Apri il menu principale

Asdrubale de' Medici

condottiero italiano

Asdrubale de' Medici (... – Malta, 13 luglio 1565) è stato un condottiero italiano, figlio illegittimo del cardinale Ippolito de' Medici e di Giulia Gonzaga,[1] la quale era stata aiutata dal cardinale Ippolito nella sua fuga da Fondi quando il Barbarossa tentò di rapirla.

Indice

BiografiaModifica

Giovanissimo divenne cavaliere dell'Ordine di Malta e capitano delle fanterie dell'Ordine. Nel 1554 fuggì dall'isola con altri nobili fiorentini, diretto a Porto Ercole per arruolarsi sotto le bandiere francesi nel tentativo di spodestare il cugino Cosimo I de' Medici da poco duca di Firenze e prossimo a diventare granduca di Toscana. Fra il 1555 e il 1557, prese quindi parte alla difesa della repubblica di Siena contro le mire espansionistiche di Cosimo e a motivo di ciò fu dichiarato ribelle dal cugino.

In particolare si distinse per la difesa di Chiusdino, nella Maremma toscana, una delle ultime piazzeforti dell'agonizzante repubblica. Tornato a Malta, Asdrubale vi morì il 13 luglio 1565, durante l'assedio del Forte San Michele.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica