Artem Milevs'kyj

calciatore ucraino
Artem Milevs'kyj
Dnepr-Hajduk (5).jpg
Milevs'kyj nel 2014
Nazionalità Bielorussia Bielorussia
Ucraina Ucraina (dal 2001)
Altezza 189[1] cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Dinamo Brest
Carriera
Giovanili
2000-2001 Obuchiv
Squadre di club1
2001-2002Borysfen-29 (3)
2002Dinamo-3 Kiev1 (0)
2002-2004Dinamo-2 Kiev54 (18)
2002-2013Dinamo Kiev178 (57)
2013-2014Gaziantepspor6 (1)
2014-2015Hajduk Spalato21 (4)
2015RNK Spalato1 (0)
2016Concordia Chiajna15 (6)
2016-2017Tosno17 (0)
2017-2018Dinamo Brest29 (8)
2018-2019Kisvárda10 (0)
2019- Dinamo Brest37 (4)
Nazionale
2001 Bielorussia Bielorussia U-16 1 (0)
2001-2002 Ucraina Ucraina U-17 5 (5)
2005Ucraina Ucraina U-20? (?)
2003-2006 Ucraina Ucraina U-21 31 (7)
2006-2012 Ucraina Ucraina 50 (8)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Portogallo 2006
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º dicembre 2019

Artem Volodymyrovyč Milevs'kyj (in ucraino: Артем Володимирович Мілевський?; Mazyr, 12 gennaio 1985) è un calciatore bielorusso naturalizzato ucraino, attaccante del Dinamo Brest.

CarrieraModifica

ClubModifica

Ha iniziato la carriera giovanile nell'Obuchiv, poi è passato al Borysfen e quindi alle giovanili della Dinamo Kiev, dove si è messo in luce.

Nel 2006 ha disputato l'Europeo con l'Ucraina Under-21, segnando 2 gol (contro i Paesi Bassi su rigore e contro la Danimarca) e giocando la finale persa dalla sua squadra contro i Paesi Bassi. Le ottime prestazioni nel torneo under-21, che gli hanno valso l'inserimento da parte della UEFA nella "Squadra ideale del torneo", gli hanno consentito di essere convocato nella Nazionale maggiore per i Mondiali di Germania 2006, dove ha esordito con l'Ucraina il 26 giugno 2006 nell'ottavo di finale Svizzera-Ucraina, subentrando nel primo tempo supplementare. Ai calci di rigore, dove l'Ucraina ha prevalso per 3-0, ha segnato dal dischetto con un pericoloso ma spettacolare cucchiaio che ha superato il portiere Pascal Zuberbühler, mostrando grande personalità malgrado la giovane età.

Nella partita successiva, il quarto di finale perso dall'Ucraina per 3-0 contro l'Italia, è stato schierato da titolare. Le buone prestazioni viste nel corso del Mondiale gli valgono l'interessamento di squadre come l'Inter, il Bayern Monaco, il West Bromwich e il Valencia. Il 26 settembre 2006 contro il Real Madrid segna il suo primo gol nella UEFA Champions League. Nella stagione 2008-2009 porta la Dinamo Kiev alla tredicesima conquista del campionato e alle semifinali di Coppa UEFA. Il 9 luglio 2009, il neo-tecnico della Dinamo Kiev, Valerij Gazzaev, lo nomina Capitano della squadra e due giorni dopo conquista la Supercoppa d'Ucraina battendo ai rigori il Vorskla. Il 31 ottobre 2010 la Dinamo Kiev batte Futbol'nyj Klub Illičivec' 9-0, Artem Milev'skyj realizza la sua prima tripletta e finisce la partita con 4 gol. Alla fine della stagione 2012-2013 alla scadenza del contratto lascia la squadra di Kiev dopo 278 partite e 87 gol segnati.[2]

Il 6 settembre firma per i turchi del Gaziantepspor.[3] La sua avventura termina pochi mesi dopo, il 6 gennaio 2014, quando la società decide di rescindere il suo contratto.[4] Nel mese di febbraio del 2014 firma un contratto con l'Aqtöbe, squadra campione in carica del campionato kazako, ma dopo una sola settimana le due parti si separano ed il giocatore torna quindi svincolato.[5]

Il 1º agosto 2014 firma un contratto con l'Hajduk Spalato.[6] Il 16 agosto 2014 fa il suo esordio, partendo dalla panchina, contro lo Zadar fornendo anche un assist[7] e il 25 ottobre arriva il primo gol contro il Lokomotiva Zagreb.

NazionaleModifica

Under-16Modifica

Gioca un partita valida per le qualificazioni all'Europeo di categoria 2000 con la Bielorussia,[8] successivamente ottiene la nazionalità ucraina e decide di non giocare più per la sua patria natale.[8]

Under-19Modifica

Con l'Ucraina di categoria partecipa all'Europeo di categoria 2004 portando la propria Nazionale in semifinale, persa poi ai rigori con la Spagna.

Under-21Modifica

Partecipa all'Europeo 2006 in Portogallo e segna il rigore (con il "cucchiaio") che spiana la strada verso la vittoria per 2-1 con l'Paesi Bassi e il gol decisivo con la Danimarca eliminando nella fase a gironi una formazione più blasonata come l'Italia e portando i propri compagni in semifinale dove incontra Serbia e Montenegro, Milevs'kyj viene sostituito, ma l'Ucraina vince ugualmente ai rigori. In finale l'Ucraina incontra ancora l'Paesi Bassi ma questa volta viene sconfitta per 3 a 0 con due reti di Huntelaar e una di Hofs. Il giocatore chiuderà al terzo posto nella classifica marcatori ed entrerà nella top-11 della competizione.

Nazionale maggioreModifica

Esordisce ai Mondiali di Germania 2006 (così come con la nazionale ucraina) entrando a gara in corso nella vittoria per 4-0 con l'Arabia Saudita. Gioca da subentrato la successiva partita del girone contro la Tunisia e quella degli ottavi contro la Svizzera realizzando il suo rigore (nuovamente con il "cucchiaio") dopo che la partita era terminata 0-0 nei supplementari.[9] Nei quarti parte titolare contro i futuri campioni della manifestazioni dell'Italia che si impongono per 3 reti a 0. Realizza il suo primo gol il 6 febbraio 2008 contro Cipro in amichevole. Il 5 settembre dell'anno successiva realizza la sua prima doppietta contro Andorra, mentre un mese dopo viene eletto miglior giocatore dall'UEFA, nella partita vinta dalla sua nazionale per 1 a 0 contro l'Inghilterra. Nel 2012 partecipa agli Europei che si svolgono proprio in casa dell'Ucraina e della Polonia, gioca da subentrato contro Svezia e Francia e parte da titolare nella terza e ultima partita per la sua squadra nella competizione contro l'Inghilterra.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Tra club, Nazionale maggiore e Nazionali giovanili, Milevs'kyj ha giocato globalmente più di 515 partite segnando 143 reti, alla media di 0,28 gol a partita.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001-2002   Borysfen-2 DL 9 3 - - - - - - - - - 9 3
2002-2003   Dinamo-3 Kiev DL 1 0 - - - - - - - - - 1 0
2002-2003   Dinamo Kiev PeL 25 11 - - - - - - - - - 25 11
2003-2004 PeL 12 2 - - - - - - - - - 12 2
2004-2005 PeL 17 5 - - - - - - - - - 17 5
Totale Dinamo-2 Kiev 54 18 54 18
2002-2003   Dinamo Kiev VL 6 1 - - - - - - - - - 6 1
2003-2004 VL 8 1 - - - UCL 1 0 - - - 9 1
2004-2005 VL 8 0 - - - - - - - - - 8 0
2005-2006 VL 16 3 CU 2 1 - - - SU 0 0 18 4
2006-2007 VL 14 5 CU 1 1 UCL 6 1 SU 1 1 22 8
2007-2008 VL 21 5 CU 1 0 UCL 4 0 - - - 26 5
2008-2009 PL 24 10 CU 2 0 UCL+CU 8+7 6+1 SU 1 1 42 18
2009-2010 PL 27 17 CU 3 1 UCL 6 1 SU 1 0 37 19
2010-2011 PL 26 9 CU 3 2 UCL+UEL 3+11 1+5 - - - 43 17
2011-2012 PL 18 6 CU 2 1 UCL+UEL 1+7 0+1 SU 1 1 29 9
2012-2013 PL 10 0 CU 1 0 UCL 4 0 - - - 15 0
Totale Dinamo Kiev 178 57 15 6 59 16 4 3 256 82
set. 2013-feb. 2014   Gaziantepspor SL 6 1 CT 3 0 - - - - - - 9 1
2014-2015   Hajduk Spalato 1. HNL 21 3 CC 5 0 UEL 1 0 - - - 27 3
ott. 2015-gen. 2016   RNK Spalato 1. HNL 1 0 - - - - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2016   Concordia Chiajna LI 13 5 CLR 2 1 - - - - - - 15 6
2016-2017   Tosno PFNL 17 0 CR 1 0 - - - - - - 18 0
lug.-dic. 2017   Dinamo Brest VL 15 5 - - - - - - - - - 15 5
gen.-lug. 2018 VL 14 3 CR 6 2 UCL 2 0 SB 1 0 23 5
Totale Dinamo Brest 29 8 6 2 2 0 1 0 38 10
Totale carriera 329 95 32 9 62 16 5 3 428 123

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Ucraina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
19-6-2006 Amburgo Ucraina   4 – 0   Arabia Saudita Mondiali 2006 - 1º turno -   86’
23-6-2006 Berlino Ucraina   1 – 0   Tunisia Mondiali 2006 - 1º turno -   88’
26-6-2006 Colonia Svizzera   0 – 0 dts
(0 – 3 dcr)
  Ucraina Mondiali 2006 - Ottavi di finale -   111’
30-6-2006 Amburgo Italia   3 – 0   Ucraina Mondiali 2006 - Quarti di finale -   72’
7-10-2006 Roma Italia   2 – 0   Ucraina Qual. Euro 2008 -   73’
11-10-2006 Kiev Ucraina   2 – 0   Scozia Qual. Euro 2008 -   62’
7-2-2007 Tel Aviv Israele   1 – 1   Ucraina Amichevole -   46’
12-9-2007 Kiev Ucraina   1 – 2   Italia Qual. Euro 2008 -   88’
13-10-2007 Kiev Ucraina   5 – 0   Fær Øer Qual. Euro 2008 -   46’
17-11-2007 Kaunas Lituania   2 – 0   Ucraina Qual. Euro 2008 -   69’
21-11-2007 Kiev Ucraina   2 – 2   Francia Qual. Euro 2008 -   90’
6-2-2008 Nicosia Cipro   1 – 1   Ucraina Amichevole 1   46’
26-3-2008 Kiev Ucraina   2 – 0   Serbia Amichevole -   76’
20-8-2008 Leopoli Ucraina   1 – 0   Polonia Amichevole -   55’
6-9-2008 Leopoli Ucraina   1 – 0   Bielorussia Qual. Mondiali 2010 -   74’
19-11-2008 Dnipropetrovsk Ucraina   1 – 0   Norvegia Amichevole -   46’
10-2-2009 Limassol Ucraina   3 – 2   Slovacchia Amichevole 1
1-4-2009 Londra Inghilterra   2 – 1   Ucraina Qual. Mondiali 2010 -
6-6-2009 Zagabria Croazia   2 – 2   Ucraina Qual. Mondiali 2010 -
10-6-2009 Dnipropetrovsk Ucraina   2 – 1   Kazakistan Qual. Mondiali 2010 -
12-8-2009 Kiev Ucraina   0 – 3   Turchia Amichevole -   46’
5-9-2009 Kiev Ucraina   5 – 0   Andorra Qual. Mondiali 2010 2
9-9-2009 Minsk Bielorussia   0 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Dnipropetrovs'k Ucraina   1 – 0   Inghilterra Qual. Mondiali 2010 -
14-10-2009 Andorra la Vella Andorra   0 – 6   Ucraina Qual. Mondiali 2010 -   76’
14-11-2009 Atene Grecia   0 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 2010 -
18-11-2009 Donec'k Ucraina   0 – 1   Grecia Qual. Mondiali 2010 -
25-5-2010 Kiev Ucraina   4 – 0   Lituania Amichevole -   56’
29-5-2010 Leopoli Ucraina   3 – 2   Romania Amichevole -   83’
11-8-2010 Donec'k Ucraina   1 – 1   Paesi Bassi Amichevole -   46’
8-10-2010 Kiev Ucraina   2 – 2   Canada Amichevole 1   46’
11-10-2010 Derby Brasile   2 – 0   Ucraina Amichevole -   60’
17-11-2010 Ginevra Svizzera   2 – 2   Ucraina Amichevole -   46’
8-2-2011 Paralimni Ucraina   2 – 2   Romania Amichevole 1
7-6-2011 Donec'k Ucraina   1 – 4   Francia Amichevole -   46’
1-6-2011 Kiev Ucraina   2 – 0   Uzbekistan Amichevole -   45’
10-8-2011 Charkiv Ucraina   0 – 1   Svezia Amichevole -   45’
6-9-2011 Praga Rep. Ceca   4 – 0   Ucraina Amichevole -   57’
7-10-2011 Kiev Ucraina   3 – 0   Bulgaria Amichevole -   65’
11-10-2011 Tallinn Estonia   0 – 2   Ucraina Amichevole -   71’
11-11-2011 Kiev Ucraina   3 – 3   Germania Amichevole -   67’
15-11-2011 Leopoli Ucraina   2 – 1   Austria Amichevole 1   56’
29-2-2012 Petah Tiqwa Israele   2 – 3   Ucraina Amichevole -   46’
28-5-2012 Kufstein Ucraina   4 – 0   Estonia Amichevole 1   46’
1-6-2012 Innsbruck Austria   3 – 2   Ucraina Amichevole -   46’
5-6-2012 Ingolstadt Turchia   2 – 0   Ucraina Amichevole -
11-6-2012 Kiev Ucraina   2 – 1   Svezia Euro 2012 - 1º turno -   81’
15-6-2012 Donec'k Ucraina   0 – 2   Francia Euro 2012 - 1º turno -   60’
19-6-2012 Donec'k Inghilterra   1 – 0   Ucraina Euro 2012 - 1º turno -   77’
12-10-2012 Chișinău Moldavia   0 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 2014 -   74’
Totale Presenze 50 Reti 8

PalmarèsModifica

ClubModifica

Dinamo Kiev: 2002-2003, 2003-2004, 2006-2007, 2008-2009
Dinamo Kiev: 2002-2003, 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007
Dinamo Kiev: 2004[10], 2006, 2007[10], 2009, 2011
Dinamo Brest: 2018, 2019
Dinamo Brest: 2017-2018
Dinamo Brest: 2019
Dinamo Brest: 2019, 2020

IndividualeModifica

2008, 2009
2009-2010 (17 gol)
2008-2009 (8 assist)
2009

NoteModifica

  1. ^ http://hajduk.hr/prva-momcad/artem-milevskyi/10
  2. ^ UFFICIALE: Milevsky si svincola dalla Dinamo Kiev - TuttoMercatoWeb.com
  3. ^ UFFICIALE: Gaziantespor, ecco Stankevicius e Milevskiy - TuttoMercatoWeb.com
  4. ^ UFFICIALE: Gaziantepspor, risoluzione contrattuale per Milevskiy - TuttoMercatoWeb.com
  5. ^ fonte: Copia archiviata, su transfermarkt.it. URL consultato il 21 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2014).
  6. ^ UFFICIALE: Hajduk Spalato, preso Milevsky - TuttoMercatoWeb.com
  7. ^ http://www.transfermarkt.it/hnk-hajduk-spalato_nk-zadar/index/spielbericht/2486031
  8. ^ a b Di Chiara Filippo, L' Europa in coda per i fratelli di Shevchenko, su archiviostorico.gazzetta.it. URL consultato il 20 settembre 2019.
  9. ^ Nell'articolo c'è un errore: la frase "Mai schierato fino agli ottavi di finale" è errata in quanto ha giocato 2 gare prima di quella. La storia di Artem Milevsky, assente a Euro 2016 per colpa dell'alcol, su panorama.it. URL consultato il 21 settembre 2019.
  10. ^ a b Non convocato.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica