Area marina protetta Isola di Bergeggi

Area marina protetta Isola di Bergeggi
Isola di Bergeggi-IMG 1631.JPG
Tipo di area Area marina protetta
Codice EUAP EUAP0911[1]
Class. internaz. SIC
Stati Italia Italia
Regioni Liguria Liguria
Province Savona
Comuni Bergeggi
Superficie a terra 2,06 di costa km²
Superficie a mare 901,53 ha
Provvedimenti istitutivi D.M. 07.05.07 (G.U. n.206 del 05.09.2007)
Gestore comune di Bergeggi
Sito istituzionale

L'Area marina protetta Isola di Bergeggi è stata istituita con decreto del Ministero dell'Ambiente il 7 maggio 2007[2] ed è situata in provincia di Savona di fronte al comune di Bergeggi.

Prende il nome dall'isola omonima, che insieme a Punta Predani costituisce un sito di interesse comunitario (SIC). Sempre nell'area marina protetta, sono sito di importanza comunitaria anche i fondali Noli - Bergeggi.[3]

Ad attestare l'importanza dell'area marina protetta si segnala anche la Bandiera Blu delle Spiagge ricevuta a partire dal 1997, e il Sistema di Gestione Ambientale ISO14001, dal 2007.[3]

Indice

DescrizioneModifica

L'area è stata divisa in tre zone di salvaguardia, dette A, B e C[2][4]. In tutte le zone non sono consentite le attività che possono creare turbamento delle specie vegetali e animali, tra cui la balneazione, la navigazione, l'ancoraggio, l'ormeggio, l'utilizzo di moto d'acqua, lo sci nautico, la pesca subacquea, la pesca, l'acquacoltura.

Zona AModifica

La zona A (Riserva Integrale) comprende il tratto di mare prospiciente la costa sud dell'Isola di Bergeggi[4]. Sono qui consentite le attività di soccorso, sorveglianza e servizio, la ricerca scientifica autorizzata, le immersioni subacquee guidate e quelle autorizzate.

 
Parte del tratto di costa incluso nella zona B e C.

Zona BModifica

La zona B (Riserva Generale) comprende il tratto di mare circostante l'Isola di Bergeggi, il tratto di mare prospiciente la costa della Punta Predani.

Tale zona è caratterizzata da vincoli più larghi: oltre a quanto consentito in zona A è concessa la balneazione, la navigazione a vela, a remi e alle imbarcazioni, fatta eccezione per le moto d'acqua, a velocità non superiore a cinque nodi, l'ormeggio in zone autorizzate, la pesca artigianale, la pesca sportiva, l'accesso alla Grotta di Bergeggi.

Zona CModifica

La zona C (Riserva Parziale) comprende il residuo tratto di mare all'interno del perimetro dell'area marina protetta.

Ulteriori attività sono consentite: la navigazione, ad eccezione delle moto d'acqua, a velocità non superiore a dieci nodi, l'ancoraggio in zone autorizzate.

Ente gestoreModifica

La gestione è affidata provvisoriamente[2] al comune di Bergeggi.

SubacqueaModifica

La riserva riveste un grande interesse per la subacquea, con alcuni interessanti punti di immersione di interesse naturalistico.

Tre sono i principali punti di immersione in prossimità dell'isola:

  • il Pifferaio
    Immersione facile[5], adatta ai principianti, che digrada dai 9 metri lentamente fino ai 18 metri di profondità.
  • la Franata
    Immersione intermedia, si spinge dai 20 fino ai 30 metri di profondità[5]. Durante l'immersione notturna è facile incontrare esemplari di Alicia mirabilis.
  • il Canalone
    Un canalone roccioso si immerge dai 7 fino ai 10 metri circa di profondità, ricco[5] di gronghi, murene, aragoste e castagnole. Talvolta si possono trovare anche esemplari piuttosto grandi di rana pescatrice.
  • la Grottina
    Frequentata dai principianti si trova in località Torre del mare, è una grotta raggiungibile dalla spiaggia. Il tunnel subacqueo sbocca in una grotta aerea, frequentata dai turisti.

NoteModifica

  1. ^ Elenco ufficiale delle aree protette (EUAP) 6º Aggiornamento approvato il 27 aprile 2010 e pubblicato nel Supplemento ordinario n. 115 alla Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 maggio 2010.
  2. ^ a b c Istituzione dell'area marina protetta denominata "Isola di Bergeggi", Decreto ministeriale 7 maggio 2007.
  3. ^ a b Siti di interesse naturalistico, www.ampisolabergeggi.it. URL consultato il 24 ottobre 2011.
  4. ^ a b Regolamento di disciplina delle attività consentite nelle diverse zone dell'area marina protetta Isola di Bergeggi, Decreto ministeriale 7 maggio 2007.
  5. ^ a b c Immersioni nella zona (1)

BibliografiaModifica

  • Leali Rizzi, Tina. Penco, Adriano. Liguria in blu - Guida alle immersioni subacquee da Ventimiglia a La spezia. Le Mani-Microart'S, 2001. ISBN 88-8012-179-0.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica