Apri il menu principale

Archaeovenator hamiltonensis

(Reindirizzamento da Archaeovenator)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Archaeovenator
ArchaeovenatorDB.jpg
Ricostruzione di Archaeovenator
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Synapsida
Ordine Pelycosauria
Sottordine Eupelycosauria
Famiglia Varanopseidae
Genere Archaeovenator
Specie A. hamiltonensis

L'archeovenator (Archaeovenator hamiltonensis) è un tetrapode estinto, appartenente ai pelicosauri. Visse nel Carbonifero superiore (circa 305 - 300 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica.

DescrizioneModifica

Questo animale era di piccole dimensioni, e non doveva superare la lunghezza di 30 - 40 centimetri. L'unico esemplare noto è uno scheletro quasi completo dotato di cranio, con zampe e cinti leggermente separati dal resto dello scheletro. Il cranio di Archaeovenator era piuttosto piccolo se rapportato a quello dei suoi stretti parenti (come Varanops). Le narici, al contrario di altri forme simili come Heleosaurus, non erano arretrate. La mandibola era molto sottile, mentre la mascella e lo jugale erano piuttosto profondi. I denti erano piccoli, aguzzi e di forma e misura omogenee. Le vertebre cervicali erano piuttosto robuste, mentre le costole dorsali corte fanno supporre che questo animale possedesse un corpo sottile. Le zampe erano gracili, mentre le dita erano insolitamente lunghe. In generale, la forma del corpo richiamava quella degli attuali varani arboricoli di piccole dimensioni.

ClassificazioneModifica

Questo animale venne descritto per la prima volta nel 2003, sulla base di fossili ritrovati nella contea di Greenwood, in Kansas, in strati del Pennsylvaniano superiore. Archaeoevenator hamiltonensis (il cui nome significa "antico cacciatore della cava Hamilton") è considerato il più antico e primitivo membro dei varanopseidi, un gruppo di pelicosauri generalmente di piccole dimensioni, probabilmente posti sulla linea evolutiva che condusse ai mammiferi.

PaleoecologiaModifica

Questo animale doveva essere un piccolo animale insettivoro. Data la morfologia degli arti, con le dita molto allungate, è possibile che fosse un animale arboricolo.

BibliografiaModifica

  • Robert R. Reisz and David W. Dilkes (2003). "Archaeovenator hamiltonensis, a new varanopid from the upper carboniferous of Kansas". Canadian Journal of Earth Science 40: 667–678. Bibcode:2003CaJES..40..667R. doi:10.1139/E02-063.
  • Robert R. Reisz, Michel Laurin and David Marjanovic (2010). "Apsisaurus witteri from the Lower Permian of Texas: yet another small varanopid synapsid, not a diapsid". Journal of Vertebrate Paleontology 30 (5): 1628–1631. doi:10.1080/02724634.2010.501441.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Paleontologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di paleontologia