Apri il menu principale

Arco della Riunificazione

monumento di Pyongyang
L'Arco della Riunificazione nel 2014

L'Arco della Riunificazione, nome ufficiale Monumento alla Carta dei Tre Punti per la Riunificazione Nazionale (조국통일3대헌장기념탑?, 祖國統一三大憲章紀念塔)?, Choguk T'ongil Samtae Hŏnjang Kinyŏmt'ap oppure Joguk Tongil Samdae Heonjang GinyeomtapLR)[1] è un arco di trionfo situato nella parte sud del territorio di Pyongyang, la capitale della Corea del Nord. Aperto nell'agosto 2001, celebra gli sforzi del governo nordcoreano tesi a conseguire la riunificazione della Corea.[2]

La struttura è in calcestruzzo armato rivestita di granito bianco ed è modellata a forma di due figure femminili, vestite in abito tradizionale, protese l'una verso l'altra, che reggono l'emblema della Carta dei Tre Punti (in coreano 3대헌장) e un globo con l'immagine della penisola di Corea unita, cinto da due fiori di Magnolia sieboldii (uno dei simboli nazionali coreani).[1]. L'arco sovrappassa l'autostrada della riunificazione, che collega Pyongyang alla Zona demilitarizzata coreana.

Alla base del monumento vi sono due gruppi scultorei bronzei, raffiguranti i cittadini di Corea del Nord e Corea del Sud che corrono gli uni verso gli altri, oltre a varie frasi, incise su pietra, inneggianti alla riunificazione.

NoteModifica

  1. ^ a b Justin Corfield, Historical Dictionary of Pyongyang, Anthem Press, July 2013, pp. 8–, ISBN 978-0-85728-234-7.
  2. ^ Mark Edward Harris, Inside North Korea, Chronicle Books, 2007, p. 37, ISBN 978-0-8118-5751-2.

Altri progettiModifica

Coordinate: 38°57′51.5″N 125°42′56.5″E / 38.964306°N 125.715694°E38.964306; 125.715694

  Portale Corea del Nord: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Corea del Nord