Artūras Kasputis

dirigente sportivo, ciclista su strada e pistard sovietico, poi lituano

Artūras Kasputis (Klaipėda, 26 febbraio 1967) è un dirigente sportivo, ex ciclista su strada e pistard lituano, sovietico fino al 1990. Campione olimpico nell'inseguimento a squadre ai Giochi di Seul 1988, dopo il ritiro dall'attività è divenuto direttore sportivo del team francese AG2R.

Artūras Kasputis
NazionalitàBandiera dell'Unione Sovietica Unione Sovietica
Bandiera della Lituania Lituania
Ciclismo
SpecialitàStrada, pista
Termine carriera2001
Carriera
Squadre di club
1991Postobón
1992-1995Chazal
1996-1999Casino
2000-2002AG2R Prévoyance
Nazionale
1985-1991Bandiera dell'Unione Sovietica Unione Sovietica
1992-2000Bandiera della Lituania Lituania
Carriera da allenatore
2003-2007AG2R Prévoyance
2008-2020AG2R La Mondiale
2021-AG2R Citroën
Palmarès
 Giochi olimpici
OroSeul 1988Ins. sq.
 Mondiali su pista
BronzoVienna 1987Ins. ind. dil.
BronzoValencia 1992Ins. ind.
Statistiche aggiornate al gennaio 2021

Carriera

modifica

Specialista della pista, con la Nazionale sovietica fu bronzo mondiale di inseguimento individuale Dilettanti nel 1987 a Vienna e campione olimpico di inseguimento a squadre l'anno dopo ai Giochi di Seul, in quartetto con Vjačeslav Ekimov, Dmitrij Neljubin e Gintautas Umaras.

Professionista dal 1991, nel 1992 vinse il bronzo mondiale nell'inseguimento individuale in rappresentanza della Lituania; su strada conquistò invece una tappa al Critérium du Dauphiné Libéré 1996 e il Circuit des Mines 1999, indossò per un giorno la maglia a pois al Tour de France 1997 e fu secondo ai campionati lituani 1999 a cronometro.

Ritiratosi dalle corse a fine 2002, dal 2003 è direttore sportivo della squadra francese AG2R Citroën (già AG2R Prévoyance e AG2R La Mondiale) diretta da Vincent Lavenu.

Palmarès

modifica
Classifica generale Tour du Maroc
  • 1991 (Postobon, cinque vittorie)
Prologo Vuelta a Colombia (Quito > Quito, cronometro)
7ª tappa Vuelta a Colombia (Medellín > Manizales)
Circuit du Port de Dunkerque
Classifica generale Circuito Montañés
Classifica generale Tour du Gévaudan Languedoc-Roussillon
  • 1992 (Chazal, tre vittorie)
Chrono des Herbiers
2ª tappa, 1ª semitappa Route du Sud (Tonneins > Tonneins, cronometro)
Classifica generale Route du Sud
  • 1993 (Chazal, una vittoria)
Grand Prix de Beuvry la Foret
Barcelona-Montpellier (Granollers > Sant Feliu de Guíxols)
Classifica generale Barcelona-Montpellier
  • 1994 (Chazal, una vittoria)
1ª tappa, 1ª semitappa Route du Sud (Pau > Pau, cronometro)
  • 1996 (Casino, una vittoria)
1ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré (Megève > Villefontaine)
  • 1999 (Casino, tre vittorie)
Prologo Tour de l'Ain (cronometro)
7ª tappa Circuit des Mines (Rombas > Rombas, cronometro)
Classifica generale Circuit des Mines
  • 2000 (AG2R La Mondiale, due vittorie)
2ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Saint-Pol-sur-Mer > Boulogne-sur-Mer)
4ª tappa, 2ª semitappa Post Danmark Rundt (Nysted > Nykobing)

Altri successi

modifica
1ª tappa Vuelta a Colombia (Arauca > Guasdualito, cronosquadre)
2ª tappa Tour de Pologne (Lublino > Kraśnik, cronosquadre)
Campionati del mondo, Inseguimento individuale Dilettanti
Giochi olimpici, Inseguimento a squadre
Gran Caracol de Pista

Piazzamenti

modifica

Grandi Giri

modifica
1996: ritirato (16ª tappa)
1992: 71º
1994: 44º
1995: 45º
1997: 93º
2000: ritirato (15ª tappa)
1992: 32º
1996: ritirato (14ª tappa)
1998: ritirato (4ª tappa)

Classiche monumento

modifica

Competizioni mondiali

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica