Aspire Academy

L'Aspire Academy (in arabo: أكاديمية أسباير‎, Akādīmiyat 'Asbāyr) è un'accademia sportiva con sede nel complesso sportivo Aspire Zone, situato nel distretto Al Waab di Doha, in Qatar[1], costituita nel 2004 allo scopo di reclutare talenti e contribuire allo sviluppo dello sport in Qatar, oltre a fornire istruzione ai giovani.

StoriaModifica

L'Aspire Academy nacque, per decreto dell'emiro del Qatar numero 16 del 2004,[2] come un'agenzia indipendente di fondazione governativa che rispondeva direttamente all'emiro qatariota Hamad bin Khalifa al-Thani attraverso l'erede apparente Tamim bin Hamad al-Thani.

In seguito il decreto emiratino numero 1 del 2008[3] fece dell'Aspire Academy una strategic business unit (SBU) nell'ambito della nuova organizzazione Aspire Zone Foundation. Malgrado la transizione da associazione governativa indipendente a SBU, gli obiettivi originari dell'Aspire Academy rimasero gli stessi.

Il 17 novembre 2005 l'emiro Hamad Hamad bin Khalifa Al-Thani officiò la cerimonia di inaugurazione dell'impianto sportivo ASPIRE Dome, sancendo l'ascesa dell'Aspire Academy a istituto di eccellenza. Negli anni, infatti, l'accademia ha ricevuto ampio riconoscimento internazionale[4][5][6].

Aspire possiede il club calcistico spagnolo Cultural Leonesa[7] e la società calcistica belga dell'Eupen. Nell'agosto del 2017 l'Atlético Astorga, altro club spagnolo, annunciò l'affiliazione alla Aspire Academy, che fornì alcuni suoi giocatori alla squadra iberica[8]. Al 3 gennaio 2018 la Aspire vanta una collaborazione con il Leeds Utd, squadra inglese[9], oltre ad avere un'accademia satellite in Senegal[10].

All'Aspire Academy sono attribuiti grandi meriti nella crescita dell'intero movimento calcistico qatariota, culminata nella vittoria della Coppa d'Asia 2019 da parte della nazionale maggiore[11].

NoteModifica

  1. ^ Mercy Njue, Aspire Academy: Unlocking the potential of Qatar's youth, su aipsmedia.com, 3 maggio 2017. URL consultato il 18 gennaio 2018.
  2. ^ Emiri Decree, No. (16) 2004 - Aspire Academy for Sports Excellence Establishment, Almeezan.qa. URL consultato il 18 settembre 2015.
  3. ^ Emiri Decree No. (1) 2008 - Aspire Zone Foundation establishment, Almeezan.qa. URL consultato il 18 settembre 2015.
  4. ^ Messi lauds facilities at Aspire Academy, su gulf-times.com. URL consultato l'11 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2012).
  5. ^ [1]
  6. ^ Tom Bennett, Aspire Academy: Qatar's Future of Football - Back Page Football Back Page Football, Backpagefootball.com. URL consultato il 18 settembre 2015.
  7. ^ Aspire-owned Cultural Leonesa hope to shock Real, su gulf-times.com, 25 ottobre 2016. URL consultato il 19 marzo 2018.
  8. ^ Aspire gives players and coaching staff to Atlético Astorga, Desde La Grada. URL consultato l'11 agosto 2018.
  9. ^ LEEDS UNITED LAUNCH ASPIRE ACADEMY PARTNERSHIP, Leeds United A.F.C.. URL consultato il 19 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2018).
  10. ^ Aspire Academy, Aspire Football Dreams, su aspire.qa. URL consultato il 19 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2018).
  11. ^ Nicholas Gineprini, È arrivato il Qatar, L'Ultimo Uomo, 1º febbraio 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0421 7725