Asdrubale de' Medici

condottiero italiano

Asdrubale de' Medici (... – Malta, 13 luglio 1565) è stato un condottiero italiano, figlio illegittimo del cardinale Ippolito de' Medici e di Giulia Gonzaga,[1] la quale era stata aiutata dal cardinale Ippolito nella sua fuga da Fondi quando il Barbarossa tentò di rapirla.

BiografiaModifica

Giovanissimo divenne cavaliere dell'Ordine di Malta e capitano delle fanterie dell'Ordine. Nel 1554 fuggì dall'isola con altri nobili fiorentini, diretto a Porto Ercole per arruolarsi sotto le bandiere francesi nel tentativo di spodestare il cugino Cosimo I de' Medici da poco duca di Firenze e prossimo a diventare granduca di Toscana. Fra il 1555 e il 1557, prese quindi parte alla difesa della repubblica di Siena contro le mire espansionistiche di Cosimo e a motivo di ciò fu dichiarato ribelle dal cugino.

In particolare si distinse per la difesa di Chiusdino, nella Maremma toscana, una delle ultime piazzeforti dell'agonizzante repubblica. Tornato a Malta, Asdrubale vi morì il 13 luglio 1565, durante l'assedio del Forte San Michele.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Lorenzo de' Medici Lucrezia Tornabuoni  
 
Jacopo Orsini  
Giuliano de' Medici  
Clarice Orsini Maddalena Orsini  
 
 
Ippolito de' Medici  
Giovanni Antonio Brandani  
 
 
Pacifica Brandani  
 
 
 
Asdrubale de' Medici  
Gianfrancesco Gonzaga Ludovico II Gonzaga  
 
Barbara di Brandeburgo  
Ludovico Gonzaga  
Antonia del Balzo Pirro del Balzo  
 
Maria Donata Orsini  
Giulia Gonzaga  
Gianluigi II Fieschi Gianluigi I Fieschi  
 
Luisetta Fregoso  
Francesca Fieschi  
Caterina del Carretto Giovanni I Lazzarino Del Carretto  
 
Viscontina Adorno  
 

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine di Malta
— 1552

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica