Ara (quotidiano)

quotidiano d’informazione generale in catalano

Ara (pronuncia catalana: [ˈaɾə], che significa "ora" in italiano) è un quotidiano catalano che ha iniziato le pubblicazioni il 28 novembre 2010, in coincidenza con le elezioni parlamentari catalane. Il fondatore fu Carles Capdevila. È il terzo quotidiano più letto in Catalogna[1] e il quotidiano più letto tra quelli esclusivamente in lingua catalana[2]. La sua edizione regionale, Ara Balears, è il quotidiano in lingua catalana più popolare delle Isole Baleari[3]. L'edizione online di ARA ha registrato quasi 3,2 milioni di visitatori a settembre 2017, rendendolo il quotidiano online più popolare in lingua catalana[4].

Ara
Logo
Logo
StatoSpagna Spagna
Linguacatalano
Periodicitàquotidiano
FondatoreCarles Capdevila
Fondazione2010
SedeBarcellona
EditoreEdició de Premsa Periòdica Ara
ISSN2014-010X (WC · ACNP) e 2014-0118 (WC · ACNP)
Sito webwww.ara.cat/ e www.ara.cat/
 

La redazione del giornale comprende i giornalisti Antoni Bassas, Albert Om e Toni Soler, tutti noti per il loro lavoro con l'emittente televisiva pubblica catalana TV3. Tra gli articoli vi sono traduzioni catalane di relazioni e articoli della New York Times International Edition.

La linea editoriale di Ara non è considerata a supporto di alcun partito o ideologia politica specifica; il giornale è quindi generalmente considerato centrista per quanto riguarda la divisione sinistra-destra ma fortemente catalanista per quanto riguarda la questione delle relazioni tra Spagna e Catalogna[5].

NoteModifica

  1. ^ (CA) L'ARA es consolida com el tercer diari més llegit a Catalunya, segons el CEO, in Ara.cat. URL consultato il 18 maggio 2015 (archiviato il 19 maggio 2015).
  2. ^ (CA) Tres anys de periodisme – Ara.cat, in Ara.cat. URL consultato il 18 maggio 2015 (archiviato il 16 novembre 2016).
  3. ^ (CA) L'ARAbalears.cat supera els 100.000 usuaris únics al mes, in Ara.cat. URL consultato il 18 maggio 2015 (archiviato il 18 maggio 2015).
  4. ^ (CA) Ara.cat sets new all-time readership record for online Catalan language newspapers, in Ara.cat. URL consultato il 4 giugno 2018 (archiviato il 27 novembre 2018).
  5. ^ (ES) Quién es quién en la prensa catalana, su lamarea.com, 7 settembre 2015. URL consultato il 15 febbraio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica