Apri il menu principale

Arrigo Cajumi

giornalista, scrittore e critico letterario italiano

BiografiaModifica

Durante il fascismo fu tra gli animatori della rivista La Cultura, su cui scrisse di Marcel Proust, George Sand, André Chevrillon, Aldous Huxley, Maurice Barrès e Ernest Renan. Scrisse anche sulle riviste di Piero Gobetti, Il Baretti e La Rivoluzione liberale. Negli anni Trenta subi' arresto per il suo impegno esplicitamente antifascista, venendo interdetto per un intero decennio da ogni pubblica attività culturale. Nel dopoguerra lavorò al settimanale Il Mondo, ove tenne la rubrica Pot-Pourri e nel quotidiano La Stampa, dal quale era stato estromesso durante gli anni del Regime.

Ha inoltre curato opere di Francesco Domenico Guerrazzi, Carlo Bini, Enrico Thovez, Niccolò Tommaseo, Ferdinando Neri, Cesare de Lollis, Luigi Ambrosini (le Cronache del Risorgimento), Ernesto Ragazzoni, T. E. Lawrence (da Cajumi per primo introdotto in Italia), Anatole France, Pierre Choderlos de Laclos, Charles Augustin Sainte-Beuve, Molière (di cui ha tradotto nel 1924 Il misantropo), Paul Bourget, Paul-Louis Courier (Processo a un liberale: libelli. Milano, Universale Economica, 1950) e Claude Godard d'Aucour (Themidore, ou Mon histoire et celle de ma maîtresse.Milano, Istituto Editoriale Italiano, 1946).

Le sue lettere a Giovanni Ansaldo 1927-1931 (con alcuni inediti), sono uscite a cura di Giuliano Torlontano, sulla rivista Nuova Antologia.

OpereModifica

  • I cancelli d'oro: profili e parabole, Corbaccio, Milano 1926
  • Galleria:saggi di varia letteratura.Torino, Buratti, 1930
  • Il passaggio di Venere, De Silva, Torino 1948; n. ed. Lindau, Torino 2002
  • Pensieri di un libertino: uomini e libri 1935-1945, Longanesi, Milano 1947(edizione ridotta, per via di tagli apportati al testo originale da parte dello stesso Editore) ; Einaudi, Torino 19502
  • Ricordi e letture, L'industria, Milano 1952
  • Colori e veleni: saggi di varia letteratura, prefazione di Pietro Paolo Trompeo, ESI, Napoli 1956
  • L'offensiva scritta col lapis: 22 ottobre-4 novembre 1918, La vita felice, Milano 1994 (diario di guerra)

BibliografiaModifica

  • Felice Del Beccaro, CAJUMI, Arrigo, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 16, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1973. URL consultato il 16 aprile 2015.  
  • Giancarlo Vigorelli, in "Carte d'identita': il novecento letterario italiano in 21 ritratti indiscreti" . Milano, Camunia, 1989.
  • Antonio Carrannante,"Arrigo Cajumi: un subalpino a tendenze 'europee' ", in "Campi immaginabili", fascicoli I-II/ Anno 2011, pp.386-410.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN12380962 · ISNI (EN0000 0000 6145 5683 · SBN IT\ICCU\RAVV\027840 · LCCN (ENn95009759 · GND (DE119284766 · BNF (FRcb12338899m (data) · BAV ADV11529340 · WorldCat Identities (ENn95-009759