Apri il menu principale

Armoriale dei comuni della provincia di Siena

lista di un progetto Wikimedia

Questa pagina contiene le armi (stemmi e blasonature) dei comuni della provincia di Siena.

Stemma Comune e blasonatura Gonfalone e bandiera

Stemma nella versione sannitica
Abbadia San Salvatore

D'argento alla figura del Salvatore tenente nella mano destra una sfera azzurra fasciata d'oro all'intorno e sormontata da una croce e nella sinistra tre saette. uscente dalla cima di un castagno sradicato, al naturale

Gonfalone:

Drappo di bianco


Stemma precedentemente in uso
Asciano

di rosso, alla branca di leone, recisa, posta in sbarra, d'oro, armata di nero, afferrante l'ascia con il manico, posto in palo, al naturale, e con il ferro d'argento, volto a sinistra, essa branca accompagnata dalla stella di sei raggi d'argento, posta nel canton destro del capo, e dalla mezzaluna montante, dello stesso, posta nel canton sinistro della punta. Ornamenti esteriori da Comune

Gonfalone:

drappo di giallo con la bordatura di rosso

D.P.R. dell'8 giugno 2007

Precedentemente il comune usava:

Di rosso, alla branca di leone recisa movente dal cantone sinistro e impugnante un'ascia manicata al naturale

Alias: Di rosso all'ascia posta in banda, manicata al naturale e con la lama d'argento, impugnata da una branca d'animale, recisa, d'oro: Ornamenti esteriori da Comune

Concessione stemma con D.P.R. del 12 ottobre 1953

Gonfalone: Drappo di colore rosso al palo di bianco, riccamente ornato di ricami d'argento caricato dello stemma comunale, con l'iscrizione centrata in argento: Comune di Asciano. Le parti di metallo e i cordoni saranno argentate. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto rosso con bullette argentate poste a spirale”. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'argento

Concessione gonfalone con D.P.R. del 5 giugno 1954


Gonfalone precedentemente in uso
Buonconvento

Di rosso al leone coronato, tenente con le branche anteriori due chiavi con l'ingegno all'insù, poste in decusse, il tutto d'argento
Concessione stemma con D.P.C.M. del 15 marzo 1957 (lo stemma utilizzato dal Comune non corrisponde integralmente, nei colori, al testo del decreto)
Gonfalone:
Drappo di colore rosso al palo di bianco, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma comunal con l'iscrizione centrata in argento: Comune di Buonconvento
Concessione gonfalone con D.P.R. del 3 luglio 1958

Casole d'Elsa

Troncato di rosso e d'argento
Concessione stemma con D.C.G. del 24 settembre 1931
Gonfalone:
Drappo partito di rosso e di argento, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento: Comune di Casole d'Elsa
Concessione gonfalone con D.C.G. del 24 settembre 1931

Castellina in Chianti

D'azzurro alla chiesa fiancheggiata da una torre aperta e finestrata di nero, sormontata da un gallo dello stesso, crestato e bargigliato di rosso, posta su campagna di verde
Concessione stemma con D.C.G. del 17 ottobre 1932
Gonfalone:
drappo di verde…

Castelnuovo Berardenga

D'azzurro al castello pentagonale con tre lati tondeggianti e due lineari su prato di verde, con ponte levatoio chiuso contenente quattro cipressi, l'antica casa comunale con due finestre ed adiacente una torre merlata alla ghibellina ed orologio a cifre romane segnante le ore 6.50 e finestrella
Stemma antico: D'azzurro al castello che racchiude quattro alberi, fondato sulla campagna, il tutto al naturale
Gonfalone:
Drappo di bianco...

Castiglione d'Orcia

Di rosso al leone d'oro, voltato, rampante su una spada, accostato dalla torre al naturale merlata alla guelfa e con porta aperta, sormontata dalla parola "libertas", il tutto su una pianura di verde al naturale.
Gonfalone:
Drappo di rosso...


Stemma in uso
Cetona

Di rosso, al castello d'argento fondato su di un ristretto di pianura erbosa, al naturale, esso castello tondo con quattro recinti di mura, sovrapposto e merlato alla guelfa; la torre più alta aperta del campo. Motto: Orbe dignum Scitonae noscite signum
Concessione stemma con R.D. del 19 gennaio 1882
Gonfalone:
Drappo di rosso...

Chianciano Terme

Di rosso ad una stella d'oro, raggiata di sei
Concessione stemma con D.P.R. del 7 febbraio 1980
Gonfalone:
Drappo partito di giallo e di rosso riccamente ornato di ricami d'argento, caricato dello stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento: Comune di Chianciano Terme
Concessione gonfalone con D.P.R. del 7 febbraio 1980



Stemma nella versione sannitica
Chiusdino

D'azzurro ad un crescente montante d'argento, accantonato da quattro stelle di otto raggi d'oro
Stemma antico: D'azzurro al crescente montante d'oro, contornato da quattro stelle di sei raggi d'oro
Gonfalone:
Drappo di azzurro...

Chiusi

Troncato di rosso e d'argento, il tutto al leone d'oro accollato da un lambello d'azzurro a quattro pendenti bordato d'oro, posto sulla partitura
Concessione stemma con D.C.G. dell'11 agosto 1934 (il disegno non corrisponde integralmente alla blasonatura)
Gonfalone:
Drappo troncato di rosso e di bianco...

Colle di Val d'Elsa

D'argento alla testa e collo di cavallo, di rosso, allumata di argento con la pupilla di nero. Ornamenti esteriori da Città
Stemma antico: D'argento alla testa e collo di cavallo di rosso, imbrigliato al giglio fiorentino dello stesso
Gonfalone:
Drappo troncato di bianco e di rosso, riccamente ornato di ricami d'oro e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in oro, recante la denominazione della Città. Le parti di metallo ed i cordoni saranno dorati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette dorate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'oro

Gaiole in Chianti

D’azzurro, ai tre pini d’Italia, di verde, fustati al naturale, il pino centrale più alto e con la chioma sovrastante le chiome dei pini laterali, fruttata di due, d’oro, i pini laterali con la chioma fruttata di uno ciascuno, dello stesso, essi pini nodriti nella campagna diminuita, convessa, di verde. Ornamenti esteriori da Comune
Concessione stemma con D.P.R. del 2 ottobre 1995
Stemma antico: D'argento al luogo selvoso al naturale
Gonfalone:
drappo di giallo…
Gonfalone precedentemente in uso:
drappo di bianco…


Gonfalone precedentemente in uso
Montalcino

D'argento al monte di sei cime di rosso, sostenente un albero di verde.
Alias: Sei monti rossi sorreggono un leccio
Gonfalone:
Drappo di bianco...

Montepulciano

D'argento, al grifo rampante di rosso, circondato da rami d'olivo a sinistra e di quercia a destra legati con nastrino e sormontato da corona turrita d'argento
Concessione stemma con D.C.G. del 19 marzo 1934
Gonfalone:
Drappo partito d'argento al grifo di rosso, e di rosso, ornato di ricami d'argento con l'iscrizione centrata in argento. Parti metalliche e nastri argentati. Asta verticale ricoperta di velluto rosso con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia rappresentato lo stemma comunale e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'argento
Concessione gonfalone con D.C.G. del 19 marzo 1934


Gonfalone che però utilizza il porpora al posto del rosso (probabilmente erroneamente)
Monteriggioni

Su fondo rosso, tre torri merlate alla guelfa, la centrale aperta di nero, unite da mura racchiudenti due altre torri, la destra torricellata di un pezzo e finestrata di nero, l'altra sormontata da una guardiola merlata, nel centro una chiesa, il tutto al naturale e fondato sopra una campagna di verde
Stemma antico: Di rosso al castello fondato sulla campagna, solcata da una strada il tutto al naturale
Gonfalone:
Drappo di rosso, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma del comune, con l'iscrizione centrata in argento: Comune di Monteriggioni
Concessione gonfalone con D.P.R. del 14 gennaio 1970

Monteroni d'Arbia

D'argento alle figure dei santi Giusto e Donato in paramenti sacri, moventi da una campagna di verde
Gonfalone:
Drappo di azzurro...

Monticiano

D'azzurro alla capra saliente, d'oro
Gonfalone:
Drappo di azzurro...

Murlo

Di rosso, al maschio merlato e torricellato di un pezzo, posato su una campagna di verde e sostenuto da due lupi, controrampanti di nero
Concessione stemma con D.C.G. del 9 dicembre 1937
Gonfalone:
Drappo di rosso...

Piancastagnaio

D'oro, al leone di rosso, addestrato da una pianta di castagno eradicata, al naturale. Ornamenti esteriori di Comune
Alias: D'oro al castagno sradicato, al naturale, sinistrato e sostenuto da un leone di rosso
Gonfalone:
Drappo partito di giallo e di rosso ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma comunale con l'iscrizione centrata in argento: Comune di Piancastagnaio

Pienza

Di rosso, al leone d'oro coronato dello stesso, tenente una fronda di verde, al crescente di luna d'oro nel cantone destro del capo. Ornamenti esteriori di città
Stemma antico: Di rosso, al leone coronato d'oro, poggiante su un ramoscello d'olivo, accostato nel cantone destro da un crescente montante d'argento
Gonfalone:
Drappo rosso, caricato dello stemma descritto, sormontato dalla scritta COMUNE DI PIENZA convessa verso l'alto in argento

Poggibonsi

Di rosso al leone d'oro; capo d'Angiò
Concessione stemma con D.P.R. del 9 marzo 1962
Gonfalone:
Drappo di colore rosso, ornato di ricami d'oro e caricato dello stemma civico con l'iscrizione centrata in oro: Città di Poggibonsi
Concessione gonfalone con D.P.R. del 9 marzo 1962

Radda in Chianti

D'azzurro a tre alberi di verde nodriti sulla pianura erbosa
Stemma antico: D'azzurro a tre alberi d'oro nodriti sulla pianura erbosa
Gonfalone:
Drappo di bianco...

Radicofani

Di rosso al leone d'oro, tenente con le branche anteriori uno scudo troncato d'argento e di nero
Gonfalone:
Drappo di rosso...

Radicondoli

Di rosso al leone d'oro, tenente nella branca anteriore sinistra un mazzetto di radici d'oro
Gonfalone:
Drappo di rosso...

Rapolano Terme

Di rosso al leone d'argento tenente con la branca destra una rapa al naturale, con facoltà di usare un gonfalone troncato di drappo nero e bianco, e caricato in cuore di uno scudetto formato del sopradescritto stemma, senza ornamenti esteriori. Lo stemma sarà sormontato da corona formata da un cerchio di muro d'oro, aperto di quattro porte, cimato da otto merli dello stesso, uniti da muriccioli di argento
Stemma antico: Di rosso al leone d'argento, tenente con la branca destra una rapa al naturale
Decreto reale del 27.2.1876 e decreto Presidenziale dell'8 luglio 1949, n. 546
Gonfalone:
Drappo troncato di nero e di bianco e caricato in cuore di uno scudetto formato dallo stemma sopra descritto, senza ornamenti esteriori
Concessione gonfalone con Regio lettere patenti del 15 aprile 1886

San Casciano dei Bagni

D'azzurro a tre donne nude, entro una vasca, alimentata da tre sorgenti, il tutto al naturale
Concessione stemma con D.C.G. del 17 giugno 1929
Gonfalone:
Drappo di azzurro...

San Gimignano

troncato di rosso e d'oro, al leone d'argento, afferrante con la zampa anteriore destra lo scudetto appuntato, di azzurro ai tre gigli bene ordinati, d'oro, sormontati dal rastrello di tre denti, di rosso. Ornamenti esteriori da Città
Gonfalone:
Drappo troncato di rosso e di giallo, riccamente ornato di ricami d'oro caricato dello stemma sopra descritto con l'iscrizione centrata in oro: Città di San Gimignano
Concessione stemma e gonfalone con D.P.R. dell'8 giugno 2007

San Quirico d'Orcia

Palato d'oro e di rosso di sei pezzi
Concessione stemma con D.P.R. del 24 gennaio 1962
Gonfalone:
Drappo palato d'oro e di rosso di sei pezzi, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma Comunale con l'iscrizione centrale in argento con la dicitura COMUNE DI SAN QUIRICO D'ORCIA. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati, l'asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo alternati con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome, cravatta e nastri tricolori nazionali fregiati d'argento
Concessione gonfalone con D.P.R. del 16 marzo1962


Stemma nella forma sannitica precedentemente in uso
Stemma nella forma aulica precedentemente in uso
Sarteano

Di rosso, al leone d'oro, tenente nelle branche una stella di sei raggi d'oro
Gonfalone:
Drappo partito di rosso e di giallo...


Gonfalone precedentemente in uso
Siena-Stemma.png Siena
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stemma di Siena.

La "Balzana", troncato d'argento e di nero
Concessione stemma con D.C.G. del 21 novembre 1934
Gonfalone:
Drappo troncato di argento e di nero...

Sinalunga

Troncato di azzurro e di rosso, alla figura di San Martino in atto di donare il mantello, movente da una pianura di verde
Gonfalone:
Drappo partito di rosso e di azzurro...

Sovicille

D'azzurro, alla figura di San Lorenzo martire, tenente con la mano sinistra lo strumento del martirio
Gonfalone:
Drappo di azzurro...

Torrita di Siena

Di rosso, al leone d'argento, tenente un mazzetto di spighe di grano d'oro
Gonfalone:
Drappo di colore rosso, ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma del comune con la iscrizione centrata in argento: Comune di Torrita di Siena
Concessione gonfalone con D.C.G. del 31 agosto 1939

Trequanda

"Di rosso, a tre calici d'oro
Gonfalone:
Drappo di bianco...

Ex comuniModifica

Stemma Ex Comune e blasonatura Gonfalone
San Giovanni d'Asso (dal 2017 annesso al comune di Montalcino)

D'azzurro, alla figura di San Giovanni Battista, accompagnata da due palme al naturale, moventi da una pianura di verde

Gonfalone:

Drappo di azzurro...

  Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica