Apri il menu principale
Arcidiocesi di Campo Grande
Archidioecesis Campi Grandis
Chiesa latina
Catedral de Campo Grande-4.JPG
Regione ecclesiastica Oeste 1
Diocesi suffraganee
Corumbá, Coxim, Dourados, Jardim, Naviraí, Três Lagoas
Arcivescovo metropolita Dimas Lara Barbosa
Ausiliari Janusz Danecki, O.F.M.Conv.
Arcivescovi emeriti Vitório Pavanello, S.D.B.
Sacerdoti 130 di cui 53 secolari e 77 regolari
4.284 battezzati per sacerdote
Religiosi 127 uomini, 120 donne
Diaconi 7 permanenti
Abitanti 936.000
Battezzati 557.000 (59,5% del totale)
Superficie 43.762 km² in Brasile
Parrocchie 43 (5 vicariati)
Erezione 15 giugno 1957
Rito romano
Cattedrale Nostra Signora di Abadia e di Sant'Antonio
Indirizzo Rua Amando de Oliveira 448, B. Amambai, 79008-010 Campo Grande, MS, Brazil
Sito web arquidiocesedecampogrande.org.br
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Brasile

L'arcidiocesi di Campo Grande (in latino: Archidioecesis Campi Grandis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Brasile appartenente alla regione ecclesiastica Oeste 1. Nel 2016 contava 557.000 battezzati su 936.000 abitanti. È retta dall'arcivescovo Dimas Lara Barbosa.

Indice

TerritorioModifica

L'arcidiocesi comprende 8 comuni nella parte centrale dello Stato brasiliano del Mato Grosso do Sul: Campo Grande, Terenos, Bandeirantes, Jaraguari, Corguinho, Rochedo, Sidrolândia e Ribas do Rio Pardo.

Sede arcivescovile è la città di Campo Grande, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora di Abadia e di Sant'Antonio.

Il territorio si estende su una superficie di 43.762 km² ed è suddiviso in 43 parrocchie, raggruppate in 5 foranie.

Provincia ecclesiasticaModifica

La provincia ecclesiastica di Campo Grande, istituita nel 1978, comprende le seguenti suffraganee:

StoriaModifica

La diocesi di Campo Grande fu eretta il 15 giugno 1957 con la bolla Inter gravissima di papa Pio XII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Corumbá e dalla prelatura territoriale di Registro do Araguaia (divenuta diocesi di Guiratinga nel 1969). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Cuiabá.

Il 3 gennaio 1978 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Três Lagoas e della prelatura territoriale di Coxim (oggi diocesi).

Il 27 novembre dello stesso anno è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Officii Nostri di papa Giovanni Paolo II.

Il 20 aprile 1986 è stato istituito il seminario regionale, dedicato a Maria Madre della Chiesa.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Antônio Barbosa, S.D.B. † (23 gennaio 1958 - 12 dicembre 1986 ritirato)
  • Vitório Pavanello, S.D.B. (12 dicembre 1986 succeduto - 4 maggio 2011 ritirato)
  • Dimas Lara Barbosa, dal 4 maggio 2011

StatisticheModifica

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2016 su una popolazione di 936.000 persone contava 557.000 battezzati, corrispondenti al 59,5% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1959 ? 158.954 ? 53 1 52 ? 103 114 16
1966 234.000 306.000 76,5 65 2 63 3.600 110 155 18
1968 274.000 343.000 79,9 66 2 64 4.151 79 150 16
1976 406.384 507.980 80,0 76 6 70 5.347 5 97 161 30
1980 296.000 370.000 80,0 51 3 48 5.803 68 120 13
1990 394.000 484.000 81,4 18 15 3 21.888 73 172 21
1999 550.000 700.000 78,6 78 28 50 7.051 100 127 30
2000 550.000 700.000 78,6 90 34 56 6.111 109 168 30
2001 550.000 730.000 75,3 94 30 64 5.851 120 168 31
2002 550.000 730.000 75,3 96 36 60 5.729 113 158 33
2003 550.000 730.000 75,3 94 27 67 5.851 114 160 33
2004 1.634.696 2.169.688 75,3 101 31 70 16.185 123 186 33
2006 1.673.000 2.222.000 75,3 100 30 70 16.730 2 125 186 33
2013 543.292 913.096 59,5 106 41 65 5.125 3 146 134 41
2016 557.000 936.000 59,5 130 53 77 4.284 7 127 120 43

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica