Assiria persiana

L'Athura[1] (Assiria) era una zona geografica che fece parte dell'Impero achemenide dal 539 a.C. al 330 a.C. Sebbene alcuni la considerino una satrapia,[2][3] secondo le iscrizioni reali Achemenidi l'Assiria era un dahyu, un concetto traducibile con gruppo di popoli o una nazione con particolare riguardo alla sua popolazione, senza alcuna valenza amministrativa.[4]

L'Assiria persiana

Esso comprendeva la maggior parte del territorio della originale madre-patria assira lungo la parte superiore del Tigri, del medio ed alto Eufrate, il territorio della moderna Siria (Eber-Nari) e parte della Turchia sud-orientale.[5][6] L'Impero neo-assiro collassò a causa dell'invasione dell'Assiria da parte delle popolazioni Iraniane nel tardo VII secolo a.C., che culminarono nella Battaglia di Ninive. Tra il 612 e il 559 a.C., la parte orientale dell'Assiria fece parte dell'Impero dei Medi mentre la parte occidentale faceva parte dell'Impero neo-babilonese. Entrambe le parti vennero conquistate dall'Impero achemenide nel 539 a.C.

NoteModifica

  1. ^ Reza Shabani, Iranian History at a Glance, p. 11.
  2. ^ Gaston Maspero, Passing of the Empires 850 BC to 330 BC, 1900.
  3. ^ (EN) Simo Parpola, National and Ethnic Identity in the Neo-Assyrian Empire and Assyrian Identity in Post-Empire Times (PDF), in Journal of Assyrian Academic Studies, vol. 18, No. 2, JAAS, 2004, p. 18, PMID (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2011).
    «Con la caduta di Niniveh, l'Impero fu diviso in due territori, la parte occidentale cadde in mano dei Caldei, quella orientale in mano dei sovrani Medi. Nel 539 a.C., entrambe le regioni vennero conquistate dall'Impero Achemenide, laddove la regione occidentale venne inglobata nella megastrapia di Assiria (Aθūra), e quella orientale nella satrapia della Media (Māda).»
  4. ^ Cameron, George (1973): "The Persian satrapies and related matters", Journal of Near Eastern Studies 32, pp. 47–56; Cook, J.M.: "The rise of the Achaemenids and establishment of their empire", pp. 261–262, in Ilya Gershevitch, The Cambridge History of Iran; Briant, Pierre (2002): From Cyrus to Alexander: A History of the Persian Empire, pp. 177, 390-391, 909.
  5. ^ John Curtis, The Achaemenid Period in Northern Iraq (PDF), in L’archéologie de l’empire achéménide, Paris, France, novembre 2003, pp. 3–4.
  6. ^ Dandamatev, Muhammad: "Assyria. ii- Achaemenid Aθurā Archiviato il 29 maggio 2008 in Internet Archive.", Encyclopædia Iranica