Apri il menu principale

Geografia fisicaModifica

Arlesheim si trova a 334 m s.l.m. nella bassa valle della Birsa (Birseck), tra il fiume e il monte Gempen[1]. La superficie del territorio comunale è di circa 6,94 km², di cui il 53% coperto da boschi, il 35% da insediamenti urbani, l'11% da zone agricole e l'1% da superfici improduttive[senza fonte].

StoriaModifica

Alcune grotte nella zona risultano abitate già dal V millennio a.C., ma il primo effettivo riscontro si ha in un documento apocrifo del 708. Nel 1239 fu venduta (citata come Arlisheim) dal monastero di Sant'Ottilia di Hohenbourg, in Alsazia, al vescovo di Basilea; dopo alterne vicende, nel 1435 fu integrato nella signoria episcopale del Birseck. Dal 1678 al 1792 fu sede della cattedrale e del capitolo della diocesi di Basilea[1].

Durante la Rivoluzione francese Arlesheim fu annesso all'effimera Repubblica Rauraciana (1792-1793); in seguito fece parte dei dipartimento del Mont-Terrible (1793-1800) e dell'Alto Reno (1800-1814). Nel 1815 la località venne assegnata al nuovo Canton Basilea e nel 1833 al nuovo Canton Basilea Campagna[1].

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

 

EconomiaModifica

Arlesheim è la sede della clinica antroposofica "Ita Wegman", fondata nel 1921, e della società farmaceutica Weleda[1], un gruppo con 20 filiali nel mondo che dà lavoro a 1 800 dipendenti[senza fonte].

Infrastrutture e trasportiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h Paul Gutzwiller, Brigitta Strub, Arlesheim, in Dizionario storico della Svizzera, 6 ottobre 2010. URL consultato il 9 settembre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN133715575 · LCCN (ENn82101822 · GND (DE4002929-3 · BNF (FRcb12078466v (data) · WorldCat Identities (ENn82-101822
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera