Assemblea nazionale (Corea del Sud)

parlamento unicamerale della Corea del Sud

L’Assemblea nazionale (대한민국 국회?, Daehanminguk GukhoeLR), conosciuta anche con il nome di Gukhoe, è il parlamento monocamerale della Corea del Sud.

Palazzo dell'Assemblea Nazionale Coreana
Assemblea nazionale della Repubblica d Corea
(KO) 대한민국 국회
Daehanminguk Gukhoe
Emblem of the National Assembly of Korea.svg
Communication logo of the National Assembly of Korea.svg
StatoCorea del Sud Corea del Sud
TipoParlamento Monocamerale
Istituito17 luglio 1948
daCostituzione della Corea del Sud
Operativo dal17 luglio 1948
Presidente dell’AssembleaPark Byeong-seug (Indipendente)
Eletto daPopolo Sudcoreano
Ultima elezione15 aprile 2020
Prossima elezione2024
Numero di membri300
Durata mandato4 anni
21st Assembly of the ROK.svg
Gruppi politiciGoverno (109)
  •      PPP (109)

Appoggio esterno (1)

Opposizione (182)

Vacanti (8)

  •      Vacanti (8)
SedeSeoul, Corea del Sud
IndirizzoKorea National Assembly Proceeding Hall
Sito webkorea.assembly.go.kr/

L’Assemblea Nazionale della Corea del Sud è l’organo legislativo unicamerale della Corea del Sud. Le elezioni per l’Assemblea Nazionale si tengono ogni quattro anni. Le ultime elezioni legislative si sono tenute il 15 aprile 2020. L’Assemblea Nazionale è composta di 300 seggi, di cui 253 seggi elettorali e 47 seggi di rappresentanza proporzionale; 30 dei seggi a rappresentanza proporzionale sono assegnati su sistema dei membri aggiuntivi, mentre 17 seggi rappresentanza proporzionale utilizzano il metodo del voto parallelo.

L'assemblea unicamerale è composta da almeno 200 membri secondo la Costituzione sudcoreana. Nel 1990 l'assemblea aveva 299 seggi, 224 dei quali eletti direttamente dai distretti uninominali alle elezioni generali dell'aprile 1988.  Per legge, i candidati all'elezione in assemblea devono avere almeno trent'anni di età. Nel 1987 è stato abolito il requisito degli almeno cinque anni di residenza continua nella nazione per permettere a Kim Dae-Jung, che aveva passato alcuni anni in esilio in Giappone e negli Stati Uniti, di tornare alla vita politica. Il mandato dell'Assemblea nazionale è di quattro anni. A differenza delle più autoritarie Quarta Repubblica e Quinta Repubblica (rispettivamente 1972–80 e 1980–87), sotto la Sesta Repubblica, l'assemblea non può essere sciolta dal presidente.

Struttura e nominaModifica

La costituzione prevede che l'assemblea sia presieduta da un Presidente e due Vicepresidenti, che hanno il compito di accelerare l'iter legislativo. Il Presidente e i Vicepresidenti sono eletti a scrutinio segreto dai membri dell'Assemblea e il loro mandato è limitato a due anni. Il Presidente è indipendente dall'affiliazione a un partito; inoltre, il Presidente e i Vicepresidenti possono non essere contemporaneamente ministri del governo.

Gruppi di negoziazioneModifica

I partiti che detengono almeno 20 seggi in assemblea formano gruppi di negoziazione (Coreano: 교섭단체, Hanja: 交涉團體, RR: gyoseop danche), che hanno maggiori diritti rispetto ai partiti minori, tra cui maggiori fondi nazionali e la partecipazione ai summit dei leader, durante i quali si decide il programma dell’Assemblea legislativa.

Il processo legislativoModifica

Per introdurre una legge, il legislatore deve presentare l’iniziativa al Presidente con almeno 10 firme. La proposta di legge viene poi rivista da un comitato per correggerne il linguaggio. Infine, può essere approvata o rifiutata dall’Assemblea.

I ComitatiModifica

 
Il grafico traccia le origini dei sei principali partiti coreani del momento.


Ci sono 17 commissioni permanenti che esaminano progetti di legge e petizioni che rientrano nelle rispettive giurisdizioni e svolgono altri compiti come prescritto dalle leggi pertinenti.

  • Comitato direttivo
  • Comitato legislativo e giudiziario
  • Comitato per la policy nazionale
  • Comitato per strategia e finanza
  • Comitato per la scienza, ICT, pianificazione futura, comunicazioni e telecomunicazioni    
  • Comitato per l’educazione
  • Comitato per cultura, sport e turismo
  • Comitato per affari esteri e unificazione
  • Comitato per la difesa nazionale
  • Comitato per la sicurezza e la pubblica amministrazione
  • Comitato per agricoltura, cibo, affari rurali, oceani e industria ittica
  • Comitato per commercio, industria ed energia
  • Comitato per la salute e il welfare
  • Comitato per l’ambiente e il lavoro
  • Comitato per il territorio, le infrastrutture e i trasporti
  • Comitato per l’intelligence
  • Comitato per l’uguaglianza di genere e la famiglia

ElezioniModifica

L’Assemblea Nazionale ha un totale di 300 seggi, di cui 253 seggi elettorali e 47 seggi di rappresentanza proporzionale. Tuttavia, 30 dei 47 seggi di rappresentanza sono assegnati tramite il sistema a membro aggiuntivo, mentre i restanti 17 fanno uso del metodo a voto parallelo. L’età per l’esercizio del diritto di voto è stata abbassata dai 19 ai 18 anni, ampliando così l’elettorato di oltre mezzo milione di votanti.

Violenza legislativaModifica

Dal 2004 al 2009, l’assemblea ha acquisito notorietà come luogo frequente per la violenza legislativa. Inizialmente l’assembla è giunta all’attenzione mondiale durante una violenta disputa riguardante le procedure di impeachment per il presidente di allora Rho Moon-Hyundai, quando un aperto combattimento fisico ha avuto luogo nell’assemblea. A partire da allora, è stata interrotta da conflagrazioni periodiche, attirando la curiosità mondiale ancora una volta nel 2009 quando i membri si sono battuti tra loro a colpi di mazze ed estintori. Da allora l’assemblea nazionale ha adottato misure preventive atte ad evitare altri casi di violenza legislativa. Immagini della mischia furono trasmesse in tutto il mondo.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9107157527280127300007 · ISNI (EN0000 0004 0379 095X