Apri il menu principale

Arcadio Spinozzi

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Arcadio Spinozzi
Arcadio Spinozzi.jpg
Arcadio Spinozzi ai tempi della Lazio
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1988 - giocatore
2000 - allenatore
Carriera
Giovanili
Sambenedettese
Squadre di club1
1971-1972 Sambenedettese 2 (0)
1972-1973 Angolana 22 (0)
1973-1977 Sambenedettese 48 (0)
1977-1979 Verona 41 (1)
1979-1980 Bologna 24 (0)
1980-1986 Lazio 123 (0)
1986-1987 Reggina 25 (0)
1987-1988 L'Aquila ? (?)
Carriera da allenatore
1988-1989Molfetta
1989-1990Santegidiese
1992-1995UdinesePrimavera
1999PerugiaVice
2000Asante Kotoko
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 novembre 2009

Arcadio Spinozzi (Mosciano Sant'Angelo, 3 ottobre 1953) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Indice

CarrieraModifica

Difensore arcigno specializzato nella marcatura ad uomo, lanciato nel calcio professionistico dalla Sambenedettese, viene ceduto nel 1977 al Verona, con cui esordisce in Serie A il 23 ottobre 1977 nel pareggio esterno al Ferraris contro il Genoa. Resta in Veneto per due stagioni per poi trasferirsi, dopo la retrocessione degli scaligeri, al Bologna, e quindi, nell'estate 1980, alla Lazio.

Spinozzi resta in biancoceleste per sei stagioni, ottenendo la promozione in massima serie nella stagione 1982-83, e restando con la formazione romana anche dopo il ritorno in Serie B nella stagione 1984-85

Conclude la carriera agonistica con Reggina e L'Aquila, per poi intraprendere quella di allenatore, svolta prevalentemente nelle serie minori, con l'eccezione di un anno in Serie A al Perugia come vice-allenatore di Vujadin Boškov[1], ed una breve parentesi in Ghana. Spinozzi trova i maggiori successi soprattutto nei settori giovanili, difatti per due anni, dal 1990 al 1992 è chiamato dalla Juventus come osservatore, e successivamente diventa per tre stagioni allenatore della Primavera dell'Udinese.

In carriera ha totalizzato complessivamente 101 presenze in Serie A, con una rete (nella sconfitta interna del Verona col Milan nella stagione 1978-79), e 135 presenze in Serie B

Attività editorialeModifica

Arcadio Spinozzi ha pubblicato "Le facce del pallone" e "Vita da Lazio" con i giornalisti Stefano Greco e Maurizio Martucci. Con Carlo Petrini è nel film Centravanti nato.

ControversieModifica

Venne accusato da parte di un certo Dragan, il quale affermava di essere a conoscenza del fatto che Spinozzi fosse ben informato sul "caso Orlandi". Il suo nome venne così infangato su tutti i giornali.[2][3][4]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Sambenedettese: 1973-1974

AllenatoreModifica

Competizioni giovaniliModifica

Udinese: 1992-1993

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN41204534 · ISNI (EN0000 0000 3837 7218 · LCCN (ENn2002096854 · WorldCat Identities (ENn2002-096854