Apri il menu principale
Arcadiopoli di Europa
Sede arcivescovile titolare
Archidioecesis Arcadiopolitana in Europa
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Arcadiopoli di Europa
Mappa della diocesi civile di Tracia (V secolo)
Arcivescovo titolare sede vacante
Istituita 1933
Stato Turchia
Arcidiocesi soppressa di Arcadiopoli di Europa
Eretta V secolo
Soppressa ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

L'arcidiocesi di Arcadiopoli di Europa (in latino: Archidioecesis Arcadiopolitana in Europa) è una sede soppressa del patriarcato di Costantinopoli e sede titolare della Chiesa cattolica.

StoriaModifica

Arcadiopoli, che corrisponde all'odierna Lüleburgaz, fu una sede ecclesiastica della provincia romana di Europa (corrispondente all'odierna Turchia europea) nella diocesi civile di Tracia e nel patriarcato di Costantinopoli.

Eretta nel V secolo (dopo il 431), ed originariamente suffraganea dell'arcidiocesi di Eraclea di Europa, fu in seguito elevata al rango di arcidiocesi autocefala come appare nella Notitia Episcopatuum dello pseudo-Epifanio, composta durante il regno dell'imperatore Eraclio I (circa 640). La sede appare nelle Notitiae fino al XIV secolo.[1]

Sono quattro i vescovi noti di questa antica diocesi. Luciano fu presente al concilio di Calcedonia nel 451; Sabbazio partecipò al secondo concilio di Costantinopoli del 553; Giovanni prese parte al secondo concilio niceno nel 787; e Basilio assistette al Concilio di Costantinopoli dell'879-880 che riabilitò il patriarca Fozio di Costantinopoli.

Oggi Arcadiopoli di Europa sopravvive come sede arcivescovile titolare; la sede è vacante dal 24 ottobre 1968.

Cronotassi degli arcivescovi greciModifica

  • Luciano † (menzionato nel 451)
  • Sabbazio † (menzionato nel 553)
  • Giovanni † (menzionato nel 787)
  • Basilio † (menzionato nell'879)

Cronotassi degli arcivescovi titolariModifica

NoteModifica

  1. ^ Raymond Janin, La hiérarchie ecclésiastique dans le diocèse de Thrace, in Revue des études byzantines, tomo 17, 1959, pp. 148-149.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi