Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Associazione Calcio Milan
Associazione Calcio Milan 1955-56.jpg
Stagione 1955-1956
AllenatoreUruguay Héctor Puricelli
PresidenteItalia Andrea Rizzoli
Serie A2º posto
Coppa dei CampioniSemifinale
Coppa LatinaVincitore
Maggiori presenzeCampionato: Buffon (33)
Totale: Buffon (40)
Miglior marcatoreCampionato: Nordahl (23)
Totale: Nordahl (27)
StadioSan Siro

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Milan nelle competizioni ufficiali della stagione 1955-1956.

Indice

StagioneModifica

 
Il presidente Andrea Rizzoli con la Coppa Latina

La stagione 1955-1956 vede il Milan impegnato in tre tornei.

In campionato i rossoneri chiudono secondi alle spalle della Fiorentina, dopo aver concluso anche il girone d'andata al secondo posto, sempre dietro ai viola. Alla fine del torneo sono 12 i punti di distacco tra toscani e Milan battuto nello scontro diretto sia all'andata che al ritorno. Gunnar Nordahl è ancora il capocannoniere tra i rossoneri, ma le sue 23 reti non sono sufficienti per conquistare la classifica dei marcatori di serie A.

In Coppa dei Campioni il club raggiunge, dopo le vittorie con Saarbrücken (7-5) e Rapid Vienna (8-3), le semifinali. Qui affronta in una doppia sfida i Campioni di Spagna e futuri vincitori delle prime cinque edizioni di questa nuova competizione: il Real Madrid. Nell'andata, giocatasi in terra iberica, i Blancos hanno la meglio e si impongono per 4-2. Nella partita di ritorno, la vittoria per 2-1 da parte dei Diavoli non basta a ribaltare le sorti della doppia sfida.

Nel giugno del 1956, si svolge a Milano la penultima edizione della Coppa Latina: i rossoneri vi partecipano al posto della Fiorentina rinunciataria e conquistano il trofeo per la seconda volta in quattro partecipazioni. In semifinale infatti il Benfica viene superato per 4-2 e in finale l'Athletic Bilbao viene sconfitto 3-1 grazie ai gol dell'esordiente Osvaldo Bagnoli, del nuovo arrivato Giorgio Dal Monte e di Schiaffino.

Al termine della stagione Nordahl, dopo 257 presenze e 221 gol (record del club), due Scudetti due Coppe Latine e cinque titoli di capocannoniere, lascia il Milan per trasferirsi alla Roma.

Nel 1955 il Milan trasferisce la sua sede da Corso Venezia 36 a via Andegari 4[1].

MaglieModifica

Casa
Trasferta

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

Area tecnica

RosaModifica

 
Nils Liedholm, campione d'Italia 4 volte con la maglia rossonera
N. Ruolo Giocatore
  P Lorenzo Buffon
  P Santino Ciceri
  D Cesare Maldini
  D Franco Pedroni
  D Luigi Radice
  D Francesco Zagatti
  C Osvaldo Bagnoli
  C Eros Beraldo
  C Mario Bergamaschi
  C Giorgio Dal Monte
  D Eros Fassetta
N. Ruolo Giocatore
  C Gianfranco Ganzer
  C Nils Liedholm
  C Eduardo Ricagni[2]
  C Juan Alberto Schiaffino[2]
  C Omero Tognon (capitano)
  A Italo Carminati
  A Amleto Frignani
  A Amos Mariani
  A Gunnar Nordahl (vicecapitano)
  A Valentino Valli
  A Albano Vicariotto

Staff tecnicoModifica

Allenatore:   Héctor Puricelli
Medico sociale:   Crivelli
Massaggiatore:   Mario Ferrario

Formazione tipoModifica

4–3–3

 


CalciomercatoModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Osvaldo Bagnoli   Ausonia 1931 -
A Italo Carminati Piacenza -
A Giorgio Dal Monte Genoa -
D Gianfranco Ganzer Triestina -
A Amos Mariani Fiorentina -

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1955-1956.

Girone di andataModifica

Bergamo
18 settembre 1955
1ª giornata
Atalanta4 – 3MilanStadio Comunale (20 000 spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Milano
25 settembre 1955
2ª giornata
Milan6 – 1SampdoriaStadio San Siro (35 000 spett.)
Arbitro:  Maurelli (Roma)

Padova
2 ottobre 1955
3ª giornata
Padova1 – 5MilanStadio Silvio Appiani (17 000 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Milano
9 ottobre 1955
4ª giornata
Milan0 – 0NapoliStadio San Siro (45 000 spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Milano
16 ottobre 1955
5ª giornata
Inter2 – 1MilanStadio San Siro (87 000 spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Trieste
23 ottobre 1955
6ª giornata
Triestina1 – 3MilanStadio Comunale (15 000 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Milano
30 ottobre 1955
7ª giornata
Milan2 – 0SPALStadio San Siro (22 000 spett.)
Arbitro:  Moriconi (Roma)

Genova
6 novembre 1955
8ª giornata
Genoa3 – 1MilanStadio Luigi Ferraris (35 000 spett.)
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Milano
13 novembre 1955
9ª giornata
Milan0 – 0L.R. VicenzaStadio San Siro (30 000 spett.)
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Milano
20 novembre 1955
10ª giornata
Milan0 – 2FiorentinaStadio San Siro (50 000 spett.)
Arbitro:  Liverani (Torino)

Busto Arsizio
11 dicembre[3] 1955
11ª giornata
Pro Patria1 – 1MilanStadio Comunale (12 000 spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Milano
25 dicembre 1955
12ª giornata
Milan3 – 1JuventusStadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Novara
1º gennaio 1956
13ª giornata
Novara3 – 4MilanStadio Comunale (10 000 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Milano
8 gennaio 1956
14ª giornata
Milan4 – 1RomaStadio San Siro (25 000 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Torino
15 gennaio 1956
15ª giornata
Torino1 – 1MilanStadio Filadelfia (30 000 spett.)
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Milano
22 gennaio 1956
16ª giornata
Milan3 – 0BolognaStadio San Siro (25 000 spett.)
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Roma
29 gennaio 1956
17ª giornata
Lazio2 – 3MilanStadio Olimpico (40 000 spett.)
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Girone di ritornoModifica

Milano
12 febbraio 1956
18ª giornata
Milan4 – 1AtalantaStadio San Siro (25 000 spett.)
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Genova
29 febbraio[4] 1956
19ª giornata
Sampdoria2 – 2MilanStadio Luigi Ferraris (35 000 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Milano
26 febbraio 1956
20ª giornata
Milan4 – 1PadovaStadio San Siro (30 000 spett.)
Arbitro:  Moriconi (Roma)

Napoli
4 marzo 1956
21ª giornata
Napoli2 – 0MilanStadio della Liberazione (40 000 spett.)
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Milano
11 marzo 1956
22ª giornata
Milan1 – 2InterStadio San Siro (45 000 spett.)
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Milano
18 marzo 1956
23ª giornata
Milan1 – 0TriestinaStadio San Siro (23 000 spett.)
Arbitro:  Grillo (Afragola)

Ferrara
25 marzo 1956
24ª giornata
SPAL0 – 0MilanStadio Comunale (8 000 spett.)
Arbitro:  Moriconi (Roma)

Milano
1º aprile 1956
25ª giornata
Milan3 – 2GenoaStadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Vicenza
8 aprile 1956
26ª giornata
L.R. Vicenza1 – 3MilanStadio Romeo Menti (12 000 spett.)
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Firenze
15 aprile 1956
27ª giornata
Fiorentina3 – 0MilanStadio Comunale (75 000 spett.)
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Milano
29 aprile 1956
28ª giornata
Milan3 – 3Pro PatriaStadio San Siro (2 000 spett.)
Arbitro:  De Gregorio (Legnano)

Torino
6 maggio 1956
29ª giornata
Juventus0 – 0MilanStadio Comunale (15 000 spett.)
Arbitro:   Roman

Milano
10 maggio 1956
30ª giornata
Milan4 – 2NovaraStadio San Siro (10 000 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Roma
13 maggio 1956
31ª giornata
Roma0 – 0MilanStadio Olimpico (35 000 spett.)
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Milano
20 maggio 1956
32ª giornata
Milan3 – 1TorinoStadio San Siro (17 000 spett.)
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Bologna
27 maggio 1956
33ª giornata
Bologna2 – 1MilanStadio Comunale (33 000 spett.)
Arbitro:   Friedl

Milano
3 giugno 1956
34ª giornata
Milan1 – 3LazioStadio San Siro (10 000 spett.)
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Coppa dei CampioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa dei Campioni 1955-1956.

Ottavi di finaleModifica

Milano
1º novembre 1955
Andata
Milan3 – 4
referto
SaarbrückenStadio San Siro (5 000 spett.)
Arbitro:   Dienst

Saarbrücken
23 novembre 1955
Ritorno
Saarbrücken1 – 4
referto
MilanStadion Kieselhumes (15 000 spett.)
Arbitro:   Schipper

Quarti di finaleModifica

Vienna
18 gennaio 1956
Andata
Rapid Vienna1 – 1
referto
MilanPfarrwiese (22 000 spett.)
Arbitro:   Vlcek

Milano
12 febbraio 1956
Ritorno
Milan7 – 2
referto
Rapid ViennaStadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro:   Horn

SemifinaliModifica

Madrid
19 aprile 1956
Andata
Real Madrid4 – 2
referto
MilanEstadio de Chamartín (120 000 spett.)
Arbitro:   Harzig

Milano
1º maggio 1956
Ritorno
Milan2 – 1
referto
Real MadridStadio San Siro (30 000 spett.)
Arbitro:   Steiner

Coppa LatinaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Latina 1956.

SemifinaliModifica

Milano
29 giugno 1956
Gara unica
Milan4 – 2BenficaArena Civica (5 000 spett.)
Arbitro:   Arqua

FinaleModifica

Milano
3 luglio 1956
Gara unica
Milan3 – 1Athletic BilbaoArena Civica (25 000 spett.)
Arbitro:   Guigue

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
  Serie A 41 34 16 9 9 70 48 +22
  Coppa dei Campioni semifinale 6 3 1 2 19 13 +6
Coppa Latina vincitore 2 2 0 0 7 3 +4
Totale - 42 21 10 11 96 64 +32

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Serie A Coppa dei Campioni Coppa Latina Totale
               
Bagnoli, O. O. Bagnoli 810022103
Beraldo, E. E. Beraldo 1903100221
Bergamaschi, M. M. Bergamaschi 2504000290
Buffon, L. L. Buffon 3305020400
Carminati, I. I. Carminati 50100060
Ciceri, S. S. Ciceri 10100020
Dal Monte, G. G. Dal Monte 211153212815
Fassetta, E. E. Fassetta 10001020
Frignani, A. A. Frignani 1812220223
Ganzer, G. G. Ganzer 903000120
Liedholm, N. N. Liedholm 3116020391
Maldini, C. C. Maldini 2206020300
Mariani, A. A. Mariani 2653121317
Nordahl, G. G. Nordahl 322354003727
Pedroni, F. F. Pedroni 2304010280
Radice, L. L. Radice 801020110
Ricagni, E. E. Ricagni 1753200207
Schiaffino, J. A. J. A. Schiaffino 291663233722
Tognon, O. O. Tognon 80100090
Valli, V. V. Valli 1142200136
Vicariotto, A. A. Vicariotto 00100010
Zagatti, F. F. Zagatti 2704020330

NoteModifica

  1. ^ Panini, 1999, p. 251.
  2. ^ a b Naturalizzato italiano.
  3. ^ Originariamente prevista per l'8 dicembre, venne rinviata per nebbia.
  4. ^ Originariamente prevista per il 19 febbraio, venne rinviata per neve.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.
  • Almanacco illustrato del Milan, 1ª ed., Panini, 1999.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica