Ashait
Queen Ashit relief.jpg
Rilievo sul sarcofago calcareo di Ashait, raffigurante la regina mentre odora un fiore di loto. Museo egizio del Cairo
Regina consorte d'Egitto
Luogo di sepoltura Tomba DBXI.17 nel complesso templare di Mentuhotep II a Deir el-Bahari
Dinastia XI dinastia egizia
Consorte Mentuhotep II

Ashait (... – ...) è stata una regina egizia della XI dinastia.

Fu una moglie secondaria del faraone Mentuhotep II, e morì a soli 22 anni. Aveva i titoli di Amata Sposa del Re[1], Solo Ornamento del Re, Sacerdotessa di Hathor, Sacerdotessa di Hathor - Grande di Ka - prima delle Sue Sedi, Signora di Dendera[2].

SepolturaModifica

La sua tomba (classificata DBXI.17) fu rinvenuta, con piccole cappelle decorate, all'interno del complesso templare del marito a Deir el-Bahari[3], dietro agli edifici principali e insieme alle sepolture di altre cinque regine e nobildonne: Henhenet, Kawit, Kemsit, Sadeh e Mayet. Ashait era la più anziana fra queste. Lei e altre tre delle sei donne furono regine e la maggior parte di loro anche sacerdotesse di Hathor; è possibile quindi che siano state sepolte lì in base a rituali del culto della dea, ma è anche possibile che fossero figlie di nobili collegati al re.

Il sarcofago in pietra di Ashait è uno dei più pregevoli manufatti del periodo. Al suo interno giaceva un feretro di legno col corpo della regina. nella tomba fu anche rinvenuta una sua statua lignea[4]. La mummia, il sarcofago in pietra calcarea e quello in legno si trovano oggi al Museo egizio del Cairo[3].

NoteModifica

  1. ^ Grajetzki, Wolfram. Ancient Egyptian Queens: A Hieroglyphic Dictionary. Londra: Golden House Publications. ISBN 0-9547218-9-6 (2005), p.55
  2. ^ Grajetzki, op.cit., p.27
  3. ^ a b Dodson, Aidan, Hilton, Dyan. The Complete Royal Families of Ancient Egypt. Thames & Hudson. ISBN 0-500-05128-3 (2004), p.88
  4. ^ Grajetzki, Wolfram. Ancient Egyptian Queens: A Hieroglyphic Dictionary. Londra: Golden House Publications. ISBN 0-9547218-9-6 (2005), p.28

Altri progettiModifica