Apri il menu principale
Army Air Corps
Corpi Aerei dell'Esercito
Descrizione generale
Attiva1942 - oggi
NazioneRegno Unito Regno Unito
ServizioEsercito
TipoAviazione militare
Dimensione41 440 effettivi, 207 aeromobili, 42 UAV
Quartier generale1º Reggimento - Gütersloh
2º Reggimento - Middle Wallop
3º Reggimento - Wattisham
4º Reggimento - Wattisham
5º Reggimento - Aldergrove
7º Reggimento - Middle Allop
9º Reggimento - Dishfort
Battaglie/guerreSeconda guerra mondiale
Guerra delle Falkland
Guerra del Golfo
Guerra d'Iraq
Parte di
Simboli
CoccardaRAF roundel.svg
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

L'Army Air Corps è la componente d'aviazione dell'Esercito britannico fondata nel 1942 fino al 1949. Ricostituita nel 1957, ha delle basi nel Regno Unito, Brunei, Canada e Germania. Provvede anche all'aviotrasporto dei paracadutisti del 16 Air Assault Brigade.

Indice

StoriaModifica

StrutturaModifica

Mezzi AereiModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[1]
Note Immagine
Elicotteri
Boeing AH-64 Apache   Stati Uniti elicottero d'attacco Apache AH.1 (WAH-64D)
AH-64E
49[1]
0
67 Apache WAH-64D (AH.1 per l'esercito) costruiti su licenza dalla Westland tutti consegnati entro il 2004. Ulteriori 50 AH-64E sono stati ordinati direttamente a Boeing.[1]
AgustaWestland AW159 Lynx Wildcat   Italia elicottero da trasporto pesante Wildcat AH.1 25[1]
Aérospatiale SA 341 Gazelle   Francia elicottero d'attacco leggero
elicottero da addestramento
Gazelle AH.1 (SA 341B)
Gazelle HT.2 (SA 341C)
22[2][1]
Airbus Helicopters AS365 Dauphin   Francia elicottero utility Dauphin AH.1 6[1]
Bell 212   Stati Uniti elicottero utility AH MK.1 (B-212HP)
AH.3
4[1]
Airbus H125   Francia elicottero da addestramento H125 2[1]

Aeromobili ritiratiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 31. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  2. ^ "Gran Bretagna. Gazelle da sostituire" - "Aeronautica & Difesa" N. 377 - 03/2018 pag. 73
  3. ^ "UK TRANSFERS DEFENDER AND ISLANDER SPECIAL MISSION AIRCRAFT FROM AAC TO RAF", su janes.com, 2 aprile 2019, URL consultato il 2 aprile 2019.

Altri progettiModifica