Apri il menu principale
Armando Editore
StatoItalia Italia
Fondazione1950 a Roma
Fondata daArmando Armando
Sede principaleRoma
Persone chiaveEnrico Iacometti - amministratore delegato
SettoreEditoria
Prodotti
  • scienze sociali
  • psicologia
Sito web

Armando Editore è una casa editrice italiana che prende il nome dal Professor Armando Armando, docente e intellettuale romano che la fondò a Roma alla fine degli anni '40 del novecento. Armando Editore è da sempre specializzata nelle scienze umane e sociali[1], prevalentemente in ambito psicopedagogico, della comunicazione e nella critica letteraria.

Indice

Cenni storiciModifica

Dagli anni Cinquanta, la casa editrice Armando è operativa e nota nel settore pedagogico-didattico, in cui si segnalò per la collana "Educazione comparata", tutt'oggi attiva. Realizzò con pubblicazioni varie sinergie internazionali conoscitive e divulgative con l'UNESCO e l'OCSE.

Successivamente ha sviluppato diverse altre collane, psicologia, sociologia, antropologia, filosofia, linguistica, medicina, comunicazione, critica letteraria, Classici, e altre, curate da autorevoli ricercatori e accademici italiani, pubblicando celebri autori italiani e stranieri. Alcuni quasi in anteprima, quali Donald Winnicott, Karl Popper, Paul K. Feyerabend, Marshall McLuhan, avviando in Italia importanti dibattiti per la Psicologia; la psicoanalisi; la filosofia della scienza, i Mass Media e le nuove tecnologie[2].

La storica libreria di via della Gensola 61, a Roma, diretta da Aquileio Claudio Malfatto, era frequentata da buona parte dei migliori docenti delle principali materie umanistiche, costituendo un centro culturale che durante gli anni dal '60, '70, '80 e '90 ha ravvivato il dibattito pedagogico e didattico italiano.

Dagli anni Ottanta e Novanta, la Casa editrice, ora solo Armando Editore[3], è curata da Enrico Iacometti[4] e da Bianca Spadolini.

Armando editore cura e pubblica anche diverse riviste nell'ambito generale delle scienze dell'educazione e della formazione: Prospettiva EP, fondata da Mario Mencarelli, Nuova Rivista di Psichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza, curata da Gabriel Levi; il Bollettino As.Pe.I., dell'Associazione Pedagogica Italiana e una collana di eBook professionali.

Modifica

Controversie giudiziarieModifica

Il volume "Leonarda Cianciulli - La Saponificatrice. Nuove indagini e rivelazioni sul 'mostro' di Correggio", pubblicato nella collana Crimini & Criminali e firmato a quattro mani dal professor Vincenzo Maria Mastronardi della "Sapienza" di Roma e dal giornalista pubblicista Fabio Sanvitale, è stato condannato in sede penale per violazione della legge sul diritto d'autore (plagio letterario del testo inedito di altro autore sulla figura di Leonarda Cianciulli detta 'la Saponificatrice di Correggio'). «Il volume condannato al palagiustizia del Riello si intitola “Leonarda Cianciulli – La Saponificatrice. Nuove indagini e rivelazioni sul ‘mostro’ di Correggio”, firmato a quattro mani dal giornalista Fabio Sanvitale e dal professore della “Sapienza” Vincenzo Mastronardi e pubblicato nel 2010 da Armando Editore di Roma» (Fonti: http://www.tusciaweb.eu/2018/07/saponificatrice-correggio-condannato-scrittore-accusato-plagio/; http://www.tusciaweb.eu/2019/01/libro-sulla-saponificatrice-correggio-le-motivazioni-della-storica-condanna-plagio/).

NoteModifica

  1. ^ scienze umane e sociali http://giannellachannel.info/2013/01/21/piccoli-editori-a-come-armando-di-roma-con-i-nostri-libri-insegnamo-ai-maestri-che-insegnano/
  2. ^ nuove tecnologie Copia archiviata, su media2000.it. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 10 settembre 2014).
  3. ^ Armando Editore Copia archiviata (PDF), su armando.it. URL consultato il 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2014).
  4. ^ Enrico Iacometti https://ilbibliomane.wordpress.com/2013/01/11/il-mercato-librario-in-italia-intervista-a-enrico-iacometti-presidente-del-gruppo-piccoli-editori-italiani-di-daniela-esposito-2

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN157129121 · LCCN (ENn82096041