Apri il menu principale
Ardico Magnini
Ardico Magnini in Nazionale italiana.jpg
Ardico Magnini in Nazionale italiana
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, difensore
Ritirato 1960
Carriera
Giovanili
Pistoiese
Squadre di club1
1947-1950Pistoiese78 (13)
1950-1958Fiorentina225 (8)
1958-1960Genoa26 (2)
1960-1961Prato21 (0)
Nazionale
1953-1957 Italia Italia 20 (0)
Carriera da allenatore
1962Pistoiese
1963Pistoiese
1964-1965Pistoiese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ardico Magnini [1] (Pistoia, 21 ottobre 1928) è un ex calciatore italiano, di ruolo terzino. Terminata la carriera agonistica, dopo una parentesi come allenatore della Pistoiese, ha gestito fino al 2010 un bar nel centro di Firenze con la moglie Anna.[2]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

 
La rovesciata di Magnini, con la maglia dell'Italia, sull'album Calciatori del 1963.

ClubModifica

Cresce come mezzala nelle giovanili della Pistoiese, esordendo in prima squadra nel corso della stagione 1947-1948, in Serie B. Ottiene il posto da titolare per le due stagioni successive, segnando complessivamente 13 reti per lo spostamento al ruolo di centrocampista.

Nell'estate del 1950 viene acquistato dalla Fiorentina[3], squadra con cui esordisce in Serie A il 21 gennaio 1951 durante una gara interna vinta per 2-0 dai viola contro il Napoli; il 17 giugno di quell'anno firma il suo primo gol in maglia viola, contro l'Udinese. Iniziò da mezzala, ma fu Luigi Ferrero a fare la sua fortune, mettendolo terzino a partire dall'inizio della stagione 1952-1953. Titolare della Fiorentina del primo scudetto (1955-1956), con i viola raggiunge le 225 presenze in Serie A (vincendo anche una Coppa Grasshoppers nel 1957), perse una finale di Coppa dei Campioni 1956-1957 e la Coppa Italia 1958, prima di essere ceduto al Genoa. Chiude la carriera nel 1960-1961 nel Prato.

NazionaleModifica

Esordì in Nazionale il 26 aprile 1953 a Praga, contro la Cecoslovacchia[4]. Successivamente venne regolarmente convocato, in vista dei Mondiali del 1954 in Svizzera, 20 presenze in azzurro (giocò nella nazionale Italiana dal 1953 al 1957).

AllenatoreModifica

Ha allenato la Pistoiese, dal 1962 al 1965.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26-4-1953 Praga Cecoslovacchia   2 – 0   Italia Coppa Internazionale -
13-11-1953 Il Cairo Egitto   1 – 2   Italia Qual. Mondiali 1954 -
13-12-1953 Genova Italia   3 – 0   Cecoslovacchia Coppa Internazionale -
24-1-1954 Milano Italia   5 – 1   Egitto Qual. Mondiali 1954 -
20-6-1954 Lugano Belgio   1 – 4   Italia Mondiali 1954 - 1º Turno -
23-6-1954 Basilea Svizzera   4 – 1   Italia Mondiali 1954 - 1º Turno -
5-12-1954 Roma Italia   2 – 0   Argentina Amichevole -
16-1-1955 Bari Italia   1 – 0   Belgio Amichevole -
30-3-1955 Stoccarda Germania Ovest   1 – 2   Italia Amichevole -
29-5-1955 Torino Italia   0 – 4   Jugoslavia Coppa Internazionale -
27-11-1955 Budapest Ungheria   2 – 0   Italia Coppa Internazionale -
18-12-1955 Roma Italia   2 – 1   Germania Ovest Amichevole -
15-2-1956 Bologna Italia   2 – 0   Francia Amichevole -
25-4-1956 Milano Italia   3 – 0   Brasile Amichevole -
24-6-1956 Buenos Aires Argentina   1 – 0   Italia Amichevole -
1-7-1956 Rio de Janeiro Brasile   2 – 0   Italia Amichevole -
11-11-1956 Berna Svizzera   1 – 1   Italia Coppa Internazionale - cap.
9-12-1956 Genova Italia   2 – 1   Austria Coppa Internazionale -
25-4-1957 Roma Italia   1 – 0   Irlanda del Nord Qual. Mondiali 1958 -
12-5-1957 Zagabria Jugoslavia   6 – 1   Italia Coppa Internazionale - cap.
Totale Presenze 20 Reti 0

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Fiorentina:1955-1956

Competizioni internazionaliModifica

Fiorentina: 1957

RiconoscimentiModifica

  • 2013 - Marzocco viola[5]

NoteModifica

  1. ^ Ardico Magnini
  2. ^ Andrea Nocini, Incontri ravvicinati: Ardico Magnini [collegamento interrotto], su pianeta-calcio.it, 8 marzo 2012. URL consultato il 23 marzo 2019.
  3. ^ Biografia di Ardico Magnini ex calciatore viola anni 50 e 60, su violanelcuore.altervista.org, 17 febbraio 2018. URL consultato il 23 marzo 2019.
  4. ^ (ENRUCS) Czechoslovakia national football team defeated Italy 2:0, 26 April 1953, su eu-football.info. URL consultato il 23 marzo 2019.
  5. ^ Stefano Rossi, Matteo Dovellini, La seconda Hall of Fame Viola, su violanews.com, 21 ottobre 2013. URL consultato il 25 ottobre 2013.

Collegamenti esterniModifica