Artus Gouffier de Boisy

diplomatico francese

Artus Gouffier de Boisy (Ballaison, 6 settembre 1474Montpellier, 13 maggio 1519) è stato un diplomatico francese.

Artus Gouffier de Boisy

Era duca di Roannez e pari di Francia, conte di Étampes, conte di Caravaggio, barone di Passavant, di Maulévrier, di Roanne, di Saint-Romain-la-Motte, di Bourg-Charente e di Saint-Loup-Lamairé, signore di Oiron, di Villedieu-sur-Indre, di Valence e di Cazamajor. Fu Gran maestro di Francia e tentò di negoziare una pace duratura tra il Regno di Francia e la Casa d'Asburgo, ma la sua morte prematura impedì che si concludesse l'accordo.

Figlio maggiore di Guillaume Gouffier de Boisy, siniscalco di Saintonge e di Philippine de Montmorency, iniziò la sua carriera a corte come paggio di Carlo VIII, di cui suo padre era stato precettore. Accompagnò Carlo nella conquista del Regno di Napoli nel 1495, e accompagnò Luigi XII in Italia. Tornò in Italia nel 1515 e combatté con Francesco I a Marignano. Fu impiegato in diverse missioni diplomatiche. Insieme a Etienne Poncher fu uno dei principali negoziatori francesi del trattato di Noyon nel 1516, ma morì improvvisamente durante il fallito tentativo di accordo tra i rappresentanti di Carlo V e Francesco I avvenuto a Montpellier nel maggio 1519.

Immensamente ricco, Gouffier era un mecenate di pie istituzioni e di artisti e poeti come Clément Marot, che scrisse per lui un epitaffio.

Onorificenze

modifica

Bibliografia

modifica
  • (FR) Yves-Marie Bercé, Artus Gouffier, grand maître de la Maison du Roi (vers 1472-1519), in Roland Mousnier (a cura di), Le Conseil du Roi de Louis XII à la Révolution, Parigi, PUF, 1970, pp. 207-230.
  • Contemporaries of Erasmus: A Biographical Register of the Renaissance and Reformation. Vol. 1–3. Toronto, 1995 p. 120.
  • (FR) Etienne Fournial, Monsieur de Boisy. Grand maître de France sous François Ier, Lione, Presses universitaires de Lyon, 1996.
  • Arlette Jouanna, Philippe Hamon, Dominique Biloghi, Guy Le Thiec, La France de la Renaissance. Histoire et dictionnaire, Paris, Robert Laffont, 2001, article « Gouffier, famille », p. 851-854.
  • (FR) Pierre Carouge, Artus (1474-1519) et Guillaume (1482-1525) Gouffier à l’émergence de nouvelles modalités de gouvernement, in Cédric Michon (a cura di), Les conseillers de François Ier, Rennes, Presses universitaires de Rennes, 2011, pp. 229-253.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  • Bernard Gineste (éd.), «Artus Gouffier, comte d’Étampes: Charte en faveur des religieuses de Maubuisson (6 mars 1519)», in Corpus Étampois, 2008.
Controllo di autoritàVIAF (EN59192190 · ISNI (EN0000 0000 3397 702X · CERL cnp00558388 · LCCN (ENn97057041 · GND (DE119529742 · BNF (FRcb125192963 (data)