Apri il menu principale

Arcidiocesi di Corfù, Zante e Cefalonia

arcidiocesi cattolica in Grecia
Arcidiocesi di Corfù, Zante e Cefalonia
Archidioecesis Corcyrensis, Zacynthiensis et Cephaloniensis
Chiesa latina
Katholikos Kathedrikos Naos ton Agion Christoforou kai Iakovou - Corfu (16 July 2010).jpg
Diocesi suffraganee
senza suffraganee
Arcivescovo metropolita Yannis Spiteris, O.F.M.Cap.
Sacerdoti 5 di cui 4 secolari e 1 regolare
764 battezzati per sacerdote
Religiosi 4 uomini, 7 donne
Abitanti 120.600
Battezzati 3.820 (3,2% del totale)
Superficie 12.000 km² in Grecia
Parrocchie 3
Erezione XIII secolo
Rito romano
Cattedrale Santi Giacomo e Cristoforo
Indirizzo Montzenikhou 3, 49100 Kerkyra, Hellas
Dati dall'Annuario pontificio 2017 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Grecia
Vista sulla cattedrale cattolica di Corfù, dedicata ai Santi Giacomo e Cristoforo.

L'arcidiocesi di Corfù, Zante e Cefalonia (in latino: Archidioecesis Corcyrensis, Zacynthiensis et Cephaloniensis) è una sede metropolitana senza suffraganee della Chiesa cattolica in Grecia. Nel 2016 contava 3.820 battezzati su 120.600 abitanti. È retta dall'arcivescovo Yannis Spiteris, O.F.M.Cap.

Indice

TerritorioModifica

L'arcidiocesi estende la sua giurisdizione sui fedeli cattolici di rito latino delle isole di Corfù, Zante e Cefalonia e della regione dell'Epiro in Grecia.

Sede arcivescovile è la città di Corfù, dove si trova la cattedrale dei Santi Giacomo e Cristoforo.

Il territorio è suddiviso in 3 parrocchie.

StoriaModifica

L'arcidiocesi di rito latino di Corfù e le diocesi di Zante e Cefalonia furono erette nel XIII secolo, quando entrarono in possesso degli Angioini (Corfù e Cefalonia) e di Venezia (Zante). Le date di erezione sono abbastanza incerte e quelle citate dalle fonti sono posteriori all'elezione del primo vescovo.

Zante e Cefalonia, originariamente suffraganee dell'arcidiocesi di Corinto, furono unite nel 1222. Divennero poi immediatamente soggette alla Santa Sede, ma in un anno imprecisato fra il 1625 e il 1695 entrarono a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Corfù. Secondo altre fonti le diocesi erano già suffraganee di Corfù dal 1386.

Il 3 luglio 1919 in forza del breve Cum ex Apostolico di papa Benedetto XV le tre sedi furono unite. Da allora la sede metropolitana è priva di suffraganee.

Il 10 marzo 1926 in forza del breve Quae rei sacrae di papa Pio XI ha acquisito dall'arcidiocesi di Durazzo il territorio corrispondente all'attuale regione greca dell'Epiro.

Cronotassi dei vescoviModifica

Sede di CorfùModifica

Sedi di Zante e CefaloniaModifica

  • Leone † (menzionato nel 787)
  • Giorgio † (menzionato nell'869)
  • Antonio † (menzionato nell'879)
  • ...
  • Benedetto † (23 marzo 1207 - 1228)
  • Giovanni Giorgio † (? - 13 agosto 1252 nominato vescovo di Umana)
  • Palmerio de Gallucio † (10 novembre 1252 - ?)
  • Enrico Padovano † (1264 - 1273)
  • Neruccio o Rainerio † (1340)
  • Niccolò † (1341)
  • Emmanuele, O.S.B. † (14 giugno 1350 - ?)
  • Daniele † (? - 1370 deceduto)
  • Percivalle di Aleria † (6 marzo 1370 - 1375 deceduto)
  • Angelo di Crotone, O.E.S.A. † (22 giugno 1375 - 1383 deceduto)
  • Princivalle II † (1385 - 1385)
  • Biagio, O.E.S.A. † (1385 - 12 gennaio 1396 nominato arcivescovo di Corinto)
  • Pietro Giovanni, O.F.M. † (12 gennaio 1396 - 1398)
  • Gregorio Nardi † (29 novembre 1400 - 15 ottobre 1427 nominato vescovo di Segni)
  • Antonio Morelli † (17 ottobre 1427 - 1430)
  • Domenico de Pupio † (23 marzo 1430 - 1437 deceduto)
  • Giovanni de Pede † (25 febbraio 1437 - 1443 deceduto)
  • Giovanni Giacomo, O.E.S.A. † (27 febbraio 1443 - ?)
  • Giovanni di Arcadia o Giovanni Ungaro † (31 gennaio 1458 - 1463 deceduto)
  • Giovanni Antonio Scardemeto, O.F.M. † (23 ottobre 1463 - 1488)
  • Marco de Franceschi † (1488 - 1521 deceduto)
  • Ferdinando de Medici † (9 agosto 1521 - 1550 deceduto)
  • Giovanni Francesco Commendone † (25 ottobre 1555 - 1560 dimesso)
  • Giovanni Pietro Dolfin, C.R.S.A. † (27 marzo 1560 - 1574 dimesso)
  • Paolo Grassi, C.R.L. † (14 luglio 1574 - 1588 deceduto)
  • Domenico Carlo, O.F.M.Conv. † (26 giugno 1589 - 1595 deceduto)
  • Raffaele Inviziati † (24 gennaio 1597 - 1611 dimesso)
  • Marco Pasqualigo † (10 ottobre 1611 - 1624 deceduto)
  • Giovanni Michele de Varolis, O.F.M.Conv. † (27 gennaio 1625 - 1634 dimesso)
  • Costantino de Rossi, C.R.S. † (24 giugno 1634 - 13 agosto 1640 nominato vescovo di Veglia)
  • Giovanni de Rossi † (3 dicembre 1640 - 10 luglio 1645 nominato vescovo di Chirone)
  • Francesco Gozzadini † (2 marzo 1654 - 16 febbraio 1673 deceduto)
  • Giacinto Maria Conigli, O.P. † (6 maggio 1675 - 7 ottobre 1694 dimesso)
  • Epifanio Fanelli, O.S.B. † (19 settembre 1695 - 1697 deceduto)
  • Giovanni Vincenzo de Filippi, O.S.M. † (10 dicembre 1698 - 13 maggio 1718 nominato vescovo di Caorle)
  • Giovanni Crisostomo Calvi, O.P. † (11 maggio 1718 - 7 settembre 1729 nominato vescovo di Montefeltro)
  • Giuseppe Caccia, O.F.M.Obs. † (28 novembre 1729 - 8 gennaio 1731 nominato vescovo di Traù)
  • Cesare Bonaiuti † (22 gennaio 1731 - 27 febbraio 1736 nominato vescovo di Lesina)
  • Baldassarre Maria Remondini † (27 febbraio 1736 - 5 ottobre 1777 deceduto)
  • Bernardo Bocchini, O.F.M.Cap. † (28 settembre 1778 - 16 gennaio 1785 deceduto)
  • Francesco Mercati † (26 settembre 1785 - 1803 deceduto)
    • Sede vacante (1803-1815)
  • Aloisio Scacoz, O.F.M. † (8 agosto 1815 - 13 novembre 1831 dimesso)
  • Luigi Lastaria † (4 novembre 1831 - 1870 deceduto)
  • Evangelista Boni, O.F.M.Cap. † (7 giugno 1872 - 23 gennaio 1885 nominato vescovo di Corfù)
  • Dionigi Rosario Nicolosi † (5 maggio 1885 - 6 giugno 1890 nominato vescovo di Chio)
    • Sede vacante (1890-1919)

Sede di Corfù, Zante e CefaloniaModifica

  • Leonardo Brindisi † (3 luglio 1919 - 8 settembre 1940 deceduto)
    • Sede vacante (1940-1947)
  • Antonio Gregorio Vuccino, A.A. † (29 maggio 1947 - 6 luglio 1952 dimesso)[1]
    • Sede vacante (1952-1962)
  • Antónios Varthalítis, A.A. † (30 maggio 1962 - 22 marzo 2003 ritirato)
  • Yannis Spiteris, O.F.M.Cap., dal 22 marzo 2003

StatisticheModifica

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2016 su una popolazione di 120.600 persone contava 3.820 battezzati, corrispondenti al 3,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 3.800 220.000 1,7 8 5 3 475 3 10 4
1970 2.700 1.200.000 0,2 8 5 3 337 3 7 6
1980 2.700 1.278.000 0,2 7 3 4 385 4 10 7
1990 3.000 1.200.000 0,3 6 2 4 500 4 10 6
1999 3.800 1.288.000 0,3 8 4 4 475 4 8 6
2000 3.800 1.200.000 0,3 8 4 4 475 4 8 6
2001 3.800 1.200.000 0,3 7 4 3 542 3 9 6
2002 3.800 1.200.000 0,3 7 4 3 542 3 9 6
2003 3.800 1.200.000 0,3 7 4 3 542 4 9 6
2004 3.800 1.200.000 0,3 7 4 3 542 3 9 6
2006 3.800 1.200.000 0,3 7 4 3 542 3 8 3
2013 3.843 121.700 3,2 8 5 3 480 3 8 4
2016 3.820 120.600 3,2 5 4 1 764 4 7 3

NoteModifica

  1. ^ Contestualmente nominato arcivescovo titolare di Apro.

FontiModifica

Per la cronotassi di CorfùModifica

  • (LA) Pius Bonifacius Gams, Series episcoporum Ecclesiae Catholicae, Leipzig 1931, vol. I, pp. 399–400; vol. II, p. 89
  • (LA) Konrad Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. 1, p. 209; vol. 2, p. 136; vol. 3, pp. 177–178; vol. 4, p. 164; vol. 5, p. 172; vol. 6, p. 182

Per la cronotassi di Zante e CefaloniaModifica

  • (LA) Pius Bonifacius Gams, Series episcoporum Ecclesiae Catholicae, Leipzig 1931, vol. I, pp. 399, 430; vol. II, p. 89
  • (LA) Konrad Eubel, Hierarchia Catholica Medii Aevi, vol. 1, p. 181; vol. 2, p. 125; vol. 3, p. 162; vol. 4, p. 145; vol. 5, p. 154; vol. 6, pp. 159–160

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi