Aribo di Frisinga

vescovo cattolico e abate austriaco

Aribo di Frisinga, noto anche come Arbeo o Arbo (in tedesco Arbeo von Freising) (Merano, 7234 maggio 784), è stato un vescovo, abate e scrittore tedesco, autore di opere in alto tedesco antico.

Aribo O.S.B.
vescovo della Chiesa cattolica
Fürstengang Bischöfe 04 - Arbeo.jpg
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Frisinga
 
Nato723 a Merano
Nominato vescovo764
Deceduto4 maggio 784
 

BiografiaModifica

 
Pagina del Codex Abrogans

Appartenente alle stirpe nobiliare bavara degli Huosi e Fagana[1], si formò e prese i voti all'interno dell'Ordine benedettino. Inizialmente prete e notaio sotto il vescovo Giuseppe di Frisinga, nel 763 divenne abate dell'appena fondata abbazia di Scharnitz. Nel 764 succedette a Giuseppe nella carica di vescovo di Frisinga.

Durante la sua reggenza fu fondato, nel 769 il monastero di San Candido.

Aribo è considerato il più antico autore conosciuto in lingua tedesca e gli è tradizionalmente attribuita la composizione del Codex Abrogans, un dizionario bilingue in latino e Alto tedesco antico, il più antico testo in tedesco esistente. È anche noto anche per aver scritto la Vita Corbiniani, agiografia del suo predecessore. Corbiniano fu sepolto dapprima nei dintorni di Merano, terra natale di Aribo di Frisinga nell'odierno Alto Adige e traslato poi a Frisinga prima della caduta del Regno Longobardo.

Il suo corpo è sepolto ancora oggi a Frisinga.

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ (DE) Franz Brunhölzl, Handbuch der bayerischen Geschichte: Bd. Das alte Bayern, das Stammesherzogtum bis zum Ausgang des 12. Jahrhunderts, C.H.Beck, 1981, ISBN 978-3-406-07322-9.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN226449847 · ISNI (EN0000 0003 7509 4489 · SBN BVEV053344 · CERL cnp00397660 · LCCN (ENn2002063027 · GND (DE118665782 · BNF (FRcb131697990 (data) · J9U (ENHE987011245297105171 · WorldCat Identities (ENlccn-n2002063027