Arcidiocesi di Aparecida

arcidiocesi della Chiesa Cattolica Romana in Brasile
Arcidiocesi di Aparecida
Archidioecesis Apparitiopolitana
Chiesa latina
Basilica of the National Shrine of Our Lady of Aparecida, 2007.jpg
Regione ecclesiastica Sul 1
Mappa della diocesi
Diocesi suffraganee
Caraguatatuba, Lorena, São José dos Campos, Taubaté
Arcivescovo metropolita Orlando Brandes
Arcivescovi emeriti cardinale Raymundo Damasceno Assis
Sacerdoti 147 di cui 26 secolari e 121 regolari
1.115 battezzati per sacerdote
Religiosi 160 uomini, 188 donne
Diaconi 2 permanenti
Abitanti 195.511
Battezzati 164.040 (83,9% del totale)
Superficie 1.300 km² in Brasile
Parrocchie 18
Erezione 19 aprile 1958
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora Aparecida
Indirizzo Rua Barão do Rio Branco 412, 12570-000 Aparecida, SP, Brazil
Sito web arqaparecida.org.br
Dati dall'Annuario pontificio 2019 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile

L'arcidiocesi di Aparecida (in latino: Archidioecesis Apparitiopolitana) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Brasile appartenente alla regione ecclesiastica Sul 1. Nel 2018 contava 164.040 battezzati su 195.511 abitanti. È retta dall'arcivescovo Orlando Brandes.

TerritorioModifica

 
L'ex cattedrale di Sant'Antonio a Guaratinguetá.
 
L'antica basilica di Nostra Signora Aparecida.

L'arcidiocesi comprende 5 comuni dello Stato brasiliano di San Paolo: Aparecida, Guaratinguetá, Lagoinha, Potim e Roseira.

Sede arcivescovile è la città di Aparecida, dove si trova la basilica di Nostra Signora di Aparecida, il più importante santuario mariano del Brasile. Dal 22 ottobre 2016 il santuario è la nuova cattedrale dell'arcidiocesi, in sostituzione della chiesa di Sant'Antonio, che sorge a Guaratinguetá.[1] Il precedente santuario di Nossa Senhora Aparecida è stato elevato al rango di basilica minore da papa Giovanni Paolo II nel 1981.[2]

Il territorio si estende su una superficie 1.300 km² ed è suddiviso in 18 parrocchie.

Provincia ecclesiasticaModifica

La provincia ecclesiastica di Aparecida, istituita nel 1958, comprende 4 suffraganee:

StoriaModifica

L'arcidiocesi è stata eretta il 19 aprile 1958 con la bolla Sacrorum Antistitum di papa Pio XII, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di San Paolo e dalla diocesi di Taubaté.

Il santuario di Aparecida è stato visitato da tre papi: Giovanni Paolo II nel 1980, Benedetto XVI nel 2007 e Francesco nel 2013.

Cronotassi dei vescoviModifica

StatisticheModifica

L'arcidiocesi nel 2018 su una popolazione di 195.511 persone contava 164.040 battezzati, corrispondenti all'83,9% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1959 66.000 72.000 91,7 57 6 51 1.157 76 91 5
1966 71.200 75.900 93,8 53 5 48 1.343 75 122 6
1970 100.674 106.544 94,5 57 4 53 1.766 80 170 6
1976 108.759 116.525 93,3 75 4 71 1.450 175 148 7
1980 116.000 126.000 92,1 79 5 74 1.468 123 120 9
1990 170.870 186.940 91,4 68 13 55 2.512 143 144 8
1999 193.700 212.000 91,4 84 23 61 2.305 2 110 135 15
2000 190.000 220.000 86,4 97 19 78 1.958 2 123 163 15
2001 190.000 220.000 86,4 91 24 67 2.087 2 103 176 15
2002 198.000 220.000 90,0 94 21 73 2.106 2 118 183 15
2003 151.470 168.300 90,0 89 20 69 1.701 2 111 173 15
2004 83.013 180.000 46,1 90 21 69 922 2 119 177 16
2006 85.200 184.600 46,2 94 22 72 906 2 124 159 17
2011 167.800 198.000 84,7 102 26 76 1.645 2 175 188 18
2012 169.300 200.000 84,7 99 26 73 1.710 2 125 186 18
2015 160.091 191.763 83,5 105 26 79 1.524 2 117 191 18
2018 164.040 195.511 83,9 147 26 121 1.115 2 160 188 18

NoteModifica

  1. ^ Congregazione per i vescovi, Decreto Eminentissimus, AAS 108 (2016), pp. 1300-1301].
  2. ^ (LA) Breve Satis superque, AAS 73 (1981), pp. 538-539.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica