarz, WarnerMedia @ Upfronts 2021: Adult Swim Orders Bevy Of Series For Both Linear And Digital ; New Batman Animated Series Headed To HBO MAX, su Bubbleblabber, 19 maggio 2021. URL consultato il 19 maggio 2021.
  90. ^ (EN) [swimpedia] [swimpedia], New Aqua Teen Hunger Force digital shorts are coming in 2022! (Tweet), su Twitter, 14 novembre 2021 (archiviato il 15 novembre 2021).
  91. ^ (EN) Ray Flook, Aqua Teen Hunger Force Shares AquaDonk Side Pieces Teaser, su Bleeding Cool News And Rumors, 13 novembre 2021. URL consultato il 14 novembre 2021.
  92. ^ I’m portent announcement from me (master shake) about you and what you should be doing with your lives! : AquaJail, su web.archive.org, 17 aprile 2022. URL consultato il 17 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2022).
  93. ^ (EN) https://twitter.com/adultswimnocon/status/1515093613616803844, su Twitter. URL consultato il 17 aprile 2022.
  94. ^ (EN) John Schwarz, Aqua Teen Web Series Reportedly Debuts This Monday On Adult Swim Social Channels, su Bubbleblabber, 15 aprile 2022. URL consultato il 17 aprile 2022.
  95. ^ Have Yourself A Meaty Little Christmas, Williams Street, 3 novembre 2009. URL consultato il 6 marzo 2018.

Collegamenti esterniModifica